Connect with us

CalcioMercato

Il Tempo | La settimana dei divorzi: Biglia e Keita verso l’addio

Published

on

 


Non c’è altro tempo da perdere, bisogna fare in fretta, benvenuti nella settimana dei divorzi. Dolorosi, per carità, soprattutto per la piazza, ma comunque necessari per la costruzione della rosa. Nelle prossime ore la Lazio conta di chiudere il trasferimento di Lucas Biglia al Milan. Affare da 22 milioni di euro (bonus compresi) tra club e ingaggio da 2,5 milioni più 500 mila (legati alle presenze) all’argentino, la trattativa è decollata. Il presidente Lotito accetterà l’offerta della coppia Mirabelli-Fassone, lascerà andare il Principito e darà il via al mercato in entrata. In realtà sarebbe fondamentale trovare una soluzione rapida anche per Keita Balde Diao (non giocherà le due gare con il Senegal a causa di un problema al ginocchio), la Juventus è in pole position con una proposta da 22 milioni di euro (pure in questo caso bonus inclusi). Difficilmente l’ex Barca si separerà dalla Lazio a zero tra un anno, si tratta di un’opzione improbabile, proprio come il rinnovo del contratto.

Da risolvere il caso De Vrij, la dirigenza si è spazientita e non aspetterà in eterno la risposta del centrale, partito da una settimana per l’Olanda. La cessione dunque è a un passo, ma Real Madrid, Barcellona e Chelsea si sono ormai allontanati, le condizioni fisiche del difensore infatti non offrono garanzie (il Liverpool potrebbe essere interessato). Capitolo acquisti, a Formello sbarcherà un portiere. Federico Marchetti se ne andrà, ha smesso di giocare dal 13 febbraio scorso, la Lazio è alla ricerca di un elemento affidabile. Nel mirino ci sono Perin, Sirigu (vicino al Torino) e Neto. Inzaghi ha chiesto a Lotito anche un terzino jolly, un calciatore in grado di muoversi sia a destra che a sinistra: Basta, Patric, Lukaku e Radu non bastano. Verrà preso ovviamente il sostituto di Biglia, la lista è lunga e ricca di candidature: da Calhanoglu del Leverkusen, vecchio pallino del direttore sportivo Tare, a Denis Zakaria dello Young Boys. Occhio pure a Daniele Baselli (il tecnico di Piacenza lo vede bene in regia), il Torino però cercherà di rinnovargli il contratto. E poi Vilhena del Feyenoord, Guido Rodriguez del Club Tijuana e il francese Jordan Ferri del Lione. Senza scartare la pista che porta a De Roon, ex Atalanta, al momento forse la più calda. L’investimento dell’estate però verrà fatto in attacco, l’allenatore sogna un grande attaccante da affiancare a Ciro Immobile. Il nome di Luis Muriel gira ormai da settimane, la Sampdoria lo ha inserito tra i cedibili, la Lazio farà il massimo per portarlo a Roma.

Il Tempo – Gianluca Cherubini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Fabrizio Corsi, il patron dell’Empoli: “Parisi alla Lazio?  A gennaio non se ne parla. Su Vicario…”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, è intervenuto a Radio Incontro Olympia. Tema centrale è stato l’asse Empoli-Lazio in ambito calciomercato. Queste le sue parole:

“Ascolto domande di mercato intorno ai giocatori dell’Empoli che, oltre a farmi arrabbiare ed a rompermi le scatole, non voglio nemmeno prendere in considerazione perché il mio compito da presidente è proteggere i miei ragazzi ed in generale tutto l’ambiente Empoli che per me è un patrimonio da salvaguardare. Parisi alla Lazio? È una di queste… A gennaio non se ne parla, proprio per il motivo appena spiegato. Vicario? È meritatamente il terzo portiere della nazionale, per noi e per lui la convocazione rappresenta il riconoscimento e l’apprezzamento migliore. Con la Lazio c’era stato un contatto, una telefonata, dopo la quale mi aspettavo un affondo successivo che però non è mai avvenuto perché hanno virato su Maximiano e Provedel che noi conosciamo bene, veramente un ottimo portiere anche lui giustamente chiamato da Mancini.

 

Sarri? Un’icona del calcio italiano. Continua ad essere quel maestro di campo transitato qui in Toscana, Lotito ha scelto il meglio, mentre altri hanno optato per tecnici che anziché il campo stesso preferiscono allenare stampa e tifosi…”.

 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW