Connect with us

CalcioMercato

Il Messaggero | Vertice Inzaghi, Tare, Lotito. Il Presidente: “Marotta mi ha chiesto scusa per Keita”

Published

on

 


Qual è la soluzione? La Lazio scioglie i rebus. E’ l’ora della verità, mancano 20 giorni per l’inizio ufficiale della nuova stagione ed ecco un punto della situazione: «Sono ottimista», giurava Inzaghi mercoledì mattina. Chissà se, dopo il vertice segreto a tarda sera, la penserà ancora alla stessa maniera. L’altro ieri incontro a tre con Lotito e Tare per capire lo stato delle trattative in entrata e in uscita. In particolare il tecnico chiedeva ancora lumi sul suo capitano: «Aspetto Biglia prima di scegliere uno nuovo braccio per la fascia», ripete in giro Simone. Ma Lucas ha già scelto il Milan, si sente a tutti gli effetti un giocatore rossonero. Anche se la Lazio continua a lavorare sui milioni da “strappare” a Mirabelli e Fassone: si può chiudere a 18 più 4 di bonus. Prezzo ridimensionato – rispetto ai 52 totali per il doppio affare – senza Keita, ma guai a tirare troppo la corda. Bisogna chiudere in fretta l’operazione e gettarsi a capofitto anche sulla successione. Costa 15 milioni Torreira della Samp, piace tanto a Inzaghi e anche a Tare. Ma il ds continua a guardare all’estero. E la voce di un altro erede già capitano altrove sta scatenando la ricerca e i nomi: solo ieri ecco Bender del Leverkusen e Knezevic, classe ’97 della Dinamo Zagabria, capitano della nazionale Under 19.

TRATTATIVA A breve, dunque, l’addio a Biglia. Atteso invece oggi l’ultimo rifiuto da parte di Keita, ora in vacanza a Las Vegas. La Lazio gli aveva dato un ultimatum a inizio settimana per rifletterci ancora un po’ sulla proposta rossonera, ma non crede sino in fondo in un ripensamento del senegalese. Quindi, prove di disgelo con la Juve, conviene a tutti: «Marotta è venuto a chiedermi scusa dicendomi che non c’entra nulla con i rifiuti di Keita», racconta Lotito, dopo il vis-a-vis in Lega di sabato mattina. Ovviamente il presidente biancoceleste non crede minimamente all’ad bianconero, ma non c’è offerta per Balde. A differenza di quelle da 30 milioni di Milan, Napoli, Everton e Tottenham, sconosciute per l’agente Calenda. E se Keita alla fine dovesse restare senza rinnovo? Lotito è pronto a mandarlo subito in tribuna, Inzaghi prova a trascinarlo nella strategia più opportuna: comunque, eventualmente, ad Auronzo per non lasciar ancora deprezzare il cartellino.

OLANDESE Stessa tattica adottata con de Vrij, anche se c’è ancora ottimismo sul suo prolungamento: «Siamo fiduciosi – assicurano a Formello – ma se ne riparlerà più in là». Perché, prima di dare una risposta e dopo gli impegni con l’Olanda, Stefan è in barca in vacanza con amici. Il suo entourage resta ostile al rinnovo, ma non vuole deteriorare i rapporti sinora ottimi col club biancoceleste. Col quale aveva concordato a inizio stagione la cessione dell’olandese, senza pensare che arrivassero solo proposte al ribasso. Per questo ora la Lazio vorrebbe inserire una clausola da 30 milioni, l’agenzia Seg al massimo accetterebbe a 20: «Con quella cifra ci comprano una gamba di De Vrij», urla Lotito. Che nel frattempo prova l’affondo per Balbuena del Corinthians.

PORTA In scadenza nel 2018 ci sarebbe pure Marchetti, la Lazio deve “liberarsene” subito. Da escludere la rescissione, ma se Federico decidesse di ripartire dalla neopromossa Verona – a uno stipendio più basso degli 1,5 milioni – Lotito gli porgerebbe “gratis” il cartellino. Lo ha chiamato l’amico Floccari per convincerlo, Marchetti riflette. Sa già che alla Lazio sarà Strakosha il nuovo numero uno e Tare è in cerca del secondo: l’Udinese offre Karnezis, si valutano gli svincolati Pierrick Cros dei Red Star e Tim Krul del Newcastle. Entro 4 giorni (il 20 giugno) però bisognerà chiudere con l’Atalanta pure il riscatto di Berisha, sperando nell’inserimento di Gomez. Altrimenti, morto un Papu, se ne farà un altro.

Il Messaggero – Alberto Abbate

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Calcio

Transfermarkt, i valori di mercato d’autunno: la situazione in casa Lazio

Published

on

 


foto Fraioli

Archiviate le prime giornate di campionato, arriva la prima sosta della Serie A per le Nazionali, ed è subito tempo di bilanci. In quanto al mercato, la piattaforma Transfermarkt.it ha voluto stare i nuovi valori relativi all’autunno in corso. In questa lista dei giocatori che hanno visto il loro prezzo aumentare o diminuire, figurano tre giocatori della Lazio. Due di questi sono Milinkovic Savic e Luis Alberto, entrambi colonne della rosa biancoceleste. Nonostante le loro ottime prestazione fino ad ora, il loro cartellino ha subito un ribasso: per il serbo si tratta di una variazione di -10 milioni di euro, con un valore attuale pari a 60 milioni. Per lo spagnolo invece, parliamo di una variazione di -6 milioni di euro, con un valore complessivo di 22 milioni .

foto Fraioli

Tra i biancocelesti c’è comunque chi si è visto aumentare il proprio valore del cartellino: si tratta di Mario Gila, difensore spagnolo arrivato questa estate dal Real Madrid Castilla. Le sue buone prestazioni messe in campo nelle volte in cui è stato chiamato in causa, hanno fatto si che il suo cartellino subisca una variazione di +2,5 milioni di euro, con un valore complessivo di 3 milioni.

fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW