Connect with us

CalcioMercato

Il Tempo | Avanti sul Papu, ma risale anche Muriel

Published

on

 


Un altro tentativo per El Papu Gomez, il direttore sportivo Tare è sbarcato ieri a Milano per incontrare il procuratore Riso. Un colloquio di circa un’ora per trovare l’accordo economico con il giocatore, una trattativa che la Lazio vorrebbe chiudere in fretta per accontentare Inzaghi e rinforzare il reparto offensivo. L’ostacolo principale però resta l’Atalanta, il presidente Percassi pretende almeno 20 milioni di euro per liberare l’attaccante argentino, la dirigenza biancoceleste invece lo valuta massimo 15. L’agente dell’ex Catania ha aperto a qualsiasi scenario, le sorprese sono in agguato e potrebbero condizionare il futuro del calciatore: «Sul ragazzo c’è la Lazio, ma anche altre squadre – ha raccontato ieri sera ai microfoni di Sky Sport 24 – e tra l’altro stiamo lavorando su una cosa nuova con le società (eventuali contropartite?, ndr). Se l’Atalanta vuole tenerlo? Valutiamo tutto». In realtà su Gomez è già scattata una vera e propria asta, Inter, Roma e Milan hanno chiesto informazioni, ma alla fine potrebbe spuntarla proprio Percassi con un rinnovo a sorpresa.

Attenzione sempre a Luis Muriel della Sampdoria, è il primo nome richiesto da Inzaghi alla società al termine del campionato. È una soluzione ancora viva, la Lazio potrebbe convincere Ferrero con l’inserimento di qualche contropartita tecnica come Cataldi, Mauricio, Djordjevic e Patric. Nella scuderia di Riso c’è anche Daniele Baselli del Torino, altro nome accostato alla Lazio. Da sbloccare in fretta intanto l’operazione Biglia, il Milan è in pressing e con un po’ di buon senso l’affare andrà in porto. La Lazio però ha chiesto 18 milioni di euro più 2 di bonus, il centrocampista argentino è già d’accordo con i dirigenti rossoneri. Bisognerà risolvere soltanto il problema legato alle commissioni da versare all’agente Montepaone. Inzaghi, in continuo contatto con la società e che in cuor suo spera che la trattativa possa saltare, si aspetta comunque un sostituto di livello. In Italia il sogno è Jorginho del Napoli, mentre all’estero interessa il profilo di Moutinho del Monaco. Occhio anche al vecchio obiettivo Clasie del Southampthon e al brasiliano Walace dell’Amburgo, ieri a Milano il diesse Tare ha incontrato il procuratore Castagna (rappresentante in Italia). Per l’attacco è andato in scena un rapido colloquio con Damiani, agente di Rachid Ghezzal, che tra pochi giorni si svincolerà dal Lione.

Altre operazioni: entro il 25 giugno la Lazio eserciterà il controriscatto con la Ternana per riportare Palombi a Formello (servono 300 mila euro). Verrà preso pure un terzino in grado di muoversi sia a destra che a sinistra. Nel mirino almeno tre nomi: il belga Timothy Castagne, classe 1995 di proprietà del Genk, contratto in scadenza nel 2018 e valutazione da 3 milioni di euro. Attenzione anche a Tomasz Kedziora, capitano della Polonia Under 21 e il russo Karevaev dello Sparta Praga. Tra i pali invece continuano i contatti con l’Udinese per Karnezis, secondo portiere individuato da Inzaghi per rinforzare il reparto. Il titolare infatti sarà Strakosha, promosso al termine di una stagione esaltante. Infine il presidente Lotito ha trovato l’accordo con Angelo Peruzzi per un altro anno di contratto. La firma è attesa nelle prossime settimane, sarà ancora lui il club manager della Lazio. Confermato anche lo staff medico, capitanato dal dott. Fabio Rodia.

Il Tempo – Gianluca Cherubini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

CalcioMercato

CdSera | Il Mago è sul mercato, ma al Siviglia continua a non piacere

Published

on

 


Luis Alberto è sul mercato. Lo spagnolo non è soddisfatto dello spazio datogli da Sarri in questa stagione e il suo sogno sarebbe quello di tornare a Siviglia, ma il club andaluso non vuole investire su di lui. La Lazio è pronta a cederlo, tanto che in estate c’è stato anche un contatto con Monchi, che però ha risposto picche davanti ad alcuni dati riguardanti il Mago, come le palle perse, la velocità e i palloni recuperati.

La Lazio, però, ha bisogno di vendere se vuole muoversi sul mercato in entrata ed è difficile farlo solo con i soldi che si potrebbero ricavare dalle cessioni di Fares e Kamenovic. L’offerta convincente per Luis Alberto, però, non c’è. Lotito non vuole scendere sotto i 15 milioni, che però per un giocatore di 30 anni che passa molto tempo in panchina non sono pochi. Allo stesso tempo, aspettare è rischioso perché potrebbe continuare a deprezzarsi.

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW