Connect with us

CalcioMercato

Il Tempo | Primo colpo Lazio: Azmoun a un passo

Published

on

 


Tutto sull’iraniano Sardar Azmoun del Rostov, è l’attaccante scelto dalla Lazio per sostituire il partente Djordjevic. La trattativa con i russi è già scattata, il direttore sportivo Tare ha avviato i contatti da almeno tre settimane. Il gioiellino costa quasi 12 milioni di euro, la società biancoceleste ne ha messi sul piatto 10, la differenza è minima e l’accordo è dietro l’angolo. Azmoun è un classe 1995 seguito con interesse da mezza Europa (Liverpool su tutti), quest’anno ha realizzato 12 gol in 41 partite tra Premier Liga, Champions League ed Europa League. Ha il contratto in scadenza nel 2018, la Lazio lo ha bloccato e cercherà di accelerare appena riuscirà a piazzare qualche elemento sul mercato. Nella lista della dirigenza c’è anche il finlandese Joel Pohjanpalo, gigante del Bayer Leverkusen. Così come Armin Hodzic della Dinamo Zagabria, bosniaco nato nel 1994 e reduce da 21 reti in 35 partite stagionali. Senza dimenticare Gaston Pereiro del PSV, esterno offensivo che potrebbe comunque far comodo a Simone Inzaghi.

Al momento però la priorità è cedere Lucas Biglia al Milan, affare che darebbe il via alle prime operazioni in entrata: «Quanto manca per l’ufficialità? Chiedetelo a loro – ha risposto ieri Lotito a margine dell’audizione all’antimafia – di mercato ne parlerò con Tare, è lui il preposto. Prima vi lamentavate che facevo tutto io, adesso invece abbiamo diviso i ruoli, ognuno ha il proprio e sulla base di questo posso dire che la Lazio è una società tranquilla che sa cosa deve fare». Il presidente della Lazio costruirà una rosa all’altezza dell’Europa League, il tecnico Simone Inzaghi ha espresso dei desideri ben precisi: «La Lazio farà il mercato che è giusto fare per poter competere. Cosa dire ai tifosi? Non nascondetevi dietro ai tifosi, loro si aspettano quello che la società farà. Se Keita resta? Sentite lui, o meglio il suo procuratore». Verrà preso il sostituto del senegalese, nelle ultime ore però si sono abbassate le quotazioni del Papu Gomez, diviso tra il rinnovo con l’Atalanta e l’ennesima proposta del Milan (ieri il procuratore era a colloquio con Mirabelli e Fassone). Complicate anche le candidature di Defrel, Falcinelli e Muriel, ormai a un passo dal Siviglia. Saltato invece Fabio Borini, oggi sosterrà le visite mediche con il Milan, la società ha deciso di mollarlo due settimane fa (troppo alta la richiesta d’ingaggio). Per il centrocampo invece è tornato di moda il nome di Pasalic, di rientro al Chelsea dopo il prestito al Milan, la dirigenza ha sondato il terreno con il suo entourage. Per la porta continuano i contatti con l’Udinese per Karnezis, da capire però il futuro di Marchetti. Guerrieri infatti dovrebbe rimanere come terzo portiere (Vargic andrà via in prestito), ma il portiere di Bassano del Grappa dovrà prima accettare il ruolo da secondo alle spalle di Strakosha. Infine dal all’8 luglio, presso la clinica Paideia, a partire dalle ore 8, i giocatori e lo staff tecnico sosterranno le visite mediche d’idoneità sportiva.

Il Tempo – Gianluca Cherubini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

CalcioMercato

CdSera | Il Mago è sul mercato, ma al Siviglia continua a non piacere

Published

on

 


Luis Alberto è sul mercato. Lo spagnolo non è soddisfatto dello spazio datogli da Sarri in questa stagione e il suo sogno sarebbe quello di tornare a Siviglia, ma il club andaluso non vuole investire su di lui. La Lazio è pronta a cederlo, tanto che in estate c’è stato anche un contatto con Monchi, che però ha risposto picche davanti ad alcuni dati riguardanti il Mago, come le palle perse, la velocità e i palloni recuperati.

La Lazio, però, ha bisogno di vendere se vuole muoversi sul mercato in entrata ed è difficile farlo solo con i soldi che si potrebbero ricavare dalle cessioni di Fares e Kamenovic. L’offerta convincente per Luis Alberto, però, non c’è. Lotito non vuole scendere sotto i 15 milioni, che però per un giocatore di 30 anni che passa molto tempo in panchina non sono pochi. Allo stesso tempo, aspettare è rischioso perché potrebbe continuare a deprezzarsi.

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW