Connect with us

Per Lei Combattiamo

L’ag. Fifa Tizi: “Marusic lo vedo più come una mezz’ala offensiva. Può essere un acquisto interessante”

Published

on

 


Gianluca Tizi, agente Fifa ed esperto di calcio serbo, è stato intercettato dai microfoni di TMW Radio per dire la sua sul nuovo arrivo in casa biancoceleste: “Marusic è un buon giocatore, centrocampista offensivo che può anche fare punta esterna. Lo vedo più come mezz’ala offensiva, ha fatto bene nell’Oostende. Può essere un acquisto interessante. Esiste il problema del salto da un calcio meno difficile di quello italiano alla Serie A. Sono ottimista e chi l’ha scelto credo abbia valutato bene, poi non lo conosco di persona: le qualità ci sono. Ultimamente il campionato belga è diventata una fucina importante di qualità. In Italia i ’92 sono ancora giovani, lui è titolare da 3 anni in Belgio. Credo sia pronto per la Lazio”.

Su Azmoun: “L’Iran produce i calciatori più interessanti. In Italia non abbiamo una tradizione importante, ma questo è un giovane che sono due anni che gioca in Russia e ne parlano come un calciatore con caratteristiche fisiche importanti unite ad una tecnica di livello. Azmoun, seppur abbia qualità, sarebbe più una scommessa di Marusic. Ancora non ho capito i criteri di scelta delle società. In Inghilterra per esempio inseriscono tutti i parametri in un software che effettua la scelta. Se Azmoun è stato visto e giudicato da Lazio, tanto di cappello a chi rischia su un iraniano”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, domani a Graz per una finale anticipata: obiettivo cancellare Midtjylland

Published

on

 


È la terza giornata del girone ma è già una finale. Del resto non può essere altrimenti se alla partita precedente hai perso 5-1. Così Martusciello, il vice di Sarri, ha presentato Sturm Graz-Lazio di domani alle 18.45: “Rappresenta il passaggio del turno. È una partita da ultima spiaggia, c’è da vincere e convincere. Bisogna continuare cosi e evitare quei down dell’ultima prestazione europea”. Nel gruppo F sono tutte a pari punti, 3: insomma, è veramente ti decisivo il match di giovedì.

Fraioli

Il problema di Midtjylland – Non che ci volesse una laurea a Coverciano per capirlo, ma a Formello sono tutti d’accordo che la causa della disfatta in casa del Midtjylland non siano le rotazioni nella formazione iniziale, con 5 cambi rispetto alla squadra schierata quattro giorni prima col Verona. Gila per Casale, Hysaj per Lazzari, Luis Alberto per Basic, Cataldi per Marcos Antonio e Pedro per Zaccagni. Quasi mezza squadra, sì, ma giocatori di primo livello, considerati titolari, superiori per valore assoluto agli avversari danesi. Il problema quindi, più che nei nomi, è stato nell’atteggiamento con cui la Lazio è scesa in campo: poco umile, spocchiosa, sicura di essere bella e vincente. Il famoso germe di Sarri.

Fraioli

Sì alle rotazioni – Contro la Cremonese e lo Spezia il gruppo ha risposto alla grande, ha reagito ma non basta per rimettere la nave in porto sicuro: c’è lo scoglio di Graz da superare per tornare in acque tranquille. Sull’aspetto mentale lavorerà Sarri, deciso a continuare nell’alternare alcuni giocatori (Vecino, Marcos Antonio, Gila si candidano), perché il tour de force non risparmia nessuno e lunedì c’è lo scontro diretto di Firenze. TuttoMercatoWeb/Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW