Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Keita-Lazio, verso lo scontro totale

Published

on

 


È arrivato ed è già qualcosa.
Un anno fa, di questi tempi, Keita Balde disertò il raduno della Lazio: «Mi trattano in modo inaccettabile, non rispettano le promesse». Voleva andare al Monaco, che lo reclamava. Sembrava l’ inizio della fine, perché oltre ai rapporti con la società erano profondamente deteriorati quelli con i compagni: solo un lavoro faticoso e lungo di Inzaghi lo ha reintrodotto nel gruppo, pian piano. Stavolta, invece, il ragazzo non ha alimentato lo scontro, s’ è comportato da professionista esemplare: nel pomeriggio è entrato a Formello e si è unito ai compagni, benché senza soffermarsi all’ ingresso del centro sportivo per timore di contestazioni.
Cosa significa il suo arrivo a Roma? Che gli conviene così, probabilmente. Strategia, niente più.
In queste ore Keita parlerà con Lotito. Difficile immaginarsi sorprese: il calciatore vuole andarsene e lo ribadirà al presidente, il quale tenterà comunque di convincerlo a firmare un nuovo contratto con la Lazio a cifre rilevanti (per il club biancoceleste, almeno: oltre due milioni netti a stagione, offerta però non competitiva in confronto alle proposte della Juve). I rapporti tra la società romana e l’ entourage di Keita sono difficilissimi, il disgelo appare quasi impossibile, anche l’ introduzione di una clausola rescissoria nel contratto – sul modello di Donnarumma – non viene presa in considerazione da Calenda, agente del senegalese.
Ribadita la rottura, si dovrà trovare una via d’ uscita. E non sarà semplice: Keita vuole la Juve, che però offre poco alla Lazio (meno di 15 milioni); fargli cambiare idea e indirizzarlo altrove è difficilissimo.
Sembra escluso che possa tornare di moda l’ ipotesi del Milan, semmai bisogna prendere in considerazione un ritorno di fiamma del Monaco oppure un’ improvvisa accelerata dell’ Inter che lo segue da anni. La Juve non è intenzionata ad alzare l’ entità della proposta, minaccia di ingaggiare il giocatore a costo zero tra un anno. Il rischio è che si vada al muro contro muro Keita-Lazio, perché a quel punto niente sarebbe escluso.
Nemmeno l’ ipotesi che Lotito decida di metterlo fuori squadra, come ha già fatto otto anni fa con Ledesma e Pandev e come ha minacciato di fare nelle ultime settimane in privato. Keita stamani sosterrà le visite mediche, quindi attenderà gli sviluppi. Inzaghi segue l’ evoluzione della sua situazione con ansia e apprensione, perché teme di perdere un giocatore su cui fa totale affidamento. Per di più l’ addio potrebbe avvenire quando ormai la stagione è vicina e quando individuare un sostituto di livello simile, se non pari, sarebbe ancor più arduo.
Anche se il senegalese dovesse rimanere senza rinnovare il contratto, però, la sua gestione sarebbe sul filo, con la contestazione dei tifosi alle porte.
Intanto la Lazio ha cominciato ad allenarsi, senza i cinque giocatori che hanno avuto qualche giorno di riposo in più per gli impegni di fine campionato con le nazionali (tra loro De Vrij e Biglia, gli altri due casi contrattuali). Sabato i biancocelesti partiranno alla volta di Auronzo di Cadore. A quel punto su Keita ne sapremo probabilmente di più.
Ma difficilmente conosceremo la fine di questa infuocata storia di calciomercato. Corriere della sera / Stefano Agresti 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CdS | Sarri ha ritrovato Patric. Marcos Antonio fermo

Published

on

 


Il programma della Lazio prevede la permanenza a Belek dal 12 al 17 dicembre. E’ prevista un’amichevole con il Galatasaray, un’altra è da fissare entro il 17, forse contro l’Hatayspor. Un terzo test dovrebbe essere effettuato intorno al 20 dicembre.

fraioli

Ieri a Formello la Lazio ha completato il terzo giorno di allenamento con Patric di nuovo impiegato di nuovo impiegato in partitella dopo i tormenti fisici. Lo spagnolo è stato sorpassato da Casale nelle gerarchie e si candida per gennaio.
Assente ieri Marcos Antonio, febbricitante.

foto Fraioli

Come riportato dal Corriere dello Sport

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW