Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Nazione | Milan a tutta Biglia: oggi giorno decisivo

Published

on

 


A tutta Biglia. Oggi l’ agente del regista argentino Enzo Montepaone si incontrerà con la dirigenza rossonera per pianificare la strategia che possa mettere in scatto il presidente della Lazio, Claudio Lotito. Biglia vuole solo il Milan e il Milan vuole solo Biglia, basta questo per capire che epilogo avrà questa trattativa. E aiutano anche le parole di Biglia, sbarcato ieri a Fiumicino: «Non so quando raggiungerò i miei compagni…». Quelli della Lazio. In ritiro ad Auronzo di Cadore. Oggi il capitano biancoceleste è atteso presso la clinica Paideia per le visite mediche di rito ma ribadirà – come già comunicato più di un mese fa – di non volere proseguire l’avventura alla Lazio. A tal proposito l’assist potrebbe arrivare proprio dal giocatore, disposto a “tagliarsi” qualche centinaia di migliaia di euro sull’ingaggio per permettere un’accelerazione sulla trattativa ed evitare il triste viaggio in Cadore: tra Milan e Biglia infatti esiste già un accordo per un triennale (con opzione per il quarto anno) a 3.5 milioni a stagione.

Cifra che potrebbe abbassarsi per permettere al Milan di alzare l’offerta intorno ai 20 milioni e convincere così Lotito a cedere. Ma il Milan guarda anche all’attacco: Kalinic resta l’occasione più comoda, Aubameyang quel sogno con ogni probabilità destinato a non avverarsi. Sul gabonese del Borussia Dortmund si è infatti fiondato il Chelsea, tradito dal sì di Lukaku allo United. Ma questa sera – con qualche ora di ritardo rispetto al programma originale – è atteso anche il ritorno dalle vacanze di Gianluigi Donnarumma. Mercoledì sarà quindi il giorno giusto per la firma sul rinnovo di contratto dopo la schiarita di settimana scorsa. A tal proposito ieri si è completato il primo e fondamentale atto con lo sbarco del fratello Antonio a Malpensa. L’altro Donnarumma diventerà contestualmente l’ottavo acquisto estivo del nuovo Milan e il settimo portiere più pagato dell’intera Serie A con uno stipendio da un milione di euro. “Sono contento”, commenta con poche parole all’aeroporto. Ci mancherebbe anche…

La Nazione – Luca Guazzoni

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CorSera | Lazio, Immobile solo 6 gol ma da gennaio sarà l’arma in più

Published

on

 


Un’arma in più, forse perfino quella principale. Per rientrare, a fine campionato, fra le prime quattro, nella seconda parte della stagione Sarri potrà tornare a sfruttare Immobile. Il capitano della Lazio, dopo 15 giornate di campionato, è fermo a 6gol (in 5 hanno fatto meglio di lui). Mai, da quando è a Roma, aveva segnato così poco. Complici gli infortuni l’attaccante biancoceleste ha giocato solo 11 partite, ma in 2 di queste (Udinese e Monza) ha totalizzato appena 33 minuti. Rispetto ai suoi standard è stato poco presente e, di conseguenza, ha segnato meno. Come media realizzativa però non è affatto la sua peggiore stagione. In questa edizione della serie A Immobile ha segnato un gol ogni 136 minuti giocati. Nelle prime 15 del campionato 2016-17 aveva segnato 9 reti (quindi il 50% in più rispetto al 2022-23), ma, considerando il tempo trascorso in campo, aveva fatto peggio (una rete ogni 145 minuti). In tal senso, sempre considerando le prime 15 partite di serie A, l’annata migliore di Immobile è stata quella 2019- 20, quando era a quota 17 con una media di un centro ogni 70 minuti. Nel campionato in corso non ha potuto dare il contributo che solitamente garantisce, ma da gennaio tornerà finalmente riposato. Non vorrebbe chiudere il campionato con meno di 20 centri (da quando è a Roma gli è capitato solo nel 2018-19, quando si fermò a 15): servirebbero 14 reti nelle restanti 23 giornate. Non impossibile. «Nella classifica marcatori all time della serie A ci sono nomi importanti che hanno fatto la storia del calcio – ha detto a Sport Italia -. Sono scaramantico sui numeri, non li leggo tanto. Mi affido a quello che succede in campo e alla squadra che mi aiuta a scalare queste classifiche. Alla fine vedrò dove sarò arrivato». Il pensiero dunque c’è. E con Sarri che ha rivisto le proprie idee tattiche per permettere alla Lazio di cercare più la profondità esaltando così le caratteristiche di Immobile, Ciro può effettivamente continuare a scalare la classifica marcatori di tutti i tempi. «Non ho mai visto una perso- na avere più passione per il calcio di quella che ha il mister – ha spiegato Immobile -. Ha dedicato, dedica e dedicherà la sua vita al calcio». Un po’ come lui, che la dedica alla ricerca del gol. Per questo da gennaio Immobile può essere un’arma in più per Sarri. CorriereDellaSera/Elmar Bergonzini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW