Connect with us

Per Lei Combattiamo

Capozucca: “Di Gennaro è di enorme qualità, sarà il vice-Biglia. Due elementi del Cagliari potrebbero fare il caso della Lazio”

Published

on

 


Stefano Capozucca, ex direttore sportivo del Cagliari, è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia: “Secondo me Di Gennaro sarà un grande acquisto della Lazio. Nel panorama italiano è sottovalutato. È un regista arretrato dalle grandissime qualità tecniche. Si è ritrovato spiazzato non arrivando al rinnovo del Cagliari. Non ha accettato la proposta della società ed è stato messo da parte nella seconda parte della stagione. Quest’anno ha raggiunto, anche per via dell’età, e della Serie A, la giusta maturazione”.

Il ruolo ideale di Di Gennaro: “Lo vedo molto bene alla Pirlo anche se dovesse uscire uno come Cataldi che fa altro. Ha avuto anche il processo di Pirlo, arretrando molto il suo raggio d’azione. Un piede mancino delizioso. Non è arrivato nei top club per mancanza di fiducia in se stesso e per la mancanza di fiducia di qualche tecnico. È maturato fisicamente poi un po’ tardi, era inizialmente un po’ gracile”.

Profili dal Cagliari alla Lazio: “Lasciamo stare il quinto posto arrivato dopo un turno difficilissimo a Crotone e del miracolo Atalanta. L’undici biancoceleste è di grande valore e dal Cagliari ci sono un paio di nomi che potrebbero dare qualcosa, Joao Pedro e Barella”.

Borriello-Lazio: “Non ci fu niente a gennaio. Farebbe comodo a tante squadre. Lo chiamo l’eterno bambino. Si sente ancora un ragazzo e ambisce ancora alla Nazionale e questo gli dà intensità”.

Giovani della Lazio per il Cagliari: “Io di comune d’accordo ho troncato il mio rapporto. È normale che ci siano profili interessanti. Avevamo un interesse per Patric l’anno scorso e soprattutto per Cataldi. Non mi sarebbe dispiaciuto averlo. Ha avuto una flessione e ci sono annate in cui magari l’ambiente può dare una mano. Per Patric avevamo proprio tentato un approccio, ci furono contatti”.

Di Gennaro e Cataldi:Sono due calciatori diversi. Di Gennaro è di enorme qualità, Cataldi unisce una buona qualità alla corsa. Di Gennaro sarà il vice Biglia, esatto”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CorSera | Lazio, Immobile solo 6 gol ma da gennaio sarà l’arma in più

Published

on

 


Un’arma in più, forse perfino quella principale. Per rientrare, a fine campionato, fra le prime quattro, nella seconda parte della stagione Sarri potrà tornare a sfruttare Immobile. Il capitano della Lazio, dopo 15 giornate di campionato, è fermo a 6gol (in 5 hanno fatto meglio di lui). Mai, da quando è a Roma, aveva segnato così poco. Complici gli infortuni l’attaccante biancoceleste ha giocato solo 11 partite, ma in 2 di queste (Udinese e Monza) ha totalizzato appena 33 minuti. Rispetto ai suoi standard è stato poco presente e, di conseguenza, ha segnato meno. Come media realizzativa però non è affatto la sua peggiore stagione. In questa edizione della serie A Immobile ha segnato un gol ogni 136 minuti giocati. Nelle prime 15 del campionato 2016-17 aveva segnato 9 reti (quindi il 50% in più rispetto al 2022-23), ma, considerando il tempo trascorso in campo, aveva fatto peggio (una rete ogni 145 minuti). In tal senso, sempre considerando le prime 15 partite di serie A, l’annata migliore di Immobile è stata quella 2019- 20, quando era a quota 17 con una media di un centro ogni 70 minuti. Nel campionato in corso non ha potuto dare il contributo che solitamente garantisce, ma da gennaio tornerà finalmente riposato. Non vorrebbe chiudere il campionato con meno di 20 centri (da quando è a Roma gli è capitato solo nel 2018-19, quando si fermò a 15): servirebbero 14 reti nelle restanti 23 giornate. Non impossibile. «Nella classifica marcatori all time della serie A ci sono nomi importanti che hanno fatto la storia del calcio – ha detto a Sport Italia -. Sono scaramantico sui numeri, non li leggo tanto. Mi affido a quello che succede in campo e alla squadra che mi aiuta a scalare queste classifiche. Alla fine vedrò dove sarò arrivato». Il pensiero dunque c’è. E con Sarri che ha rivisto le proprie idee tattiche per permettere alla Lazio di cercare più la profondità esaltando così le caratteristiche di Immobile, Ciro può effettivamente continuare a scalare la classifica marcatori di tutti i tempi. «Non ho mai visto una perso- na avere più passione per il calcio di quella che ha il mister – ha spiegato Immobile -. Ha dedicato, dedica e dedicherà la sua vita al calcio». Un po’ come lui, che la dedica alla ricerca del gol. Per questo da gennaio Immobile può essere un’arma in più per Sarri. CorriereDellaSera/Elmar Bergonzini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW