Connect with us

Per Lei Combattiamo

AURONZO DAY 5 I Milinkovic: “Speriamo che Biglia rimanga, Marusic farà bene. L’esultanza nel derby…”

Published

on

 


Dopo l’amichevole di ieri pomeriggio contro l’Auronzo, la Lazio è tornata ad allenarsi. Dopo la seduta pomeridiana è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, Sergej Milinkovic-Savic. Ecco le parole del centrocampista biancoceleste:

“A me non piace troppo parlare ai microfoni ma preferisco far parlare il campo. Voglio prepararmi bene, per questo mi alleno al 100%. È tornato anche Lucas, che è un grande giocatore. Siamo tutti felici e speriamo che rimanga. Tutti daremo tutto. Il ritiro? Abbiamo iniziato molto bene. Sicuramente qua si sta molto bene rispetto a Roma dove fa molto caldo. Abbiamo altri 8-9 giorni e ci prepareremo passo dopo passo”.

TIFOSI –  “È una bella cosa quando i tifosi vengono da me per foto e autografi. Quando esci dal campo che hai dato tutto, loro ti ripagano così. È importante averli accanto durante l’allenamento, come quando siamo in campo, se vengono allo stadio ci danno sempre una carica in più”.

MARUSIC –  “Lo voglio aiutare come hanno fatto Djordjevic, Basta e Lulic con me. Sono stati importanti. Adesso in camera abbiamo iniziato a parlare italiano un po’, anche se non è facile per lui”. 

OBIETTIVI E DERBY- “L’Europa League? è bello giocarla. Devi lavorare tanto per arrivare fino lì. è un’altro tipo di calcio. Esultanza al derby? Era una cosa concordata con i miei amici, la sapevano solo loro. Cosa ho provato quando ho segnato? Non lo so, mi senti non era un gol normale come con altre squadre, ma è certo che era una bellissima cosa. La semirovesciata al derby? Tutti i tifosi mi hanno scritto che se avessi segnato quel gol sarebbero entrati tutti in campo, speriamo che la prossima volta entra e vediamo. Il gol più bello? Quello contro il Genoa in Coppa Italia. Non mi aspettavo una stagione così. In ogni stagione provo a fare di più, e voglio provare a fare più gol e soprattutto più assist, che mi piace tantissimo fare”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CorSera | Lazio, Immobile solo 6 gol ma da gennaio sarà l’arma in più

Published

on

 


Un’arma in più, forse perfino quella principale. Per rientrare, a fine campionato, fra le prime quattro, nella seconda parte della stagione Sarri potrà tornare a sfruttare Immobile. Il capitano della Lazio, dopo 15 giornate di campionato, è fermo a 6gol (in 5 hanno fatto meglio di lui). Mai, da quando è a Roma, aveva segnato così poco. Complici gli infortuni l’attaccante biancoceleste ha giocato solo 11 partite, ma in 2 di queste (Udinese e Monza) ha totalizzato appena 33 minuti. Rispetto ai suoi standard è stato poco presente e, di conseguenza, ha segnato meno. Come media realizzativa però non è affatto la sua peggiore stagione. In questa edizione della serie A Immobile ha segnato un gol ogni 136 minuti giocati. Nelle prime 15 del campionato 2016-17 aveva segnato 9 reti (quindi il 50% in più rispetto al 2022-23), ma, considerando il tempo trascorso in campo, aveva fatto peggio (una rete ogni 145 minuti). In tal senso, sempre considerando le prime 15 partite di serie A, l’annata migliore di Immobile è stata quella 2019- 20, quando era a quota 17 con una media di un centro ogni 70 minuti. Nel campionato in corso non ha potuto dare il contributo che solitamente garantisce, ma da gennaio tornerà finalmente riposato. Non vorrebbe chiudere il campionato con meno di 20 centri (da quando è a Roma gli è capitato solo nel 2018-19, quando si fermò a 15): servirebbero 14 reti nelle restanti 23 giornate. Non impossibile. «Nella classifica marcatori all time della serie A ci sono nomi importanti che hanno fatto la storia del calcio – ha detto a Sport Italia -. Sono scaramantico sui numeri, non li leggo tanto. Mi affido a quello che succede in campo e alla squadra che mi aiuta a scalare queste classifiche. Alla fine vedrò dove sarò arrivato». Il pensiero dunque c’è. E con Sarri che ha rivisto le proprie idee tattiche per permettere alla Lazio di cercare più la profondità esaltando così le caratteristiche di Immobile, Ciro può effettivamente continuare a scalare la classifica marcatori di tutti i tempi. «Non ho mai visto una perso- na avere più passione per il calcio di quella che ha il mister – ha spiegato Immobile -. Ha dedicato, dedica e dedicherà la sua vita al calcio». Un po’ come lui, che la dedica alla ricerca del gol. Per questo da gennaio Immobile può essere un’arma in più per Sarri. CorriereDellaSera/Elmar Bergonzini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW