Connect with us

CalcioMercato

Il Messaggero | Marchetti vuole rientrare, il vice Strakosha potrebbe essere già in casa

Published

on

 


Riaprite quella porta, Marchetti non si scansa, anzi vuole rientrare. Aveva fatto mea culpa a fine stagione, s’era fatto da parte alla luce degli ennesimi infortuni. A differenza della scorsa estate, aveva dato l’ok alla società a trattare la sua cessione, adesso però non vuole rimanere così sul groppone. Non si è concretizzato nulla con Spal e Verona, c’è ancora tempo prima del gong finale del mercato ma, se dovesse restare, s’aspetta col sostegno d’Inzaghi di poter essere reintegrato. Ha lavorato da solo per guarire, negli ultimi giorni di luglio s’è allenato a parte con la squadra. Ora che la Lazio ha finito il ritiro, Federico spera di poter rientrare nel giro. Nessuna brama di spodestare Strakosha: Thomas è il titolare, Marchetti ha un ottimo rapporto e al momento lo vorrebbe solo aiutare. In fondo, invece di cercarlo altrove e gettare al vento gli ultimi 3 milioni lordi di stipendio, il portiere di Bassano in casa rappresenterebbe quel secondo d’esperienza d’affiancare all’albanese. Non sarà facile però per Federico allontanare i pregiudizi, i guai fisici continui negli ultimi due anni. Vicissitudini e parole fuori dal campo che hanno deteriorato persino il rapporto con Lotito. Inzaghi aveva provato a difenderlo, è stato tradito dalle sparizioni di Marchetti. L’idea rimane quella di puntare su un altro cavallo di razza fra i pali, non convince nemmeno Vargic come secondo, Guerrieri dovrebbe restare come terzo. Sarà tutto in evoluzione sino agli ultimi giorni d’agosto per quel posto. Accantonato l’ex Bizzarri, costano troppo Karnezis e Consigli. Lo staff tecnico aveva suggerito anche Mirante, nelle ultime ore è spuntato Yuri Lodygin, 27enne portiere di origine greche dello Zenit San Pietroburgo.

ALL’ATTACCO Tutte le strade biancocelesti ora portano in Russia, lì dove c’è il sogno per il dopo Keita: a Formello giurano di voler riaffondare il colpo per Azmoun a gennaio o giugno. Ormai col posto da extracomunitario occupato da Caicedo non c’è più la possibilità di forzare la mano col Rubin Kazan (che aveva rifiutato 18 milioni), più avanti ogni discorso potrebbe cambiare. E adesso, secondo Lotito e Tare, non c’è nessuna fretta di sostituire Keita, basta Felipe nel 3-5-2 al fianco d’Immobile. La pensa diversamente Inzaghi, con una competizione in più (l’Europa League) e con la tentazione di tornare talvolta al 4-3-3. Per questo il tecnico spera in un’improvvisa controffensiva dell’Inter sul fronte Keita: se si aprisse davvero una trattativa con i nerazzurri, Simoncino insisterebbe per potare a casa il pupillo Eder, a differenza di Jovetic compatibile col tetto ingaggi biancoceleste. In Olanda insistono sull’interesse per l’uruguagio Pereiro del Psv (14 milioni): l’impressione è che Tare smentisca un dopo Keita, ma stia preparando la sorpresa.

Il Messaggero – Alberto Abbate

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CdSera | Il Mago è sul mercato, ma al Siviglia continua a non piacere

Published

on

 


Luis Alberto è sul mercato. Lo spagnolo non è soddisfatto dello spazio datogli da Sarri in questa stagione e il suo sogno sarebbe quello di tornare a Siviglia, ma il club andaluso non vuole investire su di lui. La Lazio è pronta a cederlo, tanto che in estate c’è stato anche un contatto con Monchi, che però ha risposto picche davanti ad alcuni dati riguardanti il Mago, come le palle perse, la velocità e i palloni recuperati.

La Lazio, però, ha bisogno di vendere se vuole muoversi sul mercato in entrata ed è difficile farlo solo con i soldi che si potrebbero ricavare dalle cessioni di Fares e Kamenovic. L’offerta convincente per Luis Alberto, però, non c’è. Lotito non vuole scendere sotto i 15 milioni, che però per un giocatore di 30 anni che passa molto tempo in panchina non sono pochi. Allo stesso tempo, aspettare è rischioso perché potrebbe continuare a deprezzarsi.

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW