Connect with us

Per Lei Combattiamo

ESCLUSIVA| Alec Cordolcini: “Lazio, non prendere De Wijs: ecco perchè”

Published

on

 


Jordy De Wijs è l’ultimo nome – in tempo cronologico – accostato alla Lazio. È un difensore olandese, giovane  e di piede mancino. Risponderebbe quindi perfettamente al profilo tracciato da Inzaghi in conferenza: “Hoedt ha chiesto la cessione, dobbiamo rimpiazzarlo con un ragazzo che gioca col sinistro”. Potrebbe essere lui quindi il colpo a sorpresa del ds Tare, sempre molto attivo e vigile sul mercato olandese. L’agenzia che lo gestisce, la SEG, è la stessa che cura gli interessi di De Vrij e Hoedt: un altro aspetto che facilita l’operazione. Per conoscere meglio il classe 1995, la redazione di LazioPress ha contattato Alec Cordolcini, giornalista esperto di Eredivise:

È un prodotto delle giovanili del PSV, è un centrale mancino ma è stato schierato anche come terzino sinistro alcune volte. Non si è mai riuscito a ritagliare uno spazio significativo nella prima squadra: è stato aggregato quanto era troppo giovane. Non ha mai sfondato del tutto”.

I dubbi e le perplessità:

“Ha discrete qualità tecniche e una buona fisicità, ma siamo lontani da Hoedt. La Lazio non deve pensare di fare lo stesso acquisto dell’ex AZ. Wesley è arrivato nella Capitale dopo che aveva già giocato almeno una stagione da titolare in Eredivise, mentre De Wijs non ha mai avuto questa possibilità, ha avuto sempre con poca continuità. Per gli olandesi che vengono in Italia c’è una linea comune. Un giocatore fa bene in Serie A solo dopo che è stato protagonista in Olanda su buoni livelli. De Vrij, Strootman e lo stesso Hoedt erano già pronti. Prendi invece come esempio Kishna. All’Ajax aveva giocato 6 mesi e neanche da titolare inamovibile, infatti alla Lazio ha incontrato solo difficoltà. Ho molte perplessità su De Wijs: ha trovato davvero poco spazio finora, solo durante il prestito all’Excelsior, club che lotta per la salvezza. Non è pronto per il calcio italiano. Ma ha solo 22 anni, quindi lavorandoci su può crescere”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Serie A, una panchina sempre più vicina al cambio allenatore: ecco di chi si tratta

Published

on

 


La sconfitta casalinga di oggi contro il Monza potrebbe esser stata fatale: Marco Giampaolo è sempre più a rischio esonero, la sua panchina sembra ora destinata a saltare dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato della Sampdoria, quinta nelle ultime sei. Come riporta Gianlucadimarzio.com, la decisione sembra essere praticamente presa e, in caso di addio di Giampaolo, sono due le possibilità che si aprono, entrambi eventuali ritorni: Claudio Ranieri e Roberto D’Aversa, predecessore proprio dell’attuale allenatore della Sampdoria, ancora sotto contratto fino al 2024.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW