Connect with us

Europa League

Alla scoperta del Vitesse

Published

on

 


Terminati da poco i sorteggi di Europa League, la Lazio ha conosciuto le sue avversarie del gruppo K. I francesi del Nizza, i belgi del Waregen e gli olandesi del Vitesse. Un girone complesso ed intrigante, che metterà alla prova la squadra di Inzaghi.

VITESSE

Stichting Betaald Voetbal Vitesse, comunemente noto come Vitesse. Welkom in Holland. Team dalla tradizione importante, seppur non abituato a grandi exploit, il Vitesse ha chiuso la scorsa stagione al quinto posto. L’allenatore è Henk Fraser, ex calciatore olandese nato a Paramaribo, capitale del Suriname, mentre il proprietario è il russo Alexander Chigirinsky. Lo stadio che ospita le partite casalinghe dei gialloneri è il Gelredome, che può contenere 32.500 persone. Impianto moderno e polivalente, ha ospitato una partita dell’Italia durante Euro 2000, match vinto dagli Azzurri contro la Turchia per 2-1, oltre a concerti di star internazionali come Madonna, Rihanna e Janet Jackson. Andiamo ora ad analizzare i punti di forza e di debolezza del club olandese, con particolare attenzione agli uomini chiave nello scacchiere di Fraser.

Embed from Getty Images

– IL PUNTO DI FORZA Un po’ come la maggior parte delle squadre olandesi, il Vitesse fonda il suo gioco principalmente sull’attacco, senza sbilanciarsi eccessivamente. Sono 51 i gol segnati nella scorsa Eredivisie, mentre sono 41 quelli subiti. Un dato da non trascurare, considerando che tra le prime 10 classificate, i gialloneri sono stati il secondo peggior attacco alle spalle del Twente(dato però non confermato nelle prime due giornate dell’attuale Eredivisie, con 7 gol in due giornate). Tralasciando le prime quattro posizioni invece, il Vitesse ha rappresentato la miglior difesa. Il punto di forza è quindi l’equilibrio tra i reparti. L’uomo più rappresentativo è il nuovo acquisto Tim Matavz, classe 89′, che nel girone d’andata del campionato di Serie A 2016/2017 ha militato tra le file del Genoa, senza lasciare un bel ricordo. Lo sloveno ha iniziato alla grande la nuova stagione mettendo a segno due gol in altrettante apparizioni. Da non trascurare l’apporto in fase offensiva di Milot Rashica, cercato in passato anche dalla Lazio, esterno kosovaro classe 96′ che fa del dribbling la sua caratteristica principale. A centrocampo spicca il nuovo acquisto Serero, centrocampista ex Ajax veloce e rapido negli inserimenti. Un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano è Luc Castaignos, che ha giocato nell’Inter nel 2012. Seppur partendo indietro nelle gerarchie di Fraser, l’olandese rappresenta una valida alternativa all’esperienza di Matavz. Embed from Getty Images

– IL PUNTO DEBOLE

 

L’equilibrio tattico raggiunto in Eredivisie verrà messo alla prova in una competizione lunga ed estenuante come l’Europa League, in un girone composto da squadre esperte come Lazio e Nizza. L’attacco veloce dei biancocelesti in particolare sarà sicuramente difficile da arginare per i centrali difensivi statici del Vitesse, Kruiswijk e Kashia. Un’altro dato che va a sfavore del Vitesse è la scarsa esperienza in campo europeo di molti dei suoi giocatori, ad esclusione di Matavz e Serero, che hanno calcato il palcoscenico europeo con Ajax e PSV.

 

– LA FORMAZIONE

 

Il tecnico Henk Fraser si affida al rodato 433. Questa è la formazione tipo:

 

Passver; Buttner, Kruiswijk, Kashia, Dabo; Foor, Bruns, Serero; Rashica, Matavz, Linssen.

 

– CURIOSITA’

 

Il Vitesse (dal francese “velocità“) ha sede nella città di Arnhem. Il significato del termine è emblematico: città dell’aquila. Analogie. Aquila contro Aquila. Il simbolo del club è infatti l’aquila bicipite. La città ha dato i natali a Andy Van der Meyde, ex centrocampista dell’Inter nei primi anni 2000′, mentre l’attrice hollywoodiana Audrey Hepburn (protagonista di Vacanze Romane) vi ha vissuto tra il 1939 e il 1945 frequentando il conservatorio. La stagione 2016/2017 è entrata di diritto nella storia del club: nella finale di Coppa d’Olanda contro l’AZ Alkmar, i gialloneri hanno trionfato per 2-0 grazie alla doppietta di Ricky van Wolfswinkel, passato poi al Basilea. La vittoria in coppa d’Olanda rappresenta il primo e unico titolo in 125 anni di storia del club. Nel 2010 il Vitesse e il Chelsea hanno dato il via a una sorta di partnership con il Chelsea, grazie all’amicizia tra Roman Abramovich e l’ex proprietario del club olandese Merab Jordania. In particolare il Chelsea mandava in prestito molti giovani di proprietà per fare esperienza nel campionato olandese tra le fila del Vitesse. Il connubio si è interrotto quando Jordania ha accusato il club londinese di ingerenze negli affari del club, non vedendo di buon occhio la vittoria del campionato olandese o la partecipazione alla Champions League. Il risultato più prestigioso del club in Eredivisie risale al 1998, quando ha conquistato un dignitoso terzo posto. Durante quell’annata l’attaccante greco del Vitesse Nikos Machlas si è laureato capocannoniere con 32 gol, vincendo anche la Scarpa d’Oro.

Embed from Getty ImagesEmbed from Getty Images

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Feyenoord, il tatuaggio del vice allenatore dopo il match con la Lazio – FOTO

Published

on

 


Prima della splendida vittoria arrivata nel derby di contro la Roma, i biancocelesti avevano gettato al vento la qualificazione dell’Europa League perdendo a Rotterdam sul campo del Feyenoord. Il vice allenatore della squadra olandese, John De Wolf, si è tatuato sul braccio la frase scritta sullo striscione dei tifosi olandesi nel giorno del match: “Non vado a terra per nessuno, né per te e né per nessun altro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da John de Wolf (@johnde_wolf)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW