Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Arriva Milinkovic e la Lazio si sblocca

Published

on

 


Entra in campo quando mancano una ventina di minuti alla fine, dopo avere corricchiato per il campo con fare quasi irritante per oltre un’ ora. E fa capire perché c’ è chi ha offerto alla Lazio settanta milioni per portarselo a casa: Milinkovic-Savic sa vincere le partite da solo, quando decide di giocare.
Così prima mette davanti alla porta Caicedo con un’ imbucata rasoterra, quindi fa lo stesso con Immobile grazie a uno spettacolare colpo sotto, infine capisce che gli altri non lo aiutano e deve risolverla da solo. E a due minuti dalla fine infila l’ angolo con un destro dal limite dell’ area: Inzaghi vince a Verona, non incanta ma si rilancia punendo un Chievo il quale si sentiva già in tasca un pareggio che sarebbe stato anche meritato. Solo che poi è entrato in campo il ragazzone serbo e la partita non è stata più la stessa.
Per allontanare il pareggio con la Spal, Inzaghi schiera la stessa formazione che ha battuto la Juve in Supercoppa. Ma non funziona. La Lazio sbuffa e fatica, eppure si trova in vantaggio dopo poco più di dieci minuti. Quasi senza accorgersene: la vecchia difesa del Chievo s’ addormenta come se fosse una banda di novellini e Immobile – appostato sul secondo palo su un calcio d’ angolo di Luis Alberto – la mette dentro di testa. Una disattenzione da scuola calcio. Sembra l’ avvisaglia del rilancio biancoceleste, invece la squadra di Maran non si scoraggia e ricomincia a tessere il suo gioco mai esaltante però tremendamente efficace. La Lazio arretra sempre più, quasi fosse intimorita chissà da chi o cosa: gli errori sono banali e le ripartenze non riescono quasi mai (del resto mancano i due uomini che potrebbero esaltarsi negli spazi, l’ infortunato Felipe Anderson e il dissidente Keita). Il Chievo rischia solo su una verticalizzazione di Luis Alberto non sfruttata da Immobile e al 34′ una serie di rimpalli abbastanza casuale mette Pucciarelli in condizione di pareggiare.
Dopo un’ ora deprimente, Inzaghi modifica la Lazio negli uomini e nel modulo: inserisce Caicedo accanto a Immobile per dare peso all’ attacco e torna all’ amato 3-5-2 spostando Parolo in regia al posto di uno spento Leiva (ancora fuori condizione). La squadra ne trae beneficio. Il Chievo dà la sensazione di poter fare male, soprattutto quando Castro e Birsa innescano le punte, ma a venti minuti dalla fine Milinkovic-Savic si ricorda di valere settanta milioni. E vince la partita. Corriere della sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Germania eliminata e Giappone primo nel girone: Spagna seconda

Published

on

 


Succede di tutto nel Gruppo E, che ha visto continui ribaltamenti di fronte decisivi ai fini della classifica finale del girone. Partendo dal match tra Costa Rica e Germania, la vittoria tedesca per 2-4 non basta comunque per la nazionale guidata da Flick: i tedeschi vengono dunque eliminati nella fase a gironi per il secondo Mondiale consecutivo. La Germania era passata in vantaggio grazie al gol di Gnabry, al quale nel secondo tempo la Costa Rica aveva risposto con Teiera e Vargas, che avevano fatto sognare la qualificazione per alcuni minuti con il momentaneo 1-2. Da qui la rimonta tedesca, arrivata con la doppietta di Havertz e dal gol di Fullkrug.

Nel match tra Giappone e Spagna le furie rosse erano passate in vantaggio grazie alla rete di Morata, con il Giappone che però in avvio di secondo tempo ha ribaltato il match con i gol di Doan e Tanaka, arrivati al 48′ e al 51′, decisivi si fini della vittoria giapponese, arrivata per 2-1. Da quel momento la Spagna ha anche rischiato l’eliminazione, complice l’estemporaneo vantaggio del Costa Rica. La classifica finale fa registrare dunque il primo posto del Giappon, che affronterà agli ottavi la Croazia, e il secondo della Spagna, che affronterà invece il Marocco.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW