Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Le più belle frasi di Osho… sulla Lazio. Palmaroli: “Keita? Mi auguro che venga sostituito. Il santone direbbe a Lotito: cacciali due spicci se ti capitano”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Ogni uomo inventa il suo tipo d’amore“, forse a questa frase di Alda Merini si è ispirato Palmaroli, creatore delle vignette di Osho: “E’ nato tutto per gioco, mi faceva ridere il fatto di pensare a questo santone commentare alcune scene della vita quotidiana in dialetto romano. Sono felice di tutto ciò che sta accadendo e del successo che la mia creazione sta avendo“. Nel cuore di Federico però c’è posto anche per la “sua” Lazio e in esclusiva alla redazione di LazioPress.it ha parlato della sua passione per i biancocelesti.

Come è nata la tua lazialità?

Il classico passaggio da di “padre in figlio”. Sono stato convolto da questa eredità. Ho iniziato ad andare allo stadio con lui, poi ad un certo punto la passione per la Lazio mi è sfugita di mano (ride) ho iniziato a fare trasferte, ad andare ogni domenica allo stadio. Ho vissuto anche io il mio periodo caldo da Curva, come credo sia capitato alla grande maggioranza dei tifosi. Quest’anno conto di andare allo stadio più spesso e perchè no fare una bella trasferta europea se capiterà”.

osho

NON MI ASPETTAVO TUTTO QUESTO SUCCESSO PER OSHO. TUTTO RIPETO E’ NATO PER GIOCO CON GLI AMICI. ADESSO PER ORGANIZZAZIONE E NEL GESTIRE IL TUTTO E’ DIVENTATO COME UN LAVORO. ALCUNI POLITICI SI SONO DIVERTITI MOLTO CON I MIEI TWITTER, GASPARRI E GENTILONI SU TUTTI. IL PREMIER MI HA INVITATO ANCHE A PALAZZO CHIGI. LA RAGGI UN PO’ MENO, NON LA VEDO MOLTO IRONICA”

Ti piace questa Lazio, con tanto cuore?

“Mi piace tantissimo, i ragazzi danno tutto per la maglia. In panchina c’è un laziale vero, che lo dimostra in ogni occasione. Purtroppo come ogni anno che si rispetti c’è il problema del mercato. La vittoria in Supercoppa è stata splendida, ora bisogna però pensare ad una stagione lunga e ricca di impegni. Mi auguro che la società faccia il possibile in questi ultimi giorni per regalare ad Inzaghi e ai tifosi una rosa competitiva”.

Che idea ti sei fatto della telenovela Keita?

“Io farei di tutto per tenere il calciatore. Stiamo parlando di un fuoriclasse, però la società non può costringere nessuno a rimanere contro voglia, considerando anche la sua scadenza del contratto il prossimo giugno. Se vuole andare ce ne faremo una ragione, il gruppo è coeso e lui può essere anche un elemenento di disturbo. In caso di una non partenza del giocatore, non converebbe a nessuno farsi la guerra. Mi auguro in quel caso di una pace seppur forzata tra tutte le parti, per il bene della Lazio”.

osho 2

IMMAGINO UN INCONTRO TRA LOTITO E OSHO, DOVE IL SANTONE AVVICINANDO IL PRESIDENTE GLI DICE: “TIRALI FORI DU SORDI SE TE CAPITA”. CREDO SIA PERFETTO PER DESCRIVERE GLI ULTIMI GIORNI DI CALCIOMERCATO“.

Il giocatore da cui ti aspetti tanto quest’anno chi è?

Sicuramente Milinkovic, un giocatore fantastico sia a livello tecnico che di personalità. Lo vedo un trascinatore nato, io gli darei anche la fascia di capitano e spero da tifoso di godermelo ancora per qualche anno con la maglia della Lazio addosso“.

osho 3 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW