Connect with us

Per Lei Combattiamo

Quando Cristiano Ronaldo regalò il suo ‘Silver Boot’ a Nani

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Luís Carlos Almeida da Cunha, meglio noto come Nani, è un nuovo giocatore della Lazio. L’esterno portoghese arriva dal Valencia e raccoglie l’eredità di Keita. Poco da dire sul suo conto, è un vincente. Due coppe nazionali portoghesi, 5 Community Shield, 4 Premier League, 2 Coppe di Lega inglesi e soprattutto 1 Champions, 1 Coppa del Mondo per Club e soprattutto un Europeo con il Portogallo.

UNA CARRIERA NEL SEGNO DI CR7

nani-sporting-lisbon-image

Una carriera vissuta all’ombra (piacevole) del campione del Real Madrid. D’altronde – Messi a parte – chi sarebbe in grado di tenere a testa a Cristiano Ronaldo? Quasi coetanei (uno anno in meno il nuovo biancoceleste), anche Nani inizia nello Sporting Lisbona: due anni di magie ed è subito tempo di Manchester United, dove ritrova proprio CR7.

cristiano-ronaldo-nani

A Old Trafford regalano magie fino al 2009, quando Ronaldo vola a Madrid. Insieme vincono praticamente tutto, sotto la guida di Ferguson. Un rapporto odio-amore, quello di Luis con il santone scozzese. Così nel gennaio 2014 torna allo Sporting Lisbona, dove in un anno si rilancia. Addirittura c’è chi pensa a un suo ritorno a Manchester ma ormai il filo con i Red Devils si è interrotto.

NELLA STORIA DEL PORTOGALLO

nani

Nani non vuole infatti perdere gli Europei in Francia, allora sposa il Fenerbahçe. In Turchia trova la continuità che cercava e si guadagna la convocazione del Portogallo. E fa le fortune del ct Santos: 7 presenze e 3 gol, le gioca tutte. E in finale contro la Francia, quando Ronaldo si infortuna, cede la fascia da capitano proprio a Nani. D’altronde anche quest’ultimo con 112 presenze in Nazionale (3° assoluto) può dire la sua.

IL REGALO DI RONALDO

nani-ronaldo_071116054729

Ma non solo: dopo il trionfo europeo, Ronaldo cede al suo pupillo anche il suo “Silver Boot”. Cos’è? E’ il titolo di vice capocannoniere dell’Europeo. Griezmann guida a 6 gol ma dietro di lui a quota 3 ci sono sia Nani che Cristiano, che la spunta grazie anche ai 3 assist realizzati. Il (futuro) 5 volte Pallone d’oro però non ha dubbi e regala il premio al compagno di squadra. Ovviamente incredulo. “Più che un capitano, un campione! Grazie per il regalo! Forza Portogallo, siamo campioni”, scrive Nani su Instagram.

Ronaldo Nani

COLPO ALLA KLOSE

Il resto è storia recente. Nani sceglie il Valencia da campione d’Europa in carica: fa bene, ma non benissimo, anche a causa della difficile stagione dei pipistrelli. Allora è tempo di cambiare, forse per l’ultima volta. La Lazio per chiudere in bellezza una carriera pazzesca, e – chissà – aggiungere altri trofei al suo palmares. Un colpo alla Klose, Lotito e i tifosi biancocelesti sperano che i risultati siano gli stessi.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, Kamenovic e Fares: due esuberi da piazzare per fare posto al giovane terzino

Published

on

 


Vendere per acquistare. In un momento in cui i soldi in Italia non girano nell’intero sistema, con l’indice di liquidità in negativo, la Lazio non ha margini per intervenire sul mercato di gennaio senza prima cedere qualcuno. Ecco perché a centrocampo si farà qualcosa (Ilic) solo se andrà via Luis Alberto (difficile), mentre in attacco non arriverà un vice Immobile: Sarri rimarrà così. In difesa però qualcosa può succedere. Da anni la Lazio ha bisogno di un terzino sinistro, Sarri stesso l’ha ribadito più volte, pubblicamente e privatamente al presidente Lotito.

Ecco che l’assist per muoversi sul mercato la Lazio può riceverlo da Kamenovic e Fares, due esuberi del club, entrambi terzini mancini. Sarri non li vede, difficilmente li utilizzerà (il serbo in un anno e mezzo ha giocato solo 45 minuti) e dunque devono essere venduti per comprare un giovane laterale mancino da addestrare per il futuro: Parisi, Valeri e alcuni nomi stranieri sono sul taccuino del ds Tare. Difficilmente la Lazio potrà monetizzare tanto da Kamenovic, 22 anni, e Fares, 26 anni. Però la loro uscita può liberare soldi dal punto di vista degli ingaggi: il serbo guadagna 500 mila euro annui, l’algerino addirittura 1,2 milioni. Troppi, decisamente. Così anche due possibili prestiti, quindi, possono aprire i cancelli di Formello per un nuovo giocatore. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW