Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA | Nani: “Non penso al derby. Domenica non giocherò, ecco il motivo…” | FOTO

Published

on

 


Dopo le conferenze stampa di presentazione di Pedro Neto e Bruno Jordao, è il turno di Nani. Ecco le dichiarazioni dell’esterno portoghese, arrivato a Roma dal Valencia nell’ultimo giorno di mercato;

L’INTRODUZIONE DI TARE

“Nani è la ciliegina sulla torta. Un’operazione difficile per la tempistica, ma non siamo stati impreparati perchè sapevamo che Keita potesse andare via. Abbiamo portato a Roma un giocatore di livello mondiale, di grandissima esperienza con una mentalità vincente e importante. Sono convinto che sarà un punto di riferimento per tanti anni”.

NANI

Cosa ti ha spinto a sposare il progetto Lazio?

“Le motivazioni sono tutto per me, mi avvicino sempre alle nuove sfide. Ho lasciato il Valencia per venire in questo club storico: è una grande opportunità per me. Il mio obiettivo è quello di aiutare la squadra, in tutti i modi in cui posso, anche portando la mia esperienza passata. Ho preferito venire in Italia perchè ci sono tantissimi grandi giocatori, da tempo pensavo che un giorno potessi giocare in Serie A. So che devo dare il meglio. È difficile fare previsioni sulla stagione, la cosa importante è lavorare tanto e dare sempre il meglio in campo”.

Giocherai domenica?

“Contro il Milan non mi sarà possibile perchè sto seguendo un programma individuale. Sto lavorando molto per ritrovare la condizione e appena potrò rientrerò in campo”.

Che ambiente hai trovato? Hai parlato con Inzaghi?

“Sono felice e fiducioso, ho sensazioni positive. Il mister mi ha accolto molto bene, mi ha presentato il club e i giocatori”.

Senti di poter essere il nuovo Klose? Senti tanta responsabilità?

“Non sono qui per paragonarmi con nessuno, sono qui per aiutare il team per ottenere dei successi. Voglio giocare come meglio posso. Non sento tante aspettative, non mi considero il miglior giocatore in rosa. Dobbiamo considerarci una squadra unita”.

Cosa rappresenta per te Cristiano Ronaldo?

“È un giocatore del Real Madrid e gioca nella Nazionale con me. Non ho parlato con lui di questo trasferimento con lui, magari avremmo tempo per farlo più avanti”.

Cosa ne pensi di Immobile?

“È un giocatore fantastico e sono contento di giocare con lui. Ha segnato tanti gol e spero di aiutarlo a diventare il capocannoniere della Serie A”.

Ti hanno già parlato del derby?

“Ho sentito tante cose a riguardo, dobbiamo dimostrare di essere migliori. Ho giocato tanti derby nella mia vita e li rispetto tutti. La mia attenzione però adesso non è rivolta al derby, abbiamo tante cosa a cui pensare”.

Qual è il tuo ruolo preferito?

“Posso giocare in tante posizioni in attacco. In nazionale gioco come seconda punta, ma sono anche un esterno”.

Che impressione ti ha fatto Inzaghi?

“Mi ha accolto nel migliore dei modi. Inzaghi mi tratta in maniera eccellente, è una grande persona”.

🎙 @luisnani, @pedrolneto30 e @jordao_66 si presentano: “Pronti a dare il massimo per questo grande Club” #SSL

Un post condiviso da S.S.Lazio (@official_sslazio) in data:

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Germania eliminata e Giappone primo nel girone: Spagna seconda

Published

on

 


Succede di tutto nel Gruppo E, che ha visto continui ribaltamenti di fronte decisivi ai fini della classifica finale del girone. Partendo dal match tra Costa Rica e Germania, la vittoria tedesca per 2-4 non basta comunque per la nazionale guidata da Flick: i tedeschi vengono dunque eliminati nella fase a gironi per il secondo Mondiale consecutivo. La Germania era passata in vantaggio grazie al gol di Gnabry, al quale nel secondo tempo la Costa Rica aveva risposto con Teiera e Vargas, che avevano fatto sognare la qualificazione per alcuni minuti con il momentaneo 1-2. Da qui la rimonta tedesca, arrivata con la doppietta di Havertz e dal gol di Fullkrug.

Nel match tra Giappone e Spagna le furie rosse erano passate in vantaggio grazie alla rete di Morata, con il Giappone che però in avvio di secondo tempo ha ribaltato il match con i gol di Doan e Tanaka, arrivati al 48′ e al 51′, decisivi si fini della vittoria giapponese, arrivata per 2-1. Da quel momento la Spagna ha anche rischiato l’eliminazione, complice l’estemporaneo vantaggio del Costa Rica. La classifica finale fa registrare dunque il primo posto del Giappon, che affronterà agli ottavi la Croazia, e il secondo della Spagna, che affronterà invece il Marocco.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW