Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Repubblica | Juve, c’è Simone Inzaghi nel futuro

Published

on

 


Il contratto di Allegri, rinnovato subito dopo Cardiff, scadrà nel 2020, ma è difficile trovare qualcuno disposto a scommettere che l’irrequieto Max riuscirà a resistere sette anni nella stessa squadra. Alla Juve sono al corrente che presto o tardi chiederà di andarsene, perché sanno che prima della pensione (e non ci andrà tardi: sicuramente non oltre i sessant’anni) ha ancora due sogni da realizzare: provare un’esperienza all’estero e poi guidare per un quadriennio la nazionale italiana. A Torino, dunque, si stanno preparando, monitorano, analizzano, valutano: quando il giorno verrà, che sia l’estate prossima o quella dopo ancora, non vogliono farsi trovare impreparati. E dopo un lungo lavoro di studio durato un anno intero, un nome si è stagliato su tutti gli altri, fino a collimare con il profilo ideale dell’uomo da far accomodare sulla panchina juventina del futuro: Simone Inzaghi. In questi anni, mai nessuno aveva convinto in pieno l’intera dirigenza bianconera. Sono piaciuti Spalletti e Mancini, Emery e Montella, però c’è sempre stato un però che su Inzaghi non si è invece ancora battuto. Il laziale piace per le idee tattiche, per il modo di porsi in pubblico, per la fermezza (diversa, però, dalla durezza di Conte) nella gestione dello spogliatoio, per l’empatia che sa creare con i suoi uomini, per l’ambizione. Durante i giorni della Supercoppa, strappata proprio alla Juve, ha fatto un figurone, gestendo con polso fermo il caso Keita e impostando una strategia perfetta per vincere la gara. Nulla è passato inosservato.

Per adesso, però, Inzaghi è solo un nome in una lista. Non ci sono stati contatti, né sarebbe stato lecito e opportuno averne: anche Simone ha un contratto fino al 2020 (e, a quanto pare, senza clausole liberatorie) e qualunque genere di approccio dovrebbe passare prima dal benestare di Lotito. Ma il futuro la Juve lo vuole pianificare con calma, e d’altronde Allegri ha assicurato ai dirigenti che quando deciderà di lasciare lo comunicherà con ragionevole anticipo, consentendo al club di organizzare una successione dolce, preparata, meditata. Si parla di un futuro che ancora non ha una data, né oggi è possibile dire che Simone Inzaghi sarà un giorno l’ allenatore della Juve. Ma si può che dire che è considerato un allenatore “da Juve”. Oggi, forse, l’unico nel suo genere.

La Repubblica – Emanuele Gamba

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Lazio Women

SERIE B | Chievo Verona Women-Lazio Women: la designazione arbitrale

Published

on

 


La 10ª giornata di Serie B Chievo Verona WomenLazio Women, in programma domenica 4 dicembre 2022 alle ore 14:30 allo Stadio Olivieri di Verona, sarà diretta dal signor Matteo Santinelli della sezione di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti Lorenzo Riganò e Usman Ghani Arshad.

Come riportato dal sito dell’AIA 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW