Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Rezzi: “Proverò a fare più gol possibile, per arrivare in prima squadra. La sorpresa di quest’anno? Spizzichino”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Edoardo Rezzi, attaccante della Lazio Primavera, ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel dopo la sconfitta di venerdì scorso contro il Chievo per 0-1.

UNA NUOVA STAGIONE “In questo campionato siamo tutti allo stesso livello: può cambiare il nome, Juventus, Milan, Bologna, ma i valori sono sempre gli stessi. Dobbiamo essere sempre concentrati e lavorare. Ad esempio la vittoria del Sassuolo contro il Milan non se la sarebbe mai aspettata nessuno (5-1, ndr). Ci sono squadre come la Fiorentina con cui l’anno scorso ce la siamo giocata. Quest’anno la Roma è meno forte della stagione precedente, ma sono sempre fortissimi. La nostra squadra? Dal mio punto di vista, per fare un confronto con l’anno passato, siamo molto più avanti. L’anno scorso eravamo un po’ impreparati, quest’anno tutti vogliono ascoltare, dai nuovi ai vecchi. Cerchiamo di inculcare la mentalità del Mister ai nuovi arrivati e dobbiamo iniziare a vincere a partire da Udine.

IL NUOVO RUOLO L’anno scorso avevo Rossi che mi aiutava molto, quest’anno il Mister mi chiede di andare in profondità per allungare la squadra. Mi trovo abbastanza bene, ma l’attaccante ha necessità di segnare e mi devo impegnare ad aumentare la cattiveria sotto porta. Cosa mi manca per essere completo? Cattiveria agonistica. Con il Chievo ho provato a creare occasioni. Siamo stati imprecisi, io sono abituato a toccare molti palloni e infatti andavo incontro per recuperarli. L’udinese non la conosco come squadra, ma penso sia una squadra come le altre. E’ un campionato molto equilibrato, penso siano forti. Ho visto un po’ la partita contro l’Inter che sono riusciti ad andare in vantaggio solo al secondo tempo. Mi aspetto una partita aggressiva

FORTINO FERSINI “Giocare fuori al Fersini è difficile, anche con il Chievo il campo non era al meglio delle condizioni. In casa non abbiamo mai perso l’anno scorso infatti. Manca ancora qualcuno perché non è arrivato il transfert, ma i nuovi arrivi hanno voglia di comprendere il Mister, che ha un gioco molto ragionato. Ci vuole tempo e meccanismi ben precisi che vengono assimilati dopo un po’ di tempo.  Con il Chievo abbiamo visto un buon palleggio, anche se è necessario più ritmo nel girare la palla.

OBIETTIVIMi dicono che devo fare venti gol questa stagione (ride, ndr) è in palio una cena. Per un attaccante la valutazione è sui gol, più ne faccio meglio è. Se io segno significa che la squadra mi fa segnare e che grazie al bel gioco mi fa fare gol. Sento la responsabilità perché sono un veterano, ma non devo preoccuparmi troppo perché devo pensare a rendere al meglio. Mio padre mi aiuta molto, è il primo mental coach, perché io spesso in campo mi innervosisco molto. Su cosa devo lavorare? Il mister mi sta aiutando a crescere nella mentalità. Mi sento molto meglio a livello mentale anche negli allenamenti. L’anno scorso mi demoralizzavo se sbagliavo due passaggi di fila, ora mi sento molto più sicuro di me stesso. Spero di fare meglio.

FUTUROFin quando non arriva la convocazione io sarò concentrato sulla Primavera, la mia squadra. Se rendo poi spero ci sarà la convocazione del mister Inzaghi. Su chi punto quest’anno? La sorpresa potrebbe essere Spizzichino: è un ragazzo sempre concentrato, non molla mai. Ha i suoi difetti ma ha già esordito in serie A. Punto molto su di lui, è un mio chiarissimo amico dagli Allievi.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Calciomercato Lazio, Pedullà: “Interesse Manchester United e PSG per Milinkovic. Ma Lotito chiede 100 milioni”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Come riportato da Alfredo Pedullà, c’è stato un contatto tra Lotito e l’agente di Milinkovic.
Nonostante il gradimento per il giocatore serbo da parte del Manchester United e PSG, il presidente biancoceleste resta sulla sua posizione e chiede 100 milioni, comprensivi di bonus.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW