Connect with us

Per Lei Combattiamo

Inzaghi: “Il gruppo gioca, si sacrifica e si diverte. Sappiamo che è dura, ma dobbiamo continuare così”

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


Sono parole di orgoglio e soddisfazione quelle di Simone Inzaghi ai microfoni di Sky Sport a commento della vittoria in rimonta contro il Genoa a Marassi: “Sapevamo che quest’anno sarebbe stata difficile. Lo scorso anno non avendo l’Europa League avevamo una settimana per preparare le partite: con la sfida contro la Roma in Coppa Italia, abbiamo capito cosa volesse dire e siamo entrati in difficoltà la scorsa stagione. Dobbiamo essere bravi a gestire le energie: alcuni lo sanno fare di già, altri ci si trovano ora. Ma siamo orgogliosissimi dell’Europa e vogliamo onorarla fino alla fine per come l’abbiamo voluta e ottenuta. Luis Alberto? Ripeto: non posso farne a meno per la duttilità che ha dimostrato nei ruoli in cui è stato impiegato. Ha superato i problemi dello scorso anno, a partire da quello della lingua. Ci sono state anche critiche per il mercato della Lazio ma io sono soddisfatto così. Sto benissimo qua e Lotito lo ringrazierò sempre per la grande opportunità che mi ha dato: forse dopo sei anni di Giovani ci ha visto bene. Immobile? E’ un giocatore generoso: i dati dicono che corrono come un centrocampista, e voglio preservargli queste prestazioni e cercherò di dargli qualche mezzo tempo libero. I meriti vanno anche alla squadra che lo sta mettendo nelle condizioni di giocare così, ma Ciro ci sta mettendo molto del suo. La squadra sta bene insieme come gruppo, e si sacrifica molto: giocano divertendosi e deve essere così. Sarà dura ma dobbiamo continuare così e ci proveremo con tutte le nostre forze. La difesa a 3? Ho dei difensori forti e di volta in volta sceglieremo. Manca nella rotazione al momento Wallace, l’unico veramente di ruolo che può sostituire De Vrij: gli altri dovranno sacrificarsi per lui per le prossime 4 partite”.

Anche ai microfoni di Lazio Style Radio, dice la sua il tecnico biancoceleste dopo la vittoria di Genova: “Era una gara difficilissima, siamo stati bravi. Dovremmo recuperare energie in breve tempo perchè ci aspettano molte gare. Immobile? Il gol ce l’ha nel sangue. I compagni poi lo aiutano a fare gol, lui è il valore aggiunto. Sono felicissimo di allenarlo. Pellegri sul primo gol è stato fortunato, sul secondo è stato bravissimo, ha un grande futuro davanti a lui.  I cambi che ci hanno aiutato a vincere la gara, sono la dimostrazione del gruppo che siamo. Tutti i giocatori servono alla causa. Siamo in un buon momento e cercheremo di continuare così“.

Una vittoria che ha commentato così ai microfoni di Premium Sport: “Abbiamo fatto un primo tempo bello da vedere e giocato bene ma ho detto ai ragazzi che ero preoccupato perché la mole espressa richiedeva un risultato più grande. Loro hanno trovato un gol un po’ fortuito, e li abbiamo rimessi in partita. Non hanno mollato con un pubblico così caldo. C’è sempre la speranza di far meglio ma le avversarie sono più forti. Consideriamo che abbiamo anche l’Europa League, che giochiamo con piacere per come l’abbiamo conquistata. Sul 2-2 bravo Strakosha ma penso che la vittoria sia meritata e ci proiettiamo alla partita di mercoledì con il Napoli. Immobile è un valore aggiunto, siamo contentissimi e speriamo continui così. In questo anno e mezzo ci ha abituati bene. Ciro si è guadagnato i galloni del leader sul campo e come si allena in settimana. Un onore e un piacere per me allenarlo. Nei quinti di centrocampo sono ben coperto tra Lukaku, Marusic e Patric, che abbiamo come alternative. Avere cambi così in corsa è molto importante. Mercoledì sarà molto molto difficile. L’anno scorso arrivammo corti di energie e con qualche uomo fuori. Dovremo essere bravi per darle filo da torcere”

Questa invece la risposta da La Domenica Sportiva a chi gli chiede di un contatto della Juventus: “Per me la Lazio è un punto di arrivo. E’ la squadra del mio cuore. Mi sento realizzato perché alleno la squadra di cui sono tifoso. Abbiamo riportato la gente allo stadio ed è una soddisfazione enorme. Non nego che fa piacere, ma per ora penso solo alla Lazio”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Argentina-Messico, le formazioni ufficiali

Published

on

 


Alle 20.00 inizierà il match tra Argentina e Messico, una gara di importanza capitale per la permanenza di Leo Messi e compagni nella competizione. Dopo la sconfitta con l’Arabia Saudita la nazionale dell’ex biancoceleste Scaloni è infatti obbligata a trovare i tre punti. Queste le scelte ufficiali dei due allenatori:

ARGENTINA (4-3-3): E. Martinez; Montiel, L. Martinez, Otamendi, Acuna; De Paul, Rodriguez, Mac Allister; Messi, Lautaro Martinez, Di Maria.

CT: Scaloni.

MESSICO (5-3-2): Ochoa; Araujo, Montes, Moreno, Gallardo, Alvarez; Herrera, Chavez, Guardado; Vega, Lozano

CT: Martino.

A dirigere il match sarà Daniele Orsato.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW