Connect with us

Per Lei Combattiamo

Tris a Marassi. Solito cuore, solita Lazio, solito Immobile

Published

on

 


Tre gol. Tre punti. Sofferti. Tanto, forse troppo.  “Vabbè siamo la Lazio, che ti aspetti?“. Logico, giusto. “In effetti c’hai ragione“. La Lazio vince, sbanca Marassi. Batte il Genoa, bestia nera negli ultimi anni. Lo fa per 2-3. Grazie a un super Ciro Immobile, autore di una doppietta. Lo fa grazie a un delizioso Luis Alberto. A due giganti come Lulic e Milinkovic. Il secondo in tutti i sensi. Lo fa grazie a Inzaghi. Mister. Guida. Lo fa grazie a tutta la squadra e a tutti i tifosi, arrivati in massa in questa domenica sera a Genova. Terzo successo consecutivo in campionato. Dieci punti in classifica, in attesa del big match col Napoli di mercoledì.

PRIMO TEMPO – L’arbitro fischia. Salta e canta la curva del Genoa, che accende notevolmente l’atmosfera. Ma è subito la Lazio a prendere in mano il gioco. Terzo minuto, Milinkovic supera due avversari, Murgia allarga per Basta che perde il tempo del cross e sciupa così una grande occasione. Vantaggio rinviato soltanto di 10 minuti, quando da una punizione al limite dell’area i biancocelesti segnano l’1-0: battuta di Milinkovic, respinta corta di Perin e tap-in facile facile di Bastos. Ci si aspetterebbe una reazione dei locali ma invece al ‘Marassi’ è l’undici di Inzaghi a controllare il gioco, creando dei pericoli alla porta rossoblù con Murgia e Immobile. Al 21′ Lazio vicina al raddoppio. Azione tutta in velocità, palla a Basta che sbaglia un rigore in movimento: apre l’interno e sfiora il palo alla sinistra di Perin. Lo spavento subito sveglia il Genoa. Juric è una furia in panchina. Si sgola e i suoi sfiorano il pareggio con Rosi, che da buona posizione sulla destra incrocia troppo il tiro che si spegne a lato. Dopo un’altra grande palla gol capitata a Immobile, che calibra male il suo tentativo, Juric corre ai ripari e inserisce Pellegri per Centurion. Il copione della gara cambia poco.

SECONDO TEMPO – Al rientro dagli spogliatoi è ancora la Lazio padrona del campo, anche se sembrerebbe mancare un po’ di concretezza negli ultimi 25 metri. Qualità che ha il Genoa, capace di colpire alla prima occasione. Rimpallo al 12′ tra De Vrij e Radu, Pellegri si ritrova la palla sui piedi e calcia verso Strakosha, ingannato da una deviazione di un suo compagno. Reazione della Lazio. Prima con Murgia, debole destro a lato, poi con Inzaghi che sceglie di cambiare De Vrij con un attaccante, il numero 20 Caicedo: Lucas Leiva arretra quindi il suo raggio d’azione al posto dell’olandese. Ma non si vedono miglioramenti. E allora dentro Lukaku e Marusic per Murgia e Bastos. Inzaghi scuote i suoi che si riversano pericolosamente in avanti e costruiscono una colossale occasione da gol. Marusic crossa dentro, Immobile liscia la palla che arriva sul destro di Lukaku: tiro a botta sicura da pochissimi metri e parata fenomenale di Perin! Il cronometro scorre di pochi secondi. Siamo al venticinquesimo. Lukaku è una furia e si invola sulla sinistra, entra in area e regala a Immobile il più facile degli assist. Ciro ringrazia come solo lui sa fare e sigla il momentaneo 1-2. Già, momentaneo. Perchè al 28′ arriva il pareggio del Genoa. Cross dalla sinistra, Leiva si perde Pellegri che si butta in scivolata e supera Strakosha. La gara è piacevole. Le due squadre si affrontano a viso aperto e per poco la Lazio non cala il tris. Immobile verticalizza per Caicedo. Entra in area, diagonale sinistro….fuori di pochissimo! Ribaltamento di fronte: angolo per i rossoblù Zukanovic di testa e ottima parata d’istinto di Strakosha. Sembra più in palla il Genoa, anche a livello di morale ma al 38′ la Lazio torna di nuovo in vantaggio. Grave errore di Gentiletti in fase di costruzione, Immobile si presenta tutto solo davanti a Perin e lo supera con un delizioso tocco sotto. 2-3 a Marassi. I rossoblù si riversano in attacco, ma non basta il forcing finale. Orsato fischia tre volte, la Lazio ha vinto.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Lazio Women

SERIE B | Chievo Verona Women-Lazio Women: la designazione arbitrale

Published

on

 


La 10ª giornata di Serie B Chievo Verona WomenLazio Women, in programma domenica 4 dicembre 2022 alle ore 14:30 allo Stadio Olivieri di Verona, sarà diretta dal signor Matteo Santinelli della sezione di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti Lorenzo Riganò e Usman Ghani Arshad.

Come riportato dal sito dell’AIA 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW