Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | La battaglia tutta spagnola di Luis Alberto

Published

on

 


Dal digiuno all’abbuffata col Napoli. Un anno dopo l’esclusione d’Inzaghi dai convocati per la trasferta partenopea, Luis Alberto si divora la settima partita consecutiva in poco più d’un mese contro gli uomini di Sarri. Dalla Supercoppa vinta il 13 agosto con la Juve, lo spagnolo non è mai più uscito. Straordinari persino in Europa League contro il Vitesse, quindi domenica a Marassi. Stasera all’Olimpico Luis Alberto sarà uno degli assi. Magari pigliatutto. Perché sulla trequarti c’è pure la sfida a Callejon per la Nazionale iberica. L’azzurro era di nuovo rimasto fuori dalla lista di settembre del ct Lopetegui, l’ex Deportivo invece appena pre-convocato: solo uno dei due potrebbe staccare lì davanti uno degli ultimi biglietti per Russia 2018. Stasera Luis Alberto farà di tutto per mettersi in valigia già il colbacco. E’ avvertito anche l’amico Reina, guarda caso portiere titolare della Roja. Luis Alberto lo conosce dai tempi del Liverpool, lo ha studiato in allenamento, in area e sotto porta è pronto a dargli il tormento. Non si ferma più, è galvanizzato. Luis Alberto è il nuovo jolly, anche a Genova con lo sguardo spiritato.

L’ UOMO IN PIÙ In qualunque zona del campo lo metti in questo momento, sforna record in movimento: a Marassi 75 passaggi e 93 tocchi di palla su 745 totali, ecco il vero uomo che sta sfatando tutti i tabù stagionali. E anche quello che risolve le grane a gara in corso, la duttilità è l’ennesimo segreto del successo. Tuttofare, crea occasioni (3), dribbla più volte di tutti (6) e non smette mai di pedalare. Oggi lo spagnolo è ossigeno puro per la Lazio, solo così non si paga dazio: «Ho lavorato tanto per tornare quello di prima. La colpa l’anno scorso era soltanto la mia. Non capivo il gioco italiano, dopo sette mesi difficili finalmente ci sono riuscito. Ora sono un altro giocatore». Tanti altri: trequartista, mezzala, regista, ma sopratutto stakanovista: «E’ un frangente speciale per me. Ho giocato sei gare dall’inizio alla fine e sono contento dello spazio che mi ha dato il mister. Lavoro per fare ancora meglio, voglio la Champions». Contro il Napoli si può chiudere un mini-cerchio, è lontano il tempo in cui Luis Alberto rimaneva a casa e si guardava triste allo specchio. Oggi sono lui, Sergej e Ciro lì davanti i più belli del reame biancoceleste. Se lo guarderanno pure dalla Spagna poi anche in Nazionale tornerà a indossare un’altra veste.

Il Messaggero – Alberto Abbate 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Fase tattica e lavoro atletico: oltre ai nazionali assenti Basic e Immobile

Published

on

 


Prosegue a Formello la preparazione della Lazio agli ordini di mister Sarri, con i biancocelesti che tra meno di un mese ripartiranno in campionato dalla trasferta di Lecce. Per la seduta odierna di nuovo in gruppo Gila e Zaccagni, che erano tra la lista degli assenti di ieri. Oltre a Milinkovic-Savic e Vecino oggi tra gli assenti c’è ancora Toma Basic, assieme stavolta a Ciro Immobile. Dopo una lunga sessione di torello, è stato il turno della fase tattica, seguita dalla consueta partitella finale, alla quale non ha preso parte Gila. Al termine della seduta il gruppo ha svolto lavoro atletico, al quale Patric, Romagnoli, Marcos Antonio e Gila hanno preso parte con intensità minore.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW