Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA INZAGHI – “La mia squadra sa affrontare le difficoltà, non temo ripercussioni. Nani? Forse giovedì”

Published

on

 


Sarà una Lazio tutta nuova contro l’Hellas a causa degli infortuni. La difesa è completamente inedita, mentre in mezzo al campo è destinato al forfait Milinkovic. Insomma, tante scelte obbligate con l’imperativo dei tre punti.

Come sta la Lazio?

“Abbiamo visto tutti la partita di mercoledì. E’ stata una grandissima Lazio per quarantacinque minuti poi è successo quello che tutti sappiamo. perdendo una gara che non meritavamo di perdere. I ragazzi erano dispiaciuti perché mai come questa volta eravamo convinti di fare punti contro il Napoli. Adesso la testa va solo all’Hellas”.

Come stanno Milinkovic e Mauricio?

Sergej non ha smaltito l’affaticamento e quindi, di comune accordo con lo staff medico, abbiamo deciso di non convocarlo. Mauricio l’ho trovato bene e lo conosco avendolo avuto nel primo anno. E’ motivato e tornerà utile”.

Ha reagito la squadra alla sconfitta?

Io gli ho fatto i complimenti perché abbiamo fatto tutto ciò che abbiamo preparato. Nel primo tempo abbiamo avuto il 52% di possesso palla, dato che raramente vede il Napoli in svantaggio. Gli episodi hanno deciso la partita: nei primi due gol potevamo far di più”.

La difesa a tre ti ha dato la certezza che Leiva non puoi toglierlo davanti la difesa?

“Domani giocherà nel suo ruolo ma ogni tanto potrei fare di necessità virtù visti gli infortuni. Ieri ho provato la difesa a quattro mentre oggi abbiamo provato quella a tre avendo Patric che può giocare in difesa. Domani mattina decideremo l’assetto”.

Temi un contraccolpo dopo la sconfitta con il Napoli?

“Non penso, anzi credo che abbiamo acquisito certezze. Tutti i presenti hanno visto la partita che stavamo facendo, poi è successo un episodio più unico che raro”.

Vedremo Nani fra domani e giovedì?

“Ho parlato con il ragazzo ma non sarà convocato domani perchè l’obiettivo è farlo giocare giovedì. Sta crescendo, aumentando i carichi di lavoro, purtroppo è arrivato con un problema da risolvere“.

State pensando di parlare con l’Olanda per gestire De Vrij?

“Per tutti i giocatori è un orgoglio la maglia della Nazionale. Noi proveremo ad averlo a disposizione per il Sassuolo. Per gli altri ci vorrà tempo: Bastos ha un primo grado con tre settimane di stop mentre Basta ha un secondo grado quindi sarà fermo per almeno un mese”.

Si è spiegato il motivo di questi infortuni?

La preparazione la decido con il mio staff. Ci è successo qualcosa mai verificato, l’anno scorso siamo stati fra le tre squadre con meno infortuni. Quest’anno abbiamo un impegno in più, con il reintegro di Mauricio abbiamo sistemato il problema numerico. Confido in chi è disponibile per non far rimpiangere gli assenti”.

Che insidie nasconde la partita di domani?

Il Verona non è difficile affrontarlo, con la Sampdoria ha giocato molto bene. Pecchia l’anno scorso ha vinto il campionato e conosce gli elementi, inoltre hanno una tifoseria calorosa”.

La sconfitta con il Napoli ridimensiona la Lazio?

Secondo me no, anzi fortifica certe sicurezze perché abbiamo dimostrato di poter giocare con tutti. Io chiedo solo di rimanere sempre sul pezzo perché con la coesione e le idee si può rimanere attaccati alle big”.

Avete la capacità di trasformare un momento negativo in positivo?

Quando capitano questi infortuni si è in emergenza, ma sono tranquillo perché ho visto la squadra concentrata e motivata”.

Mauricio lo porterai in panchina?

“E’ convocato e vedremo se utilizzarlo dall’inizio”.

Sono partite in cui conta solo il risultato?

“Non sarà semplice perchè l’Hellas sta bene fisicamente. Dovremo disputare la partita nel migliore dei modi”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Germania eliminata e Giappone primo nel girone: Spagna seconda

Published

on

 


Succede di tutto nel Gruppo E, che ha visto continui ribaltamenti di fronte decisivi ai fini della classifica finale del girone. Partendo dal match tra Costa Rica e Germania, la vittoria tedesca per 2-4 non basta comunque per la nazionale guidata da Flick: i tedeschi vengono dunque eliminati nella fase a gironi per il secondo Mondiale consecutivo. La Germania era passata in vantaggio grazie al gol di Gnabry, al quale nel secondo tempo la Costa Rica aveva risposto con Teiera e Vargas, che avevano fatto sognare la qualificazione per alcuni minuti con il momentaneo 1-2. Da qui la rimonta tedesca, arrivata con la doppietta di Havertz e dal gol di Fullkrug.

Nel match tra Giappone e Spagna le furie rosse erano passate in vantaggio grazie alla rete di Morata, con il Giappone che però in avvio di secondo tempo ha ribaltato il match con i gol di Doan e Tanaka, arrivati al 48′ e al 51′, decisivi si fini della vittoria giapponese, arrivata per 2-1. Da quel momento la Spagna ha anche rischiato l’eliminazione, complice l’estemporaneo vantaggio del Costa Rica. La classifica finale fa registrare dunque il primo posto del Giappon, che affronterà agli ottavi la Croazia, e il secondo della Spagna, che affronterà invece il Marocco.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW