Connect with us

Per Lei Combattiamo

PRIMAVERA – Lazio-Genoa 0-1 (65′ rig.Micovschi)

Published

on

 


CAMPIONATO PRIMAVERA 1 TIM, 3a GIORNATA: LAZIO-GENOA, FORMAZIONI UFFICIALI

LAZIO (4-3-1-2): Rus; Spizzichino, Kalay, Baxevanos, Petro; Bari, Miceli, Rezzi; Sarac; Al-Hassan, Javorcic. A disp. Alia, Zitelli, Paglia, Peguiron, Fidanza, Mohamed, Marchesi, Battistoni, Aliay, Del Signore. All. Andrea Bonatti.

GENOA (3-5-2): Rollandi, Zanoli, Palmese, Oprut; Tazzer, Karic, Sibilia, Bruzzo, Micovschi; Zanimacchia, Szabo. A disp. Bulgarelli, Filippi, Insolito, Piccardo, Gibilterra, Trabacca, Silvestri, De Paoli, Romairone. All. Carlo Sabatini.

ARBITRO: Pasciuta (sez. Agrigento). Ass: Parrella-Mansi.

———————————-

SECONDO TEMPO: 

90’+5′ – FINISCE QUI. La Lazio perde anche col Genoa, notte fonda per i biancocelesti che in tre gare di campionato hanno conquistato appena un punto.

90’+1′ – Cross di Abukar e colpo di testa di Del Signore, blocca Rollandi.

90′ – Cinque minuti di recupero.

89′ – Zanimacchia sfiora il raddoppio su punizione, Rus si allunga e  devia in angolo.

86′ – Ultimo cambio per il Genoa, con Silvestri che prende il posto di Sibilia.

85′ – Che occasione per il pareggio! Petro mette in mezzo un cross pericoloso, Al Hassan da pochi passi manda fuori.

84′ – Seconda sostituzione per il Genoa: esce l’autore del gol Micovschi, entra Piccardo.

83′ – Destro di Spizzichino, Rollandi devia in angolo.

82′ – Cambia anche il Genoa: esce Szabo, al suo posto Romairone.

75′ – Conclusione al volo tentata da Javorcic, fuori.

72′ – Terzo cambio obbligato per la Lazio: Rezzi abbandona il campo infortunato, al suo posto entra Del Signore.

70′ – Cartellino giallo anche per Oprut.

68′ – Il primo ammonito della gara è Rezzi.

66′ – Secondo cambio Lazio: Marchesi subentra a Bari.

65′ – Sul dischetto si presenta Micovschi che non sbaglia, il Genoa passa in vantaggio.

64′ – Rigore per il Genoa. Baxevanos stende Zamicchia in maniera abbastanza scomposta, l’arbitro concede il penalty.

62′ – Altra conclusione tentata da Sibilia, altra parata di Rus.

53′ – Prima sostituzione per la Lazio: Sarac lascia il posto a Abukar.

52′ – Ancora Genoa col destro a incrociare di Szabo, palla al lato.

48′ – Punizione di Zanimacchia, risponde Rus con una bella parata.

46′ – Si riparte senza cambi.

———————————-

PRIMO TEMPO: 

45’+1‘ – Il primo tempo termina a reti inviolate.

45′ – Ci sarà un minuto di recupero.

45′ – Si fa vedere anche la Lazio: destro di Rezzi, Rollandi dice no.

38′ – Buon momento per gli ospiti: Micovschi salta Spizzichino e serve un ottimo pallone per Karic, che spara altissimo.

35‘ – Occasione Genoa: Destro dal limite di Sibilia, che sfiora il palo.

25‘ – Colpo di testa di Zanimacchia, palla alta.

20′ – Conclusione di Bari dalla distanza, palla sul fondo.

16‘ – Tiro dal limite di Al Hassan ben servito da Bari, il tentativo si spegne sul fondo.

11‘ – Destro ravvicinato di Karic, blocca Rus.

4′ – La prima azione è di marca biancoceleste: gran conclusione di Al Hassan, murata in angolo dalla difesa genoana.

1′ – PARTITI! Il primo possesso palla è della Lazio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, Milinkovic e il “giorno più importante della carriera”. Ed è tornato prima a Formello

Published

on

 


C’era un tempo, non molto lontano, in cui Milinkovic era profeta a Roma ma non in patria. Titolare inamovibile con la Lazio, idolo dei tifosi, ma alternativa (di lusso) con la Serbia. Adesso invece anche in nazionale si sono accorti che un giocatore così non solo non può stare in panchina, ma deve avere un ruolo centrale nell’ossatura della squadra. Bella scoperta, verrebbe da aggiungere. Così, ormai da un anno abbondante, non esce dal campo quando gioca la sua Serbia e nella prima partita di questa sosta contro la Svezia ha indossato anche la fascia al braccio. Per un calciatore, avere i gradi da capitano in rappresentanza del proprio paese è forse il riconoscimento massimo. “Il giorno più importante della mia carriera”, il commento del centrocampista serbo.

foto Fraioli

Anche la Lazio l’ha elogiato sui propri canali social e l’aspetta nelle prossime ore a Formello. Milinkovic infatti tornerà prima degli altri nazionali (senza considerare Immobile, già a Roma) perché era diffidato e nell’ultima partita ha preso il cartellino giallo contro la Svezia e salterà la gara contro la Norvegia. Una buona notizia per Sarri, che ha bisogno di Milinkovic nel lungo tour de force che aspetta la Lazio prima dei Mondiali. Che il Sergente giocherà con la Serbia. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW