Connect with us

Per Lei Combattiamo

Gravina contro Lotito: “Per evitare sospetti, scelga tra Lazio e Salernitana”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Secondo il Presidente della Lega di Serie C, intervenuto ai microfoni di “La Città di Salerno“, il divorzio tra Lotito e la Salernitana sarebbe la migliore soluzione.

Decida prima o poi, in autonomia, ci mancherebbe altro, tra Lazio e Salernitana. Per evitare sospetti che in questo calcio, purtroppo, attualmente, sono all’ordine del giorno“. Così Gabriele Gravina boccia la multiproprietà del patron, impegnato in serie A con la Lazio e nel campionato di B con la Salernitana di cui detiene il controllo unitamente al cognato Marco Mezzaroma. “Nulla di personale, solo una diversa visione del calcio. E’ noto che io e lui siamo su due pianeti diversi quando parliamo di questo sport. Diciamo pure, e lui sa cosa ne penso, che il nostro approccio è esattamente diverso. Io non sono per i presidenti che hanno voce in capitolo in più di un club, piuttosto per la seconda squadra di ciascuna società. Con vantaggio anche nella cura e per lo sviluppo delle nuove leve. – spiega Gravina – Perché, inutile negarlo, occorre evitare di ingenerare sospetti in un calcio come quello italiano dove, invece, si dubita di ogni cosa facendo venire meno la passione di tanti sportivi“.

Gravina, che ritiene Lotito “un gran competente di calcio ma che, spesso, non guarda al sistema nel totale ma al particolare“, spiega che “così come avviene ora, ossia la possibilità di essere alla guida d più di una società di calcio, si generano commistioni, conflitti di interesse oltre che sportivi pure di natura finanziaria. Invece, e non lo dico solo io, occorrono regole certe ed in grado di determinare parametri da rispettare oltre i quali non andare. Credo che prima Lotito lo comprenderà meglio sarà pure per lui nell’assumere decisioni definitive sulle attività con Lazio e Salernitana. Anche perché i due club hanno una storia, una tifoseria e rappresentano due bacini calcistici non secondari per il calcio italiano“. Il presidente della Lega di serie C, quindi, non nasconde il momento difficile del calcio italiano: “Bisogna uscire dagli equivoci e remare tutti dalla stessa parte. Altrimenti, e non è una battuta, il pallone si sgonfia. Troppo spesso non si tiene conto del pubblico e questo danneggia l’intero movimento calcistico. Nel momento in cui non si coinvolgono gli sportivi, come purtroppo accade spesso e volentieri, si va velocemente verso la desertificazione degli stadi“.

Gravina offre anche una via di uscita, ritenuta possibile: “Per questo occorre non tirare eccessivamente la corda. Offrendo maggiori servizi a tutti gli utenti del calcio e garantendo strutture idonee a quanti praticano in campo questa disciplina. Poi bisogna operare per raggiungere ogni territorio e non concentrarsi nelle aree più densamente abitate. Ma occorre fare in fretta”. Il calcio campano è stato commissariato e nei prossimi mesi dovranno essere eletti i nuovi vertici. “Senza peli sulla lingua credo che occorra ridare l’autonomia ai dirigenti che fanno calcio sull’intero territorio della Campania. La fase in corso ha di fatto significato una perdita di autonomia decisionale dovuta ad una situazione ritenuta di irregolarità. Il commissario Cosimo Sibilia credo che abbia operato bene e che si siano ricompattate tutte le componenti del calcio campano per delineare un futuro con maggiori certezze. L’augurio, mio personale, è che la Campania possa ritrovare quel ruolo di centralità nel calcio dell’Italia che con merito e capacità ha sempre ricoperto fungendo da traino per l’intero movimento nazionale”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Daniele Tosatti: “Forse a qualcuno dà fastidio che la Lazio possa comprare senza vendere i suoi gioielli”

edo9923@hotmail.it'

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Daniele Tosatti, figlio del celebre giornalista Giorgio Tosatti, ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio in merito alla prima giornata di campionato che vedrà contrapporsi le formazioni allenate da Sarri e Mihajlovic, aggiunge poi una nota sulla vicenda Luis Alberto, motivo primario di discussioni in queste ultime settimane di calciomercato. Di seguito le sue parole:

“C’è tanta curiosità su Lazio-Bologna, vedremo ballottaggi in difesa ma ci sarà una sana competizione per i 4 posti. L’interrogativo maggiore sarà sulla mediana di centrocampo. Vedremo chi la spunterà tra Cataldi e MarcosAntonio e tra Luis Alberto e Basic. Credo si vedrà il tridente classico con Pedro, Zaccagni e Immobile. In porta prevedo Maximiano. Il discorso della cessione di Luis Alberto viene da una sua richiesta, non da una questione tecnica, perchè è stato impegnato tanto da Sarri. Si tratta di un giocatore unico, è un fantasista, un regista tipico degli anni 90’ in un calcio tremendamente moderno e schematico. Vive lo stesso paradosso di Immobile che è il secondo bomber più prolifico d’Europa ma non ha mercato. La Lazio non ha l’obbligo di privarsene per motivi economici, ma meglio puntare su un altro giocatore tenendone un altro scontento in casa. Solo nello spogliatoio queste questioni si fanno. Ieri il Siviglia ha tesserato Isco, quindi credo sia difficile che i due giocatori convivano tatticamente. Gira sempre più la voce che Ilic arrivi a prescindere da Luis Alberto, che comunque dà un grandissimo apporto alla squadra. Io me lo terrei stretto, forse a qualcuno dà fastidio che la Lazio possa comprare senza vendere i suoi gioielli. Mi sembra riduttivo dire che non possa convivere con Marcos Antonio. Bologna? I 90 minuti di ieri in Coppa Italia potrebbero andare un po’ a sfavore degli uomini di Mihajlovic. Non li ho visti brillanti, si sono privati di buonissimi giocatori”. 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW