Connect with us

Per Lei Combattiamo

Galeazzi su Inzaghi: “E’ lui il vero fuoriclasse della Lazio. Luis Alberto e Immobile…”

Published

on

 


Giampiero Galeazzi è intervenuto sugli 88.100 di Elle Radio, nella trasmissione Laziali On Air condotta da Danilo Galdino e Fabio Belli. Ecco le sue parole:

Cosa ti è piaciuto maggiormente della Lazio di inizio stagione?

“Della Lazio mi è piaciuta la capacità di saper reagire nei momenti più difficili, le assenze hanno messo a dura prova Inzaghi ma la squadra ha saputo crescere esponenzialmente, partita dopo partita. Sono molto curioso di vedere Nani, in particolare, che ora sempre pronto per essere titolare, e ovviamente anche il ritorno di Felipe Anderson sarà molto importante.”

Che tipo di portiere è Thomas Strakosha?

“E’ un istintivo che ha messo il suo talento a disposizione della difesa, raccogliendo un’eredità pesante come quella di Federico Marchetti. Ricordo la personalità che ha avuto nell’entrare in campo all’esordio contro il Milan l’anno scorso: è un ragazzo che inizialmente è stato valutato con un po’ di superficialità dell’ambiente, Strakosha sarà uno dei punti di forza della Lazio, uno degli elementi più solidi.”

Su Immobile:

“Devo dire che all’inizio non mi convinceva, ho sempre riconosciuto le sue doti di attaccante generoso ma a mio avviso partiva troppo da lontano in campo, svariava troppo per le varie zone del campo rischiando di strafare. E’ stato bravo Simone Inzaghi a correggere il suo modo di giocare e a gestire il suo talento, adesso abbiamo uno dei giocatori più forti del campionato perché ha capito che doveva correggere il suo stile di gioco.”

Lucas Leiva ha avuto un grande impatto sul campionato italiano:

“Aspetto di vederlo ancora per avere le idee più chiare su di lui, a centrocampo è molto importante ma credo che alla Lazio manchi in questo momento un difensore. E’ stato bravo Inzaghi ad adattare i giocatori per fronteggiare l’emergenza.”

E’ Inzaghi il fuoriclasse di questa Lazio?

“E’ senza dubbio lui, l’ho seguito ad Auronzo sin dall’anno scorso e ho visto un tecnico di grande sensibilità, col culto del lavoro e che è arrivato quasi per caso ma si è calato subito in questa realtà, ribaltando le convinzioni di un ambiente che ormai aspettava Bielsa.”

Chi ti ricorda Luis Alberto?

“E’ un calciatore di una personalità incredibile, sa esprimersi in ogni parte del campo, da regista, da esterno, da attaccante… Con quel calcio di punizione mi ha sbalordito, è andato lì a tirare con enorme carisma, ha fatto due passi e ha tirato d’istinto all’incrocio, quando lo schema prevedeva il suo cross. Grandi giocate palla la piede, probabilmente l’anno scorso non è riuscito ad esprimersi per motivi di auto-limitazione. Ora si è sbloccato e si sta guadagnando la ribalta nazionale.”

In Serie A il Napoli sembra una macchina da guerra: può aver annullato il gap con la Juventus?

“Il campionato a livello di valori non è brillantissimo, in questo momento sta soffrendo anche la Nazionale che rischia addirittura di non andare al Mondiale. Ci sono diverse squadre in crescita, anche le milanesi, ma al momento non mi sembra che ci siano realtà di spicco internazionale.”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Germania eliminata e Giappone primo nel girone: Spagna seconda

Published

on

 


Succede di tutto nel Gruppo E, che ha visto continui ribaltamenti di fronte decisivi ai fini della classifica finale del girone. Partendo dal match tra Costa Rica e Germania, la vittoria tedesca per 2-4 non basta comunque per la nazionale guidata da Flick: i tedeschi vengono dunque eliminati nella fase a gironi per il secondo Mondiale consecutivo. La Germania era passata in vantaggio grazie al gol di Gnabry, al quale nel secondo tempo la Costa Rica aveva risposto con Teiera e Vargas, che avevano fatto sognare la qualificazione per alcuni minuti con il momentaneo 1-2. Da qui la rimonta tedesca, arrivata con la doppietta di Havertz e dal gol di Fullkrug.

Nel match tra Giappone e Spagna le furie rosse erano passate in vantaggio grazie alla rete di Morata, con il Giappone che però in avvio di secondo tempo ha ribaltato il match con i gol di Doan e Tanaka, arrivati al 48′ e al 51′, decisivi si fini della vittoria giapponese, arrivata per 2-1. Da quel momento la Spagna ha anche rischiato l’eliminazione, complice l’estemporaneo vantaggio del Costa Rica. La classifica finale fa registrare dunque il primo posto del Giappon, che affronterà agli ottavi la Croazia, e il secondo della Spagna, che affronterà invece il Marocco.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW