Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Juve-Lazio e il vantaggio di Inzaghi: solo 5 giocatori in giro per il mondo

Published

on

 


Vince la Juve nettamente: 14 a 5. Quindi meglio per la Lazio, che affronterà i bianconeri alla ripresa del campionato. Sì, perché il risultato di questa speciale sfida, che riguarda il numero di calciatori impegnati in nazionale, è penalizzante per chi si trova in vantaggio, soprattutto se lo scarto è così ampio. Significa che Allegri potrà lavorare, durante questa sosta, con una manciata di giocatori, pochissimi dei quali possono definirsi titolari. Anzi a guardare bene, se prendiamo in considerazione un’ipotetica formazione base della Juve, solo un elemento non è stato convocato dalla sua rappresentativa: Higuain. Diventano due se aggiungiamo Douglas Costa, che in bianconero a volte gioca dall’inizio e a volte no. Gli altri sono in giro per il mondo. Lo sono tutti i difensori (i due portieri, Barzagli, Chiellini, Rugani, Benatia, Lichtsteiner, Alex Sandro), i centrocampisti risparmiati dagli infortuni (Matuidi e Bentancur), gli attaccanti tranne i due citati (Dybala, Mandzukic, Bernardeschi, Cuadrado).
Fuga da Torino, insomma. Con tutto ciò che ne consegue: due partite in più nelle gambe, viaggi faticosi, allenamenti non mirati a Juve-Lazio, energie fisiche e mentali che se ne vanno. E, per i quattro sudamericani, rientro dalla trasferta a ridosso della partita di campionato. Ci sarà chi dice: sono in nazionale perché sono fortissimi. Vero. Ma anche la Lazio ha calciatori eccellenti che non sono stati convocati per motivi non proprio tecnici. De Vrij, ad esempio, ha bisogno di non forzare per recuperare la migliore condizione, così come Strakosha che ha accusato un modesto affaticamento muscolare. Milinkovic-Savic viene escluso dalla Serbia per motivi piuttosto misteriosi; Luis Alberto non si è ancora conquistato un posto nella Spagna; Lucas Leiva è fuori dal Brasile. Così Inzaghi ha gran parte del gruppo già con sé, tranne i cinque di cui si diceva: Parolo, Immobile, Murgia, Marusic, Lulic. In fin dei conti sono solo due gli elementi che gli danno qualche preoccupazione: Wallace, che confida di rimettere in piedi per fronteggiare l’attacco stanco, ma anche super, di Allegri; Lukaku, rientrato dal Belgio per un problema muscolare.
Corriere della Sera – Stefano Agresti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Il Messico batte l’Arabia Saudita per 1-2

Published

on

 


La gara tra Arabia Saudita e Messico è terminata 1-2 grazie alle reti di Martin e Chavez a inizio secondo tempo. In pieno recupero c’è stato anche tempo per la rete di Al Dawasari. Con il risultato di Polonia e Argentina, la classifica è la seguente:

Argentina 6

Polonia 4

Messico 4

Arabia Saudita 3


Alle 20 scenderanno in campo Arabia Saudita e Messico. Ecco i 22 titolari:

ARABIA SAUDITA (3-4-3): Al Owais; Tambakti, Al-Boleahi, Al-Amri; Abdulhamid, Al-Hassan, Kanno, Al-Ghannam; Al-Buraikan, Al-Shehri, Al-Dawasari. All. Renard

MESSICO (4-3-3): Ochoa; J. Sanchez, Montes, Moreno, Gallardo; Pineda, E. Alvarez, Chavez; Lozano, Martin, Vega. All. Martino 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW