Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Repubblica | Marusic e gli altri: riserve da applausi

Published

on

 


La qualità delle riserve ha sorpreso lo stesso Inzaghi. Sapeva bene, il tecnico della Lazio, di avere a disposizione una rosa competitiva (il ds Tare la considera la più forte e completa della propria gestione), ma lo spessore e il rendimento delle cosiddette seconde linee sono andate oltre le sue aspettative. Inzaghi ora ha qualche certezza in più anche in panchina: poche 7 giornate di campionato e 10 partite ufficiali per emettere sentenze, saranno necessarie altre verifiche, ma finora è stata perentoria la risposta a chi ha sempre sostenuto che la Lazio avesse solo 12-13 giocatori di valore e affidabili. Teoria ormai smentita dai fatti.

Contro la Juve, sabato allo Stadium, Inzaghi dovrà schierare di nuovo qualche riserva, visto che diversi titolari sono ancora in infermeria. Tra i più convincenti, il giovane Marusic, che verrà utilizzato sulla fascia destra nel 3-5-2: dopo le prime prove non positive, il montenegrino ha via via acquisito sicurezza e si sta rivelando un promettente vice-Basta. Confortanti anche le prestazioni di Patric: sembrava destinato a lasciare la Lazio e invece è stato utilissimo come stopper di destra nelle ultime tre gare. Possibile che con la Juve tocchi di nuovo a lui, visto che Wallace non è ancora totalmente guarito dalla lesione al polpaccio: Patric è in ballottaggio con Bastos, che invece corre verso il rientro. Tra oggi e domani l’ecografia decisiva per l’angolano: Inzaghi spera di portarlo almeno in panchina, ma non è escluso che possa giocare dall’inizio. Lui non vede l’ora, si sente bene e avrebbe voluto scendere in campo anche con il Sassuolo. La difesa verrà completata dai titolarissimi Stefan, cioè de Vrij, che oggi tornerà ad allenarsi, e Radu. Ma il giovane Luiz Felipe nelle ultime prove ha riscattato il negativo esordio contro il Vitesse. In panchina dovrebbe andare anche un’altra riserva preziosissima, il belga Lukaku. Arrivato il transfer per Pedro Neto, possibile prima convocazione per il 17enne talento portoghese.

La Repubblica – GIULIO CARDONE 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Il Messico batte l’Arabia Saudita per 1-2

Published

on

 


La gara tra Arabia Saudita e Messico è terminata 1-2 grazie alle reti di Martin e Chavez a inizio secondo tempo. In pieno recupero c’è stato anche tempo per la rete di Al Dawasari. Con il risultato di Polonia e Argentina, la classifica è la seguente:

Argentina 6

Polonia 4

Messico 4

Arabia Saudita 3


Alle 20 scenderanno in campo Arabia Saudita e Messico. Ecco i 22 titolari:

ARABIA SAUDITA (3-4-3): Al Owais; Tambakti, Al-Boleahi, Al-Amri; Abdulhamid, Al-Hassan, Kanno, Al-Ghannam; Al-Buraikan, Al-Shehri, Al-Dawasari. All. Renard

MESSICO (4-3-3): Ochoa; J. Sanchez, Montes, Moreno, Gallardo; Pineda, E. Alvarez, Chavez; Lozano, Martin, Vega. All. Martino 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW