Connect with us

Per Lei Combattiamo

Schillaci a RadioSei: “Inzaghi si è fatto valere. La Juventus? E’ sempre la squadra da battere”

francescadamato96@gmail.com'

Published

on

 


Mancano pochi giorni al ritorno della Serie A e al rientro della Lazio in campo a Torino contro la Juventus di mister Allegri. In vista del match in esclusiva per RadioSei ha parlato Totò Schillaci, ex juventino:

“Da piccolo avevo una grande passione per il calcio e ho continuato a seguirla. Ho ottenuto dei risultati importanti, nonostante difficoltà, che mi hanno dato grande successo. Ovviamente mi riferisco anche alla Nazionale, che mi ha regalato un momento fantastico della mia vita. Non mi aspettavo minimamente la convocazione e ho cercato di giocarmi l’occasione”.

LA NUOVA NAZIONALE: “Quando giocavo io era un periodo straordinario, dove c’erano grandi campioni: Maradona, Van Basten, Gullit! Purtroppo a volte quando hai una formazione competitiva e forte non riesci a vincere un Mondiale. Non abbiamo mai perso, a parte che ai rigori. C’era una bella atmosfera! Ora è finito un ciclo, come accade nella vita. Va costruito un nuovo percorso con i giovani, che hanno poca esperienza. Si cerca di poter allestire una formazione competitiva. Ci vuole pazienza, tempo ed esperienza”.

JUVENTUS ANCORA PADRONA DEL CAMPIONATO: “La padrona è sempre la Juventus. Ha una rosa molto più competitiva degli altri. Il Napoli non ha una rosa completa come hanno i bianconeri. La squadra di Allegri, rispetto all’anno scorso, è un po debole. Ci sono squadre Lazio, Roma e Napoli che possono dargli testa, ma sarà difficile. Sarà un bel campionato e andando avanti si vedrà. Mi auguro che sia una stagione che possa divertire la tifoseria”.

L’ATTACCO ITALIANO: “Mi piace molto Immobile. Punta l’uomo, ha il fiuto del goal. E’ andato a fare esperienza all’estero, è tornato in Italia facendo molto bene nella Lazio. In Nazionale è sempre diverso. Belotti ha fatto molto bene l’anno scorso, con una grande grinta e molta fama. Ha voglia di esplodere. Nel reparto in avanti siamo più che competitivi”.

ALL’ORIZZONTE QUALCHE NUBE PER ALLEGRI: “Come allenatore Allegri non si discute. Allena un grande club che spende molto sui giocatori. E’ bravissimo a gestire questi grandi campioni. Ha vinto molti scudetti. Quello che manca è la Champions League. Io credo che lui abbia fatto delle belle cose, ma naturalmente come finisce il ciclo della Nazionale può finire anche quello di Allegri. Inzaghi è bravo, giovane. E’ stato un giocatore che si è fatto valere. Ha esperienza calcistica. Spero che possa ottenere grandi risultati con la Lazio”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Germania eliminata e Giappone primo nel girone: Spagna seconda

Published

on

 


Succede di tutto nel Gruppo E, che ha visto continui ribaltamenti di fronte decisivi ai fini della classifica finale del girone. Partendo dal match tra Costa Rica e Germania, la vittoria tedesca per 2-4 non basta comunque per la nazionale guidata da Flick: i tedeschi vengono dunque eliminati nella fase a gironi per il secondo Mondiale consecutivo. La Germania era passata in vantaggio grazie al gol di Gnabry, al quale nel secondo tempo la Costa Rica aveva risposto con Teiera e Vargas, che avevano fatto sognare la qualificazione per alcuni minuti con il momentaneo 1-2. Da qui la rimonta tedesca, arrivata con la doppietta di Havertz e dal gol di Fullkrug.

Nel match tra Giappone e Spagna le furie rosse erano passate in vantaggio grazie alla rete di Morata, con il Giappone che però in avvio di secondo tempo ha ribaltato il match con i gol di Doan e Tanaka, arrivati al 48′ e al 51′, decisivi si fini della vittoria giapponese, arrivata per 2-1. Da quel momento la Spagna ha anche rischiato l’eliminazione, complice l’estemporaneo vantaggio del Costa Rica. La classifica finale fa registrare dunque il primo posto del Giappon, che affronterà agli ottavi la Croazia, e il secondo della Spagna, che affronterà invece il Marocco.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW