Connect with us

Per Lei Combattiamo

Peruzzi: “Anche quest’anno Juventus squadra da battere, non sarà come in Supercoppa”

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


Domani Simone Inzaghi parlerà in conferenza stampa prima di partire alla volta di Torino, dove la Lazio è chaimata all’impresa di  replicare allo Stadium quanto fatto il 13 agosto scorso. Non sarà facile e lo sa bene Angelo Peruzzi; il club manager della Lazio nonchè doppio ex della gara in esclusiva a Premium Sport parla così dell’imminente sfida con i bianconeri: “Ogni partita ha una sua storia; sarà diversa dal 13 agosto, sperando che il risultato sia lo stesso. Sappiamo che non sarà facile ma ci proveremo : loro allo Stadium hanno perso pochissime volte. Ci presentiamo con una squadra non al completo ma che finora ha sempre fatto bene: vogliamo andare a Torino e fare una grande partita. Sarà una partita tosta, ma le scelte tattiche sono dell’allenatore: ognuno deve fare la sua parte, e farla bene, perchè contiamo tutti dal primo all’ultimo. Sul fronte scudetto resta la Juventus la squadra da battere: è la più forte in Italia e forse in Europa, ha un organico che può sovrastare chiunque. Buffon alla fine del suo ciclo? E’ un detto comune, ma Gigi è fortissimo e finchè continua ad allenarsi può giocare ancora qualche anno”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, Kamenovic e Fares: due esuberi da piazzare per fare posto al giovane terzino

Published

on

 


Vendere per acquistare. In un momento in cui i soldi in Italia non girano nell’intero sistema, con l’indice di liquidità in negativo, la Lazio non ha margini per intervenire sul mercato di gennaio senza prima cedere qualcuno. Ecco perché a centrocampo si farà qualcosa (Ilic) solo se andrà via Luis Alberto (difficile), mentre in attacco non arriverà un vice Immobile: Sarri rimarrà così. In difesa però qualcosa può succedere. Da anni la Lazio ha bisogno di un terzino sinistro, Sarri stesso l’ha ribadito più volte, pubblicamente e privatamente al presidente Lotito.

Ecco che l’assist per muoversi sul mercato la Lazio può riceverlo da Kamenovic e Fares, due esuberi del club, entrambi terzini mancini. Sarri non li vede, difficilmente li utilizzerà (il serbo in un anno e mezzo ha giocato solo 45 minuti) e dunque devono essere venduti per comprare un giovane laterale mancino da addestrare per il futuro: Parisi, Valeri e alcuni nomi stranieri sono sul taccuino del ds Tare. Difficilmente la Lazio potrà monetizzare tanto da Kamenovic, 22 anni, e Fares, 26 anni. Però la loro uscita può liberare soldi dal punto di vista degli ingaggi: il serbo guadagna 500 mila euro annui, l’algerino addirittura 1,2 milioni. Troppi, decisamente. Così anche due possibili prestiti, quindi, possono aprire i cancelli di Formello per un nuovo giocatore. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW