Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Manfredini: “Inzaghi e il gruppo sapranno reagire al derby. Lukaku? Pedina fondamentale”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’ex giocatore centrocampista Manfredini ha parlato a Radiosei della sua vecchia squadra:”La Lazio fino ad ora ha fatto bene. Perdere il derby fa male, ma Inzaghi e i suoi ragazzi sapranno ripartire. Lukaku mi piace tanto. La Supercoppa alzata è merito suo. Davanti a dei senatori come Lulic e Radu. Marusic anche mi ha sorpreso, ma ho un debole per il belga, anche se non è pronto a fare novanta minuti ad alto livello. Deve ancora crescere, ma quando affonda non lo tieni. Sarà una grande arma per la rosa. Nani è un giocatore vero, non è vecchio avendo 31 anni. Ha grande esperienza internazionale, lui e Anderson quando saranno al 100% daranno una grandissima mano, anche se la squadra ha una propria linea e non sarà facile per loro prendersi una maglia da titolare. Immobile è un giocatore insostituibile e non è semplice levarlo. Qualche volta dovrà tirare il fiato e Nani è perfetto per ricoprire quel ruolo. La Fiorentina non è partita con grandi pronostici, però ha iniziato bene. Adesso stanno vivendo qualche difficoltà, ma la Lazio non deve sottovalutarla perchè hanno giovani intetessanti”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | Festa Lazio, quinto posto per 55.000

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Un grande pubblico saluta i biancocelesti: campionato concluso davanti alla Roma.

Come riportato dal Corriere dello Sport, notte d’altri tempi con il popolo biancoceleste che torna a riempire l’Olimpico. Erano 55.000 i tifosi presenti per mandare un messaggio a Lotito: serve una Lazio ancora più ambiziosa nella prossima stagione.
Ieri partenza schock dei biancocelesti, il Verona segna con Simeone e Lasagna. Poi la rimonta: Cabral, Felipe e Pedro. Hongla acciuffa il pari.

Immobile è per la quarta volta re dei marcatori. Lo precede, nella storia della Serie A, solo Nordhal: nessun attaccante italiano era mai riuscito nell’impresa. Ha vinto Sarri, applaudito sotto la Curva Nord, perché bastava un pareggio per finire quinto e piazzarsi davanti alla Roma (terzo anno di fila per la società). La qualificazione in Europa League può essere la base per costruire un futuro radioso, a patto di accontentarlo sul mercato e magari ribaltando il destino attraverso la conferma di un top player come Milinkovic, forse al passo d’addio nella scia di Leiva, Strakosha, Luiz Felipe e probabilmente Acerbi.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW