Connect with us

Per Lei Combattiamo

De Martino annuncia: “Rinnovo de Vrij? A breve arriveranno dei comunicati ufficiali, c’è molta positività”

Published

on

 


Ai microfoni di Lazio Style Radio 89,3 è intervenuto ai microfoni dell’emittente ufficiale biancoceleste il responsabile della comunicazione Stefano De Martino. Ecco le sue dichiarazioni:

“Buon compleanno a Lazio Style Radio, tagliamo un traguardo importante. Abbiamo fatto la storia in questo ambito perchè la Lazio è stata la prima ad avere una radio ufficiale. Sono in cantiere progetti di comunicazione importanti, ci saranno novità a breve, forse prima della fine del campionato. Alla radio si agganciano poi tutti gli altri strumenti, Agenzia Biancoceleste ha raggiunto un altissimo numero di download. Superiamo le 30-40 notizie al giorno. Oggi è una giornata felice per questo ma anche amara per la scomparsa di Rosaria Romani, ero legato alla persona. Mi chiamava di giorno e di notte, piangendo al telefono quando c’erano attacchi forti alla Lazio. A lei va il pensiero di tutta la società e del presidente stesso, un grande abbraccio anche alla sua famiglia”.

 “Ora le cose vanno bene, la Lazio è una delle squadre che gioca il miglior calcio in Italia e in Europa. Speriamo di continuare così, la Lazio ha lavorato per questo. Sappiamo che si può sempre far meglio, sono d’accordo, ma in questo momento siamo tra i più ammirati in Europa. C’è una passione ritrovata che non si dovrà più spegnere, quando c’è un’immagine unitaria del mondo biancoceleste si pensa due volte prima di sferrare un attacco gratuito, a cui però siamo abituati ormai fin da prima dell’era Lotito. La tifoseria sta dando un esempio di correttezza, noi perdiamo il fiato a raccontarlo all’estero perché è importante. C’è stata un’alzata di scudi sulla presunta candidatura di Lotito, sono cose che danno fastidio ma che non commento perché non spetta a me. Rimango male però nel vedere un’acredine simile”.

“Tornando al campo, ora ci aspetta una bestia nera come il Chievo in un momento particolare come la fine della sosta. C’è voglia di continuare ad essere protagonisti, poi ci saranno il recupero con l’Udinese e il doppio appuntamento con la Coppa Italia. Sarà un periodo delicato, la classifica comincerà ad essere più delineata. Nel 2018 mi auguro sempre che ci sia lo stadio pieno, i giocatori mi chiedono sempre quanti tifosi verranno alla partita successiva. Il pubblico aiuta, cerchiamo tutti di fare uno sforzo. In Serie A siamo una delle società con i prezzi dei biglietti più bassi, stiamo facendo il possibile per riempire lo stadio. La considerazione dall’esterno passa anche per questo fattore”.

 “Comunicati ufficiali? Ne arriveranno a breve, c’è positività in questo senso. Credo che ci saranno buone notizie. Ho conosciuto Caceres, gli si leggono negli occhi le esperienze importanti che ha fatto. La presentazione di oggi aggiunge ad una rosa importante una possibilità in più, il campo ci dirà quello che può dare. Gli impegni sono ravvicinatissimi, speriamo di non perdere questo trend positivo. La squadra è di alta qualità, in Europa ci conoscono tutti a memoria. Un plauso a Lotito e Tare per la costruzione di questa squadra”.


 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CONFERENZA SARRI: “Siamo stati ordinati, in questo momento fatichiamo a trovare la giocata giusta. Su Pellegrini…”

Published

on

 


Al termine della sfida in casa della Juventus, persa dalla sua Lazio per 1-0, l’allenatore biancoceleste, Maurizio Sarri, è intervenuto anche in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale biancoceleste, al termine del match di Coppa Italia:

“La partita è stata interpretata in modo serio, siamo stati ordinati. Siamo in un momento in cui fatichiamo a trovare la giocata giusta in brillantezza nei metri decisivi del campo. Questa sera non abbiamo trovato spazi, sarebbe servita una giocata decisiva negli uno contro uno. L’errore sul gol della Juventus è stato di squadra, non di linea, è arrivato su una terza palla.

Non era facile perché la Juventus ci aspettava bassa, purtroppo il gol preso alla fine del primo tempo ha indirizzato la partita. Pellegrini? Vedremo, purtroppo a Torino abbiamo lavorato poco insieme. Luca è un terzino sinistro di buon piede, i tempi di inserimento dipenderanno da quanto tempo impiegherà a capire la nostra linea difensiva.

Marcos Antonio è un calciatore particolare, lo abbiamo preso quando c’erano idee tattiche diverse. Noi giochiamo con due interni offensivi e lui per caratteristiche non può coprire tanto campo, per questo lo possiamo sfruttare solo quando c’è chi può supportarlo. Maximiano finora è stato sfortunato, in passato una borsite gli ha impedito di allenarsi bene. Adesso sta meglio, vedremo se nelle prossime partite continueremo la sua alternanza con Provedel”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW