Connect with us

Per Lei Combattiamo

Marta Ledesma racconta il suo Cristian: “Sono stata contagiata dal suo amore per questi colori”

continanza.edoardo@gmail.com'

Published

on

 


“Dove c’è Cristian c’è Lazio”. Esordisce così Marta Ledesma ai microfoni di Radiosei. La moglie dell’ex capitano biancoceleste si racconta a 360 gradi. Dalla sua passione per la squadra, al il tifo sfrenato dei suoi figli. Da Roma, passando per Lugano. Sempre con una costante: la Lazio. Un viaggio attraverso le parole di Marta, che in una simpatica intervista svela il lato umano del marito:

“Io e i miei figli siamo rimasti a Roma nonostante l’avventura di Cristian in Svizzera. Qui ci sentiamo a casa, siamo legati ai colori biancocelesti. Seguiamo sempre la Lazio, i miei ragazzi sono tifossisimi. È un amore grande, Cristian è una sorta di calamita per i tifosi della Lazio. Anche a Lugano siamo sempre circondati dai tifosi biancocelesti. Dove c’è Cristian c’è la Lazio. Un legame indissolubile, che tampona un pò di nostalgia. La mia passione per questi colori nasce grazie a lui. Mi ha trasmesso tutto. L’ho visto festeggiare, ridere e soffrire per questa maglia. Siamo stati contagiati (ride, ndr). La scelta di lasciare la Lazio è stata molto dura, ma andava fatta. La porta però non è stata chiusa, l’abbiamo lasciata aperta: il suo sogno è allenare i giovani biancocelesti per poter trasmettere la passione fin da subito. Essere moglie di un giocatore non è facile, ma avere dei valori importanti ha aiutato. Bisogna avere un giusto equilibrio. Lo Stadio? Una nota dolente purtroppo, Cristian ha una sorta di blocco. C’è stato solo in finale contro la Juve di questo agosto, ma per lui è molto dura. Riusciremo però alla fine a superare questo tabù. La Lazio di quest’anno? Le premesse c’erano, oggi ci stiamo divertendo tantissimo. Siamo contenti per quello che sta facendo in campionato. Speriamo di festeggiare a fine stagione. Con gli ex giocatori ci sentiamo spesso. Pandev, Rocchi ma anche Lulic e Felipe Anderson. Abbiamo un bellissimo rapporto. Cristian in casa è un giocherellone, è molto diverso da come appare in televisione. La finale del 26 maggio resta il più grande ricordo, rimarrà per sempre nei nostri cuori”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

La S.S. Lazio onora la Memoria dei perseguitati della Shoah e delle vittime dell’odio

Published

on

 


Come riportato sul sito biancoceleste, la Lazio ricorda le vittime dell’Olocausto:
La Società Sportiva Lazio, Ente Morale, ricorda con commozione e onora la Memoria dei bambini, delle donne e degli uomini perseguitati della Shoah e vittime dell’odio. Non verranno mai dimenticati e continueremo a sentirli presenti, vivi, in ogni singolo istante, impegnandoci concretamente per dare luce alla Memoria e spegnere l’odio e la discriminazione in tutte le forme ottuse e violente in cui si manifestano ancora, ogni giorno“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW