Connect with us

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – Torna il Felipe prodigo: accende la luce ma si divora il pareggio. Basta quanti errori

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Strakosha 6 – Due volte lo Steaua arriva dalle sue parti: nella prima viene bucato da Gnohere, nella seconda Budescu lo salta allungandosi fortunatamente il pallone verso il fondo campo.

Bastos 5 – Non commette sbavature clamorose ma dà sempre la sensazione che stia per combinare qualcosa. Nella ripresa si fa saltare da un romeno come un birillo, deve ringraziarlo che poi non calcia.

Luiz Felipe 7 – Gioca con la tranquillità di un veterano, non può però sopperire agli errori dei compagni. Preciso negli interventi e di personalità esce spesso palla al piede.

Caceres 6 – Dalle sue parti i romeni non sono mai pericolosi, per mettersi in mostra prova a scivolare in area avversaria. Ha il pallone buono per il pareggio ma la sua scivolata si ferma sulla linea di porta con il pallone sotto la gamba.

Basta 4, – I suoi fasti sulla fascia sono lontani ricordi. Tiene in gioco l’attaccante romeno che parte in solitaria per battere Strakosha. Nella ripresa ha due occasioni pericolose in area di rigore ma si addormenta sul pallone. Tanti cross, nessun pericolo.

Murgia 6 – Tremano le gambe nei minuti iniziali, soffre troppo l’ambiente che sembra quasi inibirlo. Lentamente prende fiducia, da un suo calcio d’angolo arriva la traversa di Milinkovic.

Lucas Leiva 6,5 – E’ abituato a giocare partite in climi torridi e infatti capisce subito come interpretarla. Lo Steaua è aggressivo e il brasiliano non toglie mai il piede nei contrasti.

Milinkovic 6,5 – La sua classe sopraffina provoca gioia e dolori. La Lazio è pericolosa quando la palla passa dai suoi piedi, poi si perde quando esagera nel leziosismo. Anziche sbragare la porta con la potenza, cerca troppo di piazzarla. Nonostante questo, uno dei migliori con una traversa colpita di testa.

Lukaku 5 – Ha fatto una fatica enorme ad entrare in partita. La prima e unica accelerazione arriva sul finire del primo tempo ma viene recupero con troppa semplicità. Doveva essere un’arma a disposizione dei compagni e invece era caricata a salve.

Dal 75′ Lulic SV

Nani 5 – Mai pericoloso sulle palle inattive, anzi da una punizione calciata male poi arriva la rete romena. Nell’azione prova a recuperare tentando un controllo di suola sinistra con il pallone che gli scorre sotto il piede.

Dal 56′ Felipe Anderson 6,5 – Il figliol prodigo torna in campo e si presenta con un’accelerazione con cui arriva davanti la porta ma calcia fuori. Se la Lazio sfiora il pareggio è grazie alle sua partenze sulla fascia sinistra.

Caicedo 5 – La passa quando dovrebbe tirare e tira quando l’avrebbe potuta passare. La sintesi della sua partita con il pallone fra i piedi. Per il resto tanto movimento e sportellate con i difensori di casa.

Dal 56′ Immobile 5,5 – Un solo pallone giocabile in area di rigore che impiega però troppo tempo nel provare a calciare.

 

All. Inzaghi 5 – La Lazio non riesce a rendere semplice una partita che non ha mostrato difficoltà insormontabili  e le responsabilità sono anche le sue. Questa rigidità sul modulo sta iniziando a diventare un problema, così come i cambi troppo prevedibili e scontati.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Calciomercato Lazio, Muriqi vicino al Bruges: l’offerta del club belga

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La Lazio continua a lavorare sul fronte entrate, con già 3 giocatori arrivati alla corte di Sarri. Tuttavia, la giornata odierna sembra essere dedicata alle uscite. Già due annunci in mattinata da parte della Società biancoceleste, volti a comunicare due cessioni: la prima è quella di Bobby Adekanye ai Go Ahead Eagles, la seconda è quella di Denis Vavro al FC Copenaghen. Due ufficialità alle quali vanno aggiunto altre operazioni in uscita. Tra queste c’è quella di Vedat Muriqi, appena rientrato dal prestito al Mallorca e alla ricerca di una nuova sistemazione. Il club spagnolo gradirebbe un suo ritorno, la l’offerta presentata finora alla Lazio non è stata considerata congrua. Motivo per cui i biancocelesti valutano altre offerte, provenienti sopratutto dalla Turchia. L’ultima, secondo quanto riportato dall’esperto di mercato Alfredo Pedullà, è quella del Club Bruges, che si starebbe avvicinando sempre di più all’acquisto del kosovaro, grazie ad una prima offerta di 9 milioni di euro. Una trattativa entrata nel vivo che potrebbe chiudersi a breve.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW