Connect with us

Europa League

“Tranquilli, ci vediamo a Roma”

Published

on

 


Contro la Steaua Bucarest, o meglio Fcsb, è arrivata una nuova sconfitta per la Lazio. L’1-0 finale firmato Gnohore ha complicato i piani della squadra di Simone Inzaghi, che nel finale di gara meritava almeno il pareggio. Le occasioni capitate sui piedi di Anderson, Caceres (impressionante come sia riuscito a non segnare a pochi centrimetri dalla porta) e Basta però non sono state sfruttate e allora ci sarà bisogno di una rimonta nel ritorno.

All’Olimpico si dovrà ripartire dall’atteggiamento mostrato nel secondo tempo,  dalla rabbia negli occhi di Immobile quando negli ultimi minuti più di un giocatore avversario è stato colpito da crampi, nemmeno a farlo apposta, quando la Lazio era in possesso palla. Giovedì prossimo si deve iniziare dal quel “Tranquilli ci vediamo a Roma” urlato con spavalderia dall’attaccante, orgoglio laziale. E’ tempo di reagire e le aquile lo sanno bene. Nelle ultime cinque partite sono arrivate 4 sconfitte e un pareggio, un bottino troppo misero per una squadra come la Lazio che per l’intera prima parte di stagione ha stupito, non solo per i risultati ma anche per il gioco mostrato, in Italia e in Europa.

Embed from Getty Images

L’ Olimpico dovrà tornare ad essere bianco e celeste. La squadra ha bisogno del proprio popolo che l’abbraccia nei momenti difficili e la festeggia nei momenti di gioia. I laziali vengono fuori nelle difficoltà, la storia della prima squadra della Capitale ne è la dimostrazione. Perché “questo grande amore non finisce davvero…” come recita una famosa canzone laziale, anche e soprattutto quando si tratta di lottare…

Embed from Getty Images

Le prossime settimane saranno fondamentali per capire quali potranno essere i traguardi di questa Lazio: in Campionato bisognerà tornare a vincere già lunedì con l’Hellas Verona, in Europa League ribaltare la Steaua e in Coppa Italia strappare il pass per la finale superando il Milan. Bisogna reagire cara Lazio. C’è voglia di tornare a sognare dalle parti di Formello. Da troppo tempo non si corre sotto la Curva Nord, da troppo tempo le aquile non volano più.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Europa League

EUROAVVERSARIE | Vittorie per Sturm Graz e Midtjylland. Il Feyenoord cade in casa del PSV

Published

on

 


Messa alle spalle la seconda settimana con impegni europei, sono tornati i vari campionati in questo weekend, ultimo prima della sosta per gli impegni delle Nazionali. La Lazio, dopo il k.o. in casa del Midtjylland, si è rialzata subito, conquistando tre punti in casa della Cremonese grazie allo 0-4 firmato Ciro Immobile, autore di una doppietta, Sergej Milinkovic-Savic e Pedro. La squadra di Sarri non è stata l’unica del Gruppo F di Europa League a vincere.

Le prime due euroavversarie dei biancocelesti a scendere in campo sono state Sturm Graz e Feyenoord. I bianconeri austriaci, nel match casalingo contro l’Austria Lustenau, hanno conquistato il successo con il risultato di 2-0. Una rete per tempo, con il vantaggio siglato da Prass al 24°, ed il raddoppio all’83° da Fuseini. Complice la sconfitta del LASK nella giornata di ieri, lo Sturm Graz aggancia così il secondo posto a quota 18 punti dopo 9 giornate di campionato. Al primo posto sempre il Salisburgo con 22 punti.

Il Feyenoord invece, era impegnato ad Eindhoven contro il PSV. Il match, ricco di gol ed emozione, si è concluso con la vittoria dei padroni di casa per 4-3. Vantaggio Feyenoord con Idrissi dopo tre minuti di gioco. Il PSV reagisce e nell’arco di neanche dieci minuti ribalta il risultato, prima con Branthwaite (16°) e poi con Gakpo (25°). Poco prima dell’intervallo però, gli ospiti trovano, con Danilo, il gol del 2-2 che chiude la prima frazione. Nella ripresa ritorna subito in vantaggio la squadra di casa con la rete di Til, mentre al 73° il risultato torna nuovamente in parità grazie al gol di Kökçü. Dieci minuti dopo, il risultato cambia nuovamente, questa volta in maniera definitiva: Obispo riporta avanti il PSV che conquista una vittoria importante. Con la sconfitta dell’Ajax, i padroni di casa agganciano il primo posto a quota 18 punti, insieme proprio all’Ajax. La sconfitta invece, lascia il Feyenoord a quota 16 punti in classifica, a -1 dall’AZ terzo e -2 dalla coppia di testa.

Per chiudere il quadro delle euroavversarie della Lazio, alle 18:00 è sceso in campo il Midtjylland, reduce dal successo in Europa proprio contro i biancocelesti. Dopo la Lazio, la squadra danese ha battuto anche il Copenhagen. Il 2-1 casalingo porta le firme di Evander, su calcio di rigore, e Dreyer. Inutile il gol del momentaneo 1-1 degli ospiti. Il Midtjylland torna così a fare tre punti in campionato, salendo al settimo posto in classifica con 13 punti. La testa della classifica dista ora nove lunghezze.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW