Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Jeda: “Lazio in lotta per la Champions fino alla fine. Astori? Un modello da seguire per le generazioni future”

Published

on

 


Il momento non è dei migliori. Dopo l’eliminazione ai rigori contro il Milan in semifinale di Coppa Italia, la sconfitta a pochissimi secondi dalla fine in campionato contro la Juventus, giovedì è arrivato un pareggio amaro contro la Dinamo Kiev negli ottavi di Europa League che costringe la squadra di Inzaghi ad andare a vincere in terra ucraina. Prima però, di fronte, c’è l’insidiosa trasferta di Cagliari, una squadra a secco di punti da una mese, in difficoltà in zona realizzativa, un solo gol nelle ultime tre partite giocate. In vista della sfida in casa dei rossoblu, la redazione di LazioPress.it, ha intervistato, in esclusiva, il brasiliano Jedaias Capucho Neves, noto come Jeda. L’attaccante, che ha militato nella squadra sarda per due stagioni, ha analizzato il momento delle due squadre e ricordato il suo ex compagno di squadra, Davide Astori, scomparso nella notte tra sabato e domenica scorsa.

Una stagione della Lazio ad alti livelli, in questo periodo sta avendo delle difficoltà a portare a casa i risultati, cosa deve fare Inzaghi per cambiare marcia?

“Il problema della Lazio è come quello del Napoli, ha pochi uomini chiave, quindi nel momento in cui vengono a mancare per vari motivi, come squalifiche o infortuni, non è facile. Giocando molte partite in diverse competizioni è normale che ci siano queste difficoltà. Secondo me la Lazio in questo momento ha più un problema di brillantezza, pertanto Inzaghi dovrà rigenerare quei giocatori fondamentali per riprendere il lavoro straordinario fatto fino ad ora”.

Corsa Champions, quali squadre vede favorite per raggiungere l’obbiettivo finale? Il Milan può rientrare in corsa?

“Il Milan in questo ultimo periodo ha avuto dei risultati molto positivi, diversi giocatori si sono ritrovati ed hanno riacceso l’entusiasmo dei tifosi. E’ chiaro che la squadra di Gattuso farà di tutto per cercare di rientrare nella lotta per entrare in Champions League, però credo che sarà molto dura visto il vantaggio che hanno Lazio, Roma e Inter. In ogni caso penso che ha delle buone possibilità anche se le altre tre le vedo favorite per giocarsi i due posti rimasti”.

Il Cagliari, una squadra che si trova nel gruppo in lotta per la salvezza, quali sono i problemi che sta affrontando? Riuscirà a salvarsi?

“Il Cagliari fino ad ora ha avuto una stagione altalenante, perché alla fine a livello di prestazione ci sta. Il problema del Cagliari, soprattutto prima dell’arrivo di Lopez, è la fase difensiva, si subiscono troppi gol. Mentre davanti servirebbe qualcuno che la butti dentro con maggiore continuità, ci si aspetta tanto ancora da uno come Pavoletti, preso per sostituire Borriello, ma io mi aspetto tanto anche da Sau e Farias che possono dare tanto. Diciamo che il Cagliari fino alla fine può fare un campionato tranquillo, senza sedersi sugli allori, perché la corsa salvezza è molto pericolosa e le squadre al disotto della squadra rossoblu stanno correndo molto più forte”.

Cosa si aspetta dalla partita di domenica? Chi vede favorito per la vittoria finale?

“E’ normale che la Lazio parte favorita, ha dei giocatori che possono fare la differenza, vedi il capocannoniere del campionato. Penso che sarà comunque una partita equilibrata, aperta ad ogni risultato, il Cagliari dovrà cercare di non subire gol subito e di non mollare la presa, altrimenti avendo di fronte una squadra forte tecnicamente come la Lazio, rischi l’imbarcata”.

Tragedia Astori, lei ci ha giocato insieme, che ricordo ha di Davide?

“Ho passato la settimana a pensare come il destino a volte è così crudele. Avendo vissuto un ragazzo come Davide, spero che, la sua semplicità e la sua forza di volontà, sempre con il sorriso sulle labbra, siano alla base dei giocatori del futuro. Diventare capitano di due squadre come Cagliari e Fiorentina non è facile, solo se te lo meriti puoi riuscirci e, visto l’enorme affetto dei tifosi di tutta Italia, penso se lo sia meritato. Un uomo semplice, che dava valore molto più alla famiglia che al calcio. Mancherà tanto davvero a tutti”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW