Connect with us

Per Lei Combattiamo

Le 19:27 che hanno cambiato la storia

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Il passaggio filtrante di Mauri per Candreva. Il cross al centro del numero 87 con respinta di Lobont. La palla resta lì, rimbalza per alcuni millesimi di secondo, pronta ad essere spedita in rete per fare la storia. Ci pensa l’umile gregario Senad Lulic a farlo, decidendo di diventare immortale. Così da 5 anni il marchio Lulic ‘71 è meravigliosamente radicato nella storia di Roma, è quello che ha deciso il padre di tutti i derby, il derby dei derby, l’unico ad aver in palio un trofeo e non semplici punti. Perché una sconfitta in campionato non la ricordi a distanza di 10 anni, la puoi riscattare qualche mese dopo, anche qualche campionato se ti dice male: una con un trofeo in palio è molto difficile.

Sono passati 5 anni, sembra ieri. Il bosniaco fa sempre parte del presente biancoceleste, ogni volta che affronta i giallorossi si trasforma. E’ ormai il loro incubo, perché “c’è ricrescita ma non rivincita”, sua citazione speciale. Perché si può diventare padroni di una città, di una squadra, anche segnando meno di 300 gol con la stessa maglia. Basta solo saper sfruttare l’attimo, cogliere l’occasione. Senad lo ha fatto alle 19:27 del 26 maggio di cinque anni fa, da quel giorno è diventato il primo Imperatore bosniaco della storia della Capitale. E il suo regno non avrà fine, durerà per tutta l’eternità.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Calciomercato Lazio, Muriqi vicino al Bruges: l’offerta del club belga

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La Lazio continua a lavorare sul fronte entrate, con già 3 giocatori arrivati alla corte di Sarri. Tuttavia, la giornata odierna sembra essere dedicata alle uscite. Già due annunci in mattinata da parte della Società biancoceleste, volti a comunicare due cessioni: la prima è quella di Bobby Adekanye ai Go Ahead Eagles, la seconda è quella di Denis Vavro al FC Copenaghen. Due ufficialità alle quali vanno aggiunto altre operazioni in uscita. Tra queste c’è quella di Vedat Muriqi, appena rientrato dal prestito al Mallorca e alla ricerca di una nuova sistemazione. Il club spagnolo gradirebbe un suo ritorno, la l’offerta presentata finora alla Lazio non è stata considerata congrua. Motivo per cui i biancocelesti valutano altre offerte, provenienti sopratutto dalla Turchia. L’ultima, secondo quanto riportato dall’esperto di mercato Alfredo Pedullà, è quella del Club Bruges, che si starebbe avvicinando sempre di più all’acquisto del kosovaro, grazie ad una prima offerta di 9 milioni di euro. Una trattativa entrata nel vivo che potrebbe chiudersi a breve.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW