Connect with us

Per Lei Combattiamo

Un rigore per prendersi la Lazio

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Un altro Valon Berisha per la Lazio. Tare segue il classe ’93 del Salisburgo, uno dei migliori del doppio confronto che ha eliminato Inzaghi dall’Europa League. Il suo nome è familiare, dice qualcosa. Valon ricorda Behrami, l’eroe di un derby deciso al 93′. Berisha invece Etrit, andato a Bergamo per giocare di più. Valon però è semplicemente Berisha. “Il mio tempo in Austria è finito, è tempo di cambiare”. Le sue parole di alcuni giorni fa non mentono: lascerà la squadra della Red Bull.

E’ una mezz’ala di qualità, sarebbe l’ideale per il centrocampo laziale. All’Olimpico lo scorso aprile colpì su rigore, al ritorno guidò la clamorosa rimonta della squadra di Rose. Nato in Svezia da genitori albanesi-kosovari, è di nazionalità norvegese. 20 presenze in Nazionale, poi nel 2016 la dichiarazione d’amore: Sarò sempre grato alla Norvegia ma il mio cuore appartiene al Kosovo, ecco perché da oggi giocherò per loro“. 10 presenze e 1 gol da quel giorno con la nuova Nazionale. A Tare piace da tempo, lo ha ammesso lui stesso qualche mese fa. Lo segue dal 2013. Da incubo potrebbe trasformarsi in sogno.

“Il risultato è pesante ma lascia tutto aperto: sono sicuro che faremo una grande partita, anche grazie alla spinta dei nostri tifosi”. Diceva questo Berisha alla vigilia di Salisburgo-Lazio, purtroppo furono parole profetiche. Una settimana fa sembrava vicino alla Sampdoria in cambio di 7 milioni, l’affare poi si è arenato, Valon non ha dato risposta a Ferrero. Åge Hareide, suo allenatore ai tempi del Viking, non ha dubbi: “Solo Solskjær come Berisha“. Mica male essere paragonato a uno che ha vinto tutto con lo United più forte di sempre. All’ex attaccante di Ferguson il paragone non dà fastidio, anzi, nel 2012 diceva questo di Berisha: “E’ un gioiello, spero che la Norvegia ci punti”. Valon ha scelto di essere quello del Kosovo. La Lazio sogna di averlo.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

È morto Gianni Minà: il giornalista e conduttore aveva 84 anni

Published

on

 


Attraverso un post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale, è stata annunciata la scomparsa di Gianni Minà. Il giornalista e conduttore televisivo, aveva 84 anni.

Di seguito il post su Facebook

«Ci ha lasciato dopo una breve malattia cardiaca. Non è stato mai lasciato solo, ed è stato circondato dall’amore della sua famiglia e dei suoi amici più cari. Un ringraziamento speciale va al Prof. Fioranelli e allo staff della clinica Villa del Rosario che ci hanno dato la libertà di dirgli addio con serenità».

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW