Connect with us

Per Lei Combattiamo

Canigiani: “Abbiamo deciso di riproporre la Maglia Bandiera su input dei tifosi”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Lazio Style Channel

“Questa notta la nuova maglia è volata su Roma: sarà la nuova Maglia Bandiera, che non è stata stravolta ma alla quale sono state apportate alcune modifiche, dei dettagli che hanno dato un tocco di novità. L’idea di riproporre la maglia di due stagioni fa scaturisce dalla voglia manifestata da molti tifosi di poter ammirare questa divisa da gioco per un’intera stagione sportiva. Nel campionato 2014-2015 aveva avuto vita breve, solo per la seconda parte di stagione ed era stata resa disponibile a tiratura limitata.

Abbiamo deciso quindi che sarà la maglia delle partite casalinghe in Serie A, ovviamente, poiché in Europa League l’Aquila Stilizzata non può essere utilizzata. Quando ci giocammo in ambito continentale, realizzammo una maglia tono su tono. Questa sera sveleremo anche la tenuta da gara che sarà la prima per le partite di Europa League ed un’alternativa anche il campionato.

Quando abbiamo ammirato la scenografia della Tribuna Tevere in occasione dell’ultima partita di campionato abbiamo veramente pensato che fosse il punto dal quale ripartire: da quello stadio, da quel calore.La magia è già disponibile da questa mattina nei Lazio Style 1900 Official Store e questa sera sarà acquistabile anche nello spazio dedicato all’esposizione presso la Rinascente. Aspettiamo i tifosi questa sera presso lo store Via del Tritone, i quali potranno fare foto e salutare i compagni per l’inizio della stagione.

Quest’anno nessuno aveva pensato alla riproposizione della Maglia Bandiera, ed invece ecco la sorpresa! Il modello della maglia per questa stagione è quello classico, non slim come invece era stato proposto tre anni fa. Speriamo che l’entusiasmo e l’apprezzamento si trasformi in un numero elevato di abbonamenti per avere un numero costantemente alto di tifosi, che poi incide anche sui risultati della squadra sul campo. Abbiamo visto come quest’anno anche un punto può fare la differenza e per far questo il sostegno del pubblico è fondamentale.

L’opzione di bus sharing è ancora in fase di elaborazione, è un obiettivo per la prossima stagione”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CorSera | Dazn e i problemi, la Lega Serie A valuta azioni legali

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


La domenica di serie A si vede solo in parte. L’azienda si giustifica, ma il consorzio dei club potrebbe agire per il danno d’immagine.

Il calcio e lo streaming, atto secondo. Se nel primo anno di trasmissione di tutte le partite di serie A su Dazn (7 in esclusiva ogni domenica) i problemi di accesso in avvio di campionato erano da mettere in preventivo, ieri i disservizi hanno colto di sorpresa i tifosi. Affamati di calcio pure a Ferragosto e sotto l’ombrellone — ieri alle 18.30 si giocavano Fiorentina-Cremonese e Lazio-Bologna (in onda anche su Sky) — gli abbonati della app hanno avuto spiacevoli inconvenienti. Collegati su smartphone o ipad molti clienti di Dazn hanno avuto problemi di connessione alla app anche per assistere alle 20.45 a Salernitana-Roma e Spezia-Empoli.

«Siamo spiacenti. Si è verificato un problema inaspettato e i nostri tecnici stanno lavorando per sistemarlo. Per favore, torna più tardi» è la schermata che ai più si è presentata. Così, dopo le proteste social, Dazn si è scusata attraverso un comunicato nel quale ha ammesso che «un numero circoscritto di persone ha riscontrato problemi di accesso alla piattaforma» e di essere al lavoro «per trovare una soluzione». In pratica i disservizi si sarebbero manifestati non durante la visione delle partite ma piuttosto in fase di accesso alla app e secondo Dazn si sono verificati anche in Spagna, Germania e Giappone.

Così in serata, per evitare ulteriori proteste in occasione di Salernitana-Roma e Spezia-Empoli, Dazn ha offerto un link alternativo per assistere al match, mentre i telecronisti delle partite si sono scusati con i telespettatori. Per la app non è un inciampo di poco conto considerando i nuovi prezzi introdotti in questa stagione e le restrizioni sulla condivisione degli abbonamenti.

Nella turbolenta serata i vertici della Lega hanno avuto contatti con i manager di Dazn che si sono giustificati spiegando che la maggior parte degli spettatori ha avviato le procedure di autenticazione negli stessi minuti, da qui i problemi di connessione. Per la Lega la spiegazione non viene considerata esaustiva e valuta un’azione legale per danno di immagine.

Il Pd ha inoltrato una segnalazione urgente ad Agcom per accertare eventuali violazioni degli accordi sulla qualità del segnale. Carlo Calenda ha twittato: «Fesseria togliere i diritti a Sky». Matteo Salvini ha commentato: «Da abbonato a Dazn credo che il servizio che stanno offrendo faccia schifo».

Corriere.it

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW