Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Stefano Tacconi: “Con la Juve si doveva fare di più. Strakosha un talento importante”

riccardo.santori@yahoo.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Tornando sulla sfida Juve-Lazio è intervenuto ad ElleRadio nella trasmissione Laziali On Air Stefano Tacconi:

Sono d’accordo con Simone Inzaghi, contro una Juventus già rodata non bastava fare il compitino, ma serviva un’applicazione superiore. Io sono comunque molto prudente nel giudicare i primi calci di agosto, so benissimo che è molto difficile essere al top, bisogna aspettare, avere pazienza e capire chi può crescere in futuro. Poi la Lazio è arrivata all’appuntamento con troppe voci esterne, a partire dalla lite telefonica Lotito-Inzaghi: sono cose che non devono succedere, la società deve essere la prima a dare tranquillità a tutto l’ambiente.

In una squadra il portiere fa parte della spina dorsale dell’impianto di gioco. Con Strakosha la Lazio ha un talento importante. Anche gli estremi difensori hanno bisogno di rodarsi nel corso della stagione, basti vedere quello che ha combinato domenica Handanovic che pure è uno dei migliori della Serie A“.

L’arrivo di Ronaldo ha demoralizzato un po’ gli altri, la Juventus era già forte di suo, così ha messo ulteriore pressione sugli altri club che forse hanno cominciato a comprare sul mercato un po’ a vanvera. A partire dall’Inter, che ha inserito in rosa tanti elementi che avranno però bisogno di diverso tempo ora per trovare la loro giusta dimensione. D’altronde anche uno come Cristiano Ronaldo dovrà avere qualche giornata di tempo per raggiungere il top: secondo me l’errore che fanno le altre squadre è marcarlo in tre, la Juventus ha poi più libertà per elementi che non sono da meno.

A Napoli hanno fatto una scelta diversa, invece che sui giocatori hanno fatto l’investimento pesante sull’allenatore. L’entusiasmo di una piazza come quella partenopea è importante, ma serve una mentalità solida che Ancelotti con le sue doti da manager può portare.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | In Europa posto fisso ai biancocelesti

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Le sconfitte di Fiorentina e Atalanta, il pareggio della Roma. Ma soprattutto il gol di Milinkovic a tempo scaduto. Sono questi gli ingredienti che hanno permesso alla Lazio di essere sicura di partecipare per il sesto anno consecutivo a una competizione Uefa. Solo a cavallo tra gli anni 90 e 2000 aveva fatto meglio con 12 qualificazioni consecutive. Da quando è Lotito a gestire gli affari biancocelesti, la presenza in Europa è stata costante. Nei 18 anni di presidenza, in sole sei occasioni la Lazio è rimasta fuori dalle coppe internazionali. Le annate in cui la qualificazione è mancata sono: 2004-05, 2005-06 (Lazio declassata dal sesto posto per effetto della sentenza di Calciopoli), 2007-08, 2009-10, 2013-14, 2015-16. Per il resto è sempre arrivata almeno in Europa League (2008-09, 2010-11, 2011-12, 2012-13, 2016-17, 2017-18, 2018-19, 2020-21) e in tre occasioni la Champions League 2006-07, 2014-15 (con discesa in Europa League dopo i preliminari persi contro il Bayern Leverkusen) e 2019-20. Per il raggiungimento di questo traguardo e per chiudere la stagione in grande stile, gli Ultras Lazio hanno pubblicato un messaggio sui social per chiamare raccolta i tifosi: «Per l’ultima partita di campionato contro il Verona, invitiamo tutti i tifosi a portare con sé una bandiera biancoceleste, una maglietta, una sciarpa (chiaramente in linea con lo stile che da sempre ci contraddistingue). La Nord dovrà essere un muro colorato dai nostri vessilli. Si festeggia l’ingresso in Europa, ma soprattuto, facciamo vedere a tutti chi siamo. Perché la Lazio è dei suoi tifosi. Saremo felici o saremo tristi, che importa? Saremo l’uno accanto all’altro, come sempre!» Intanto nelle prime 24 ore di vendita sono già stati staccati 25mila biglietti. Il Tempo/Daniele Rocca

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW