Connect with us

Per Lei Combattiamo

26 candeline e tante metamorfosi: tanti auguri Mago Luis!

Published

on

 


Ogni sport ha le sue tradizioni. Nel calcio i numeri di maglia, nella maggior parte dei casi, raccontano e descrivono meglio di qualsiasi partita le qualità dei propri attori. Da sempre la numero 10 è sinonimo di qualità, fantasia e talento. Chi può indossarla meglio di un mago allora? Chi meglio di Luis Alberto? A Roma, sponda biancoceleste, nessuno. Un trequartista, ma soprattutto un uomo, straordinario in campo e che rappresenta a pieno i valori e la storia della Lazio. Tante battaglie. Vinte e perse. Lacrime, momenti bui, annate storte e obiettivi svaniti per un nulla. Ne sa qualcosa il talento spagnolo: “A febbraio ho pensato anche di lasciare il calcio”.

Embed from Getty Images

Parole rilasciate solo un anno fa, anche se sembra un’eternità, da un ragazzo che in Spagna, ai tempi delle giovanili del Siviglia e del Barcellona B,  era considerato il futuro della Roja. Quando tutti si aspettano la consacrazione però arrivano le parentesi al Liverpool e Malaga, tutt’altro che felici. Poi di nuovo la luce, quando tutto sembra perduto. In pieno stile Lazio. L’ennesima metamorfosi, stavolta nel senso giusto. Il fantasista si trasferisce al Deportivo di Victor Sanchez. Un allenatore, ma soprattutto un amico che lo aiuta: “Ho lavorato sulla mia testa ed ho capito come andare avanti e migliorare. Adesso non voglio fermarmi più”. E Luis non lo fa. Il primo anno alla Lazio tutti si aspettano un calciatore alla Candreva, un esterno di fascia vecchio stile. Mister Inzaghi però, nella seconda metà di stagione, nota che l’ex Siviglia è più bravo in mezzo al campo, palla al piede. Non brilla in velocità, ma “Il Principe Elegante” (così lo chiamavano in patria), vede linee di passaggio che gli altri calciatori nemmeno riescono ad immaginare. Incanto puro. Gol, assist e risultati raggiunti grazie al duro lavoro. In silenzio. 

Embed from Getty Images

I tifosi biancocelesti se lo tengono stretto e lo coccolano, oggi più che mai. Già perchè, proprio alla vigilia del derby, lo spagnolo spegne 26 candeline. Un compleanno inedito, in cui il regalo lo chiedono i laziali: un altro lampo di genio da mettere nell’album dei ricordi. Nel frattempo feliz cumpleaños Luis, ti auguriamo altri cento anni di gioie e magie, ovviamente a tinte biancocelesti.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW