Connect with us

Europa League

CONFERENZA UEL | Hutter e Russ in coro: “Lazio favorita nel girone, Immobile e Milinkovic sono due top player”

Published

on

 


Alla vigilia della sfida tra Eintracht Francoforte e Lazio, il tecnico dei tedeschi Adi Hutter, in compagnia di Marco Russ, è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le loro dichiarazioni:

Sulla gara di domani:

“Non vedevamo l’ora di giocare queste partite, così come il nostro tifo. Abbiamo iniziato bene nel girone con tre punti, ma dobbiamo provare a vincere anche domani contro la favorita e la più forte del girone per mettere in discesa la qualificazione”.

Sule favorite del girone:

“Penso che siano Lazio e Marsiglia. I francesi contro di noi hanno fatto un’ottima partita. Lazio altrettanto è forte, una squadra disciplinata. Adottano il 3-5-2, vedremo se domani giocheranno elementi come Immobile o Milinkovic-Savic visto che domenica dovranno affrontare la Fiorentina. Noi siamo preparati al massimo”.

Sui tanti giovani forti della rosa in attacco:

“Abbiamo Rebic, Jovic, Kostic e tanti altri. Siamo una squadra con tanti elementi provenienti da diverse realtà. La nostra forza è l’unione di squadre”.

Su un ipotetico pareggio per accontentare entrambe le squadre:

“Non si possono mai dire queste cose. A me non importa se perdiamo o se vinciamo con merito. L’importante è l’atteggiamento e avere la convinzione di potercela fare”.

Sul possibile turn-over:

“Non posso dire molto sulla squadra, non lo sanno nemmeno i miei giocatori. L’importante è scendere in campo con la convinzione giusta, ovviamente ci saranno dei cambi perché a breve rigiocheremo in campionato”.

Sulle condizioni della squadra:

“Della rosa sono quasi tutti a disposizione tranne gli infortunati di lungo corso come Salcedo. Purtroppo neanche Abraham sarà disponibile”.

Su Immobile:

“Grandissimo attaccante, sia in Italia che in Europa. L’ho visto giocare spesso ma la Lazio non è solo lui, tutta la squadra tatticamente è forte. Dovremo star attenti un po’ a tutto”.

Su come si batte la Lazio:

“Dobbiamo correre, essere disciplinati tatticamente e compatti in difesa. Dovremo cercare di controllare la partita e fare attenzione nel reparto arretrato. I tifosi ci daranno una mano”.

Sul difensore Russ:

“Non so se giocherà o meno. Non anticipo nulla di formazione. Se scenderà in campo ci aiuterà con tutta la sua esperienza”.

Su Milinkovic-Savic: “Dobbiamo fare attenzione a giocatori come questi. Sono elementi chiave di una squadra. Sappiamo che è un ottimo giocatore. Incredibile la sua crescita. vedremo se giocherà dall’inizio: nel caso dovremo tenerlo sotto osservazione per tutto il tempo e in tutte le zone di campo”.


Microfono che passa al capitano Marco Russ. Ecco le sue dichiarazioni:

“Queste partite internazionale sono i frutti raccolti la stagione scorsa con la Coppa di Germania. E’ il culmine per noi, per la città. Alcuni tra i nostri giocatori non hanno mai affrontato una sfida così, non sanno cosa aspettarsi nemmeno dal pubblico, elettrizzato per questo grande evento. Lo stadio infatti è tutto esaurito. Guzman e Fernandez hanno giocato tante partite internazionali, hanno molta esperienza. Il nostro compito sarà quello di guidare i più inesperti e permettere che si godano questa sfida. I ricordi delle partite in Europa? Ricordo bene tutto, quelle in casa o fuori. Le scenografie dei tifosi, sempre spettacolari. Sono immagini che nessuno dimentica. Quando si approcciano queste partite è evidente che tutti siano eccitati e felicissimi di giocarle. Ho giocato contro Immobile quando ero al Dortmund. Vediamo domani se giocherò. Mi comporto come un professionista, con il Nicosia sono sceso in campo come capitano. Dopo la malattia, tornare in campo e vincere la Coppa sono stati momenti incredibili. Per me scendere in campo da capitano è un onore, ma non dovesse accadere mi godrò comunque la serata”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Feyenoord, il tatuaggio del vice allenatore dopo il match con la Lazio – FOTO

Published

on

 


Prima della splendida vittoria arrivata nel derby di contro la Roma, i biancocelesti avevano gettato al vento la qualificazione dell’Europa League perdendo a Rotterdam sul campo del Feyenoord. Il vice allenatore della squadra olandese, John De Wolf, si è tatuato sul braccio la frase scritta sullo striscione dei tifosi olandesi nel giorno del match: “Non vado a terra per nessuno, né per te e né per nessun altro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da John de Wolf (@johnde_wolf)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW