Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Ferri: “Lazio ed Inter da Champions. Immobile contro Icardi? Non sottovaluterei Caicedo”. Poi su Boksic…

Published

on

 


A distanza di cinque mesi, all’Olimpico è di nuovo Lazio-Inter. La classifica vede le due compagini ancora pronte a contendersi una posizione Champions. La squadra di Spalletti viene dalla sconfitta contro il Barcellona, mentre la banda di Inzaghi si è imposta 1a3 nella trasferta di Marsiglia. Per parlare della delicata sfida di domani, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it uno dei protagonisti indiscussi dell’”Inter dei record“, Riccardo Ferri. L’ex difensore neroazzurro ha analizzato la partita ormai alle porte, tornando anche indietro nel tempo alle sue gare giocate appunto contro i capitolini.

C’è una partita particolare contro la Lazio che ricordi maggiormente ed un avversario biancoceleste che ti viene subito in mente pensando a questa gara?

Senza dubbio Boksic, ho ancora la sua maglia sotto le unghie (ride ndr); ci aggrappavamo un po’ a vicenda, volevo limitare il suo strapotere fisico. Aggiungo inoltre Riedle, perché ho avuto l’opportunità di marcare anche lui. Sicuramente due giocatori di grande spessore. Ho anche un ricordo mio personale di questa partita: feci un gol in un Lazio-Inter a pochi minuti dall’inizio dove vinsi mille bottiglie di vino che però non mi furono mai consegnate. C’era questa posta in palio per chi avrebbe siglato la rete più veloce della domenica ma quelle bottiglie le avrà bevute qualcun altro”.

In base ai risultati ottenuti in Europa in questa settimana, come arriveranno Lazio ed Inter alla gara di domani?

Dal punto di vista del morale, la Lazio sta meglio perché ha ottenuto qualcosa in più. E’ vero però che l’Inter aveva davanti una squadra che, anche priva di Messi, è abituata a giocare questo tipo di gare, ha una cultura tattica e una forza consolidata, quindi c’erano delle avvisaglie che potevano far credere che ai neroazzurri sarebbe andata male. In campionato però il gruppo di Spalletti sta facendo bene, ha vinto meritatamente e convincendo il derby la scorsa settimana. Credo quindi che entrambe le squadre hanno un buon umore e si affrontano a testa alta”.

Sarà una partita avvincente più per la classifica o per la voglia dei biancocelesti di riscattarsi dopo la sconfitta nell’ultima gara di campionato?

Entrambe le squadre vogliono punti: la Juventus anche ieri ha dimostrato di avere la forza di ribaltare i risultati. Sia Lazio che Inter inseguono la Champions, a questa corsa si aggiungerà il Milan che ha sicuramente questo come obiettivo, il Napoli poi è li davanti, quindi i biancocelesti e i neroazzurri devono tenere il passo. Sarà una partita molto fisica, entrambe le compagini arrivano dagli impegni europei che tolgono qualcosa dal punto di vista fisico: avrà la meglio chi avrà una disposizione tattica più equilibrata”.

Si è parlato molto del passaggio di de Vrij all’Inter, ma la Lazio ha trovato in Acerbi un punto fermo della difesa. Qual è il tuo parere su questi due giocatori?

De Vrij ha lasciato un segno nella Lazio perché è un giocatore di indubbie qualità, ma i capitolini sono stati bravi come sempre sul mercato ed hanno preso un giocatore che io stimo molto. Acerbi ha qualità, è sempre attento, è  fisico, ha carattere: si è calato molto bene nella realtà Lazio, non avevo dubbi è un ragazzo che esce dal campo dopo aver dato tutto ed il popolo laziale questo lo ha apprezzato immediatamente”.

Immobile contro Icardi, i capocannonieri della scorsa stagione: chi riuscirà ad avere la meglio domani?

Entrambi hanno due squadre alle spalle che gli permettono di far emergere la loro qualità da bomber. Li vedo tutti e due decisivi, non c’è uno che prevale sull’altro. Immobile ha avuto un po’ di difficoltà e qualche critica in Nazionale dove non è riuscito ad esprimersi, ma è un ragazzo che in campionato è concreto. E’ il vertice alto della sua squadra, un punto di riferimento. Non tralascerei neanche Caicedo che sta crescendo ed in Europa League ha dimostrato di avere grandi qualità”.

Nazionale:  cosa ne pensi delle scelte effettuate dal ct Mancini?

Per Mancini è una fase di studio. Il parco giocatori in Italia non offre molte alternative. La mancata convocazione di Belotti, Balotelli prima convocato e successivamente no, fanno pensare che ci siano stati degli esperimenti in corso, che non si potevano fare prima. Qualche errore magari l’ha commesso anche il ct, ma Immobile ancora non è al pieno della condizione. So però che presto sarà protagonista di questa Nazionale: uno che segna con la sua continuità non può non ambire a diventare fondamentale anche per gli Azzurri”.

Quella dell’Olimpico è una partita che dirà molto sulla classifica finale?

Credo sia troppo presto per tirare conclusioni riguardanti il raggiungimento di certi obiettivi. E’ una gara che dirà molto per la squadra che otterrà punti, perchè la compagine vincente prenderà consapevolezza di poter puntare in alto. E’ uno scontro diretto tra due società ambiziose, che vogliono accorciare il gap con Juventus e Napoli e lo fanno attraverso il mercato ed i progetti. L’Inter in questi giorni ha sistemato anche i quadri societari e vuole arrivare a grandi risultati. La Lazio ha avuto delle cessioni importati ma riesce sempre, attraverso il suo quadro dirigenziale, a portare dal mercato giocatori meno conosciuti, valorizzandoli e facendoli diventare top player”.

In questo avvio di stagione sono state un po’ discusse le prestazioni di Milinkovic e Luis Alberto. Quanto pesa alla squadra non avere questi giocatori al 100%?

La Lazio può fare a meno di loro, ma solo per qualche partita. I biancocelesti hanno una rosa importante, ma questi due giocatori hanno la capacità di fare la differenza nei loro ruoli. Milinkovic, come Perisic, fatica a trovare la condizione dopo il mondiale di Mosca. Luis Alberto ha qualche pressione in questo momento. Per loro si tratta solo di un periodo poco brillante. Non tralascerei poi l’aspetto dell’allenatore, che io stimo molto. Simone sta facendo un lavoro straordinario con un progetto forte: riesce a trasformare le difficoltà in punti di forza. Tanto di cappello a lui che sta facendo un lavoro strepitoso”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW