Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Tommaso Maestrelli e una Lazio d’altri tempi

riccardo.santori@yahoo.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

C’è una storia, una pazza storia. Folle, e senza logica. È la storia della Lazio del 1974,  una squadra, che prese le leggi del calcio, le appallottolò e le buttò nel cestino, dimostrando che se si punta tutto sul cuore e sull’anima, la razionalità viene meno. 

Di cuore ed animo, Tommaso Maestrelli,  ha reso più forti e vivi il bianco ed il celeste. 

Come un’aquila, afferrò in volo la società capitolina, portandola letteralmente in vetta.

Pulici, Petrelli, Martini, Wilson, Oddi, Nanni, Garlaschelli, Re Cecconi, Chinaglia, Frustalupi, D’amico. Una formazione che tifosi della Lazio a più di quarant’anni di distanza da quel 1974, sanno recitare ancora memoria. 

Una poesia indimenticabile. Il primo scudetto biancoceleste, un’ impresa impossibile dopo soli due anni di militanza in serie A.

Quella non era una Lazio qualsiasi. Spogliatoio spaccato, liti e mani alte avevano creato una polveriera pronta ad esplodere, una chimica che solo mister Maestrelli poteva maneggiare. 

Già perché le partitelle di allenamento erano vere e proprie battaglie: due squadre, due spogliatoi contro. Partiva la sfida più agguerrita, di tutta la settimana: quella del venerdì. Persino di più della domenica, giorno nel quale, però, ci si dimenticava di essere spaccati a metà e si andava ad espugnare il prossimo avversario. 

La stagione però, non vedeva solo nei confini tricolore, c’era la campagna europea. Competizione nella quale la Lazio uscì, a testa alta, da una battaglia in un Olimpico infuocato. Una partita che aveva lasciando ben più che l’amaro in bocca alla banda Maestrelli, rimediando anche una squalifica che poi non permetterà alla Lazio di giocare la Coppa dei Campioni l’anno successivo. Si, la Coppa dei Campioni, perché dopo quell’assurda serata, la squadra biancoceleste si ricompattò, riversando sugli avversari tutta la rabbia che aveva, e andò a prendersi lo scudetto.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Claudio Lotito sull’evento Insieme per la Pace: “È una giornata speciale, di pace…e la Lazio è sempre in prima fila, perché ci crede”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Claudio Lotito ha parlato ai microfoni di Laziopress durante l’evento “Insieme per la Pace” allo Stadio Olimpico di Roma. Di seguito le sue parole:

Vogliamo un’organizzazione di alto livello, come dimostrano le ragazze in campo. È una giornata speciale, di pace…e la Lazio è sempre in prima fila, perché ci crede. La Lazio incarna i colori olimpici, al tempo si spendevano le guerre. Peccato che oggi non sia così. Spero sia una bellissima serata, sono sicuro ci sarà spettacolo: si confronteranno grandi realtà, non ci sono professionisti ma persone mosse da passione“.

 

Successivamente il presidente della Lazio è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel. Queste le sue parole:

La Lazio è da sempre in prima fila sulle iniziative benefiche, riteniamo che lo sport debba promuovere dei valori e sensibilizzare l’opinione pubblica di fronte a problemi che tormentano quotidianamente le persone e che vengono troppo spesso dimenticati. Vogliamo nuovamente sottolineare l’importanza che dà la Lazio alle varie iniziative sociali. Lo sport deve permettere di superare le differenze tra le varie persone, come dimostrano i risultati nelle Olimpiadi“.

A prendere la parola anche la moglie del presidente Lotito, Cristina Mezzaroma: “L’idea originaria è frutto dell’Empoli, la Lazio ha deciso di partecipare all’evento. Ci è sembrato il modo più opportuno per trascorrere una serata gioisa così da ricordare a tutti i momenti che vengono tolti dalla mancanza della pace“.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW