Connect with us

Per Lei Combattiamo

Chievo-Lazio, cosa ha funzionato e cosa no

Lelelamp99@gmail.com'

Published

on

 


Terzo pareggio consecutivo in serie A dopo quelli di Sassuolo e Milan. Un risultato non certo positivo sotto tutti gli aspetti, soprattutto quello caratteriale. Primo tempo letteralmente non pervenuto, con i biancocelesti non entrati mentalmente in campo. Secondo tempo diverso, con la Lazio che torna a giocare come sa, trovando il pareggio e sfiorando il vantaggio col palo di Immobile, ma cosa ha funzionato e cosa no in questo match?

Lazio, dove sei?

Primo tempo inguardabile. Biancocelesti non pervenuti, il peggior primo tempo nei tre anni dell’era Inzaghi, come ammesso dallo stesso mister. Per ritrovare la vera Lazio bisogna aspettare il secondo tempo, i biancocelesti riescono a mettere qualità e sostanza, trovando subito il pareggio e sfiorare più volte in vantaggio. Non si può accettare di giocare solo un tempo, questa, non è la vera Lazio.

Ci vuole carattere!

La partita di ieri è stata la dimostrazione di come si può buttare via un tempo di gioco. Quando nello stesso giorno si è consapevoli che il Milan ha già portato a casa i tre punti e, nel posticipo, si gioca Roma-Inter, non si può scendere in campo così. Fortunatamente la classifica non si è mossa più di tanto, salvo sorpasso di un punto per i rossoneri. Nella seconda frazione torna in campo la vera Lazio e qui, nasce il vero rimpianto. Se si fosse giocato il primo tempo come il secondo non ci sarebbe stata storia.

Embed from Getty Images

Adam, cos’è successo?

Adam Marusic non si riconosce più. Lo strapotere fisico che l’anno scorso faceva la differenza non è più così evidente. Il match con i clivensi rispecchia un momento non proprio positivo che sta attraversando l’esterno montenegrino, il dato statistico è impietoso per un quinto di centrocampo: zero scese sulla fascia destra, fino al cambio con Patric. Se sulla fascia sinistra il problema non persiste con tre giocatori più che affidabili come Lulic, Lukaku e Durmisi, lo stesso non si può dire sulla destra. Con un Marusic, per ora, diverso dall’esterno della scorsa stagione, Patric che ha sempre fatto bene ma è più un terzino, e infine con Basta che rimane sul mercato in quanto non offre più grandi sicurezze, un acquisto sulla fascia destra sembra d’obbligo.

Embed from Getty Images

Correa-Immobile: la conferma

Un aspetto positivo del match di ieri sera c’è eccome. Correa e Immobile sono sempre più in sintonia. Con Luis Alberto alle prese con una maledetta pubalgia, per Correa era arrivato il momento della conferma. Le giocate del Tucu accendono la luce: assist, colpi di fino, dribbling, insomma, tanta qualità. Su Ciro Immobile le parole per descriverlo sono finite. Nonostante un primo tempo opaco, così come tutti, Ciro non si arrende mai mettendo in campo quella sua grinta infinita. Il gol è un vero e proprio gioiello: scambi stretti e di qualità iniziati con un tacco illuminante di Correa, uno-due-tre, palla a Immobile che di destro non sbaglia. La sfortuna, poi, colpisce ancora: dopo il palo colpito col Sassuolo, anche questa volta Ciro si inventa una grande giocata, scaricando un violento e preciso sinistro che, però, colpisce il legno. Insomma la conferma è arrivata, ora, bisogna solo aspettare.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Chi è Diego Gonzalez, l’attaccante acquistato sul gong dalla Lazio

Published

on

 


Tutti attendevano il deposito del contratto di Luca Pellegrini, un tassello importante per la difesa della Lazio, un terzino sinistro mancino così da poter propiziare ancora meglio quelle che sono le idee di gioco di mister Sarri. Eppure il deposito non è stato il solo: è infatti spiccato, tra gli acquisti della Lazio, anche il nome di un giovane attaccante paraguaiano che nessuno si aspettava: si tratta di Diego Gonzales, classe 2003 proveniente dal Celaya Fc, club messicano che milita nella BBVA MX Expansiòn, una lega nata nel 2020 a causa della forte crisi che ha colpito il sistema calcistico messicano e che ha portato le due leghe, associabili alle nostre Serie A e B, a trovare una soluzione che potesse non aggravare troppo la situazione di alcuni piccoli club. Il risultato è questa divisione in cui, ancora per le prossime quattro stagioni, non si potrà retrocedere. Una sorta di campionato a parte, certamente lontano da quelli che sono i principi calcistici ma che, si spera, possa portare dei frutti al sistema messicano.

Le caratteristiche

Ma torniamo al giocatore: Gonzales è, per natura, un esterno alto sinistro ma con caratteristiche che lo rendono duttile per tutte le posizioni dell’attacco. Agile e veloce, nelle ultime due stagioni ha messo in mostra una buona capacità tecnica che gli ha permesso di mettere a segno dei gol di qualità e degli assist importanti, oltre che delle giocate importanti in mezzo al campo. Di piede sinistro, utilizza bene anche il destro. Nelle movenze ricorda Joaquin Correa, per fare un paragone con una conoscenza biancoceleste. I ruoli che ricopre, d’altronde, sono esattamente quelli.

Dove andrà? 

Il giocatore, a scanso di sorprese, sarà a disposizione della Primavera. Gonzales è un 2003, per cui nella squadra di Sanderra si troverebbe a fare uno dei fuoriquota: la possibilità ci sarebbe, considerando i fuoriquota smaltiti recentemente dalla Primavera. Il punto interrogativo rimarrebbe la gestione futura di questo giocatore che dovrà dimostrare da subito di avere le qualità per provare il salto in massima serie già dalla prossima stagione conquistandosi prima un posto fisso nella squadra titolare e poi cercando di trascinare la Lazio Primavera nella massima serie. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW