Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA INZAGHI – “Rimedieremo agli errori passati, ma la classifica è ancora corta. Modulo? Cambieremo”

Published

on

 


Alla vigilia del match con il Cagliari, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello:

NUOVO MODULO

“Negli ultimi due giorni abbiamo provato un assetto tattico che non sarà per noi un esperimento: lo abbiamo già testato nelle ultime settimane. Questo modulo è stato proposto finora a gara in corso e rappresenta una soluzione. Oggi effettueremo delle prove tattiche utilizzando anche un altro sistema perché i miei ragazzi devono conoscere tutti i modi con cui giocare a calcio, ma al di là dei moduli nelle partite conta l’interpretazione. Abbiamo raccolto solo un punto nelle ultime due giornate ed è questo che non mi fa star sereno, ma le prestazioni da parte della squadra ci sono state. Dovremo esser bravi a portare a nostro favore gli episodi. Vedremo il da farsi e valuteremo come staranno i calciatori in vista della gara di domani: ogni decisione la prenderò con grande tranquillità.

SUL CALCIOMERCATO

Stiamo segnando di meno rispetto alla scorsa stagione, ma siamo quinti come lo scorso anno, è un dato di fatto. C’è il tempo per rimediare ed avremmo meritato qualche punto in più nelle ultime uscite: la classifica è corta ed abbiamo bisogno di muoverla. Il Cagliari si è espresso molto bene contro Napoli e Roma ed ha perso l’ultimo match con i partenopei solo negli ultimi minuti di gioco. Dovremo prestare attenzione ai sardi perché sono una buona squadra. Il calciomercato? Quest’estate avrei preferito non si giocasse durante il calciomercato e così è stato. Siamo una buona rosa che sta dando il massimo, in queste ultime settimane siamo stati penalizzati perché non abbiamo ottenuto quanto avremmo meritato. Dobbiamo concentrarci su noi stessi, in primis sulle partite che ci aspettano da qui alla fine dell’anno poi ci sarà tempo per pensare al calciomercato.

INFORTUNIO LEIVA

Lucas Leiva ha svolto gli ultimi due allenamenti al meglio, ha dato ottimi segnali ed è fuori da diverso tempo. Dovrò valutare il brasiliano nella seduta di oggi; è importante per noi, la fretta ci ha fatto incappare in un ulteriore problema fisico per il numero 6 biancoceleste. In determinate fasi della stagione non è bene andar di fretta, è tornato ad allenarsi bene come i compagni e sarà una risorsa per le prossime gare. Sono d’accordo con il Presidente Claudio Lotito perché si aspettava qualche punto in più, tutti si aspettano di più da noi. Il mio compito è far rendere al meglio i calciatori e so che possiamo dare di più, dobbiamo lavorare verso questa unica direzione.

SPIRITO DI GRUPPO

Durante la cena di Natale abbiamo parlato molto ed è stata una bellissima serata nel quale ho visto un grande spirito di gruppo. Tutti vorremmo di più e sappiamo che sarà un campionato nel quale saranno stabiliti dei punteggi più bassi rispetto alla passata stagione: dovremo ottenere una serie di successi per migliorare la nostra classifica. Tutte le compagini sono in deficit di punti e dobbiamo fare qualcosa di più per questo motivo. Quanto svolto finora ci ha permesso di passare il turno in Europa League e di piazzarci al quinto posto della classifica, ma dobbiamo migliorare perché è nelle nostre potenzialità. Sergej Milinkovic deve rispondere sul campo in questo momento, è estremamente concentrato ed ha voglia di far bene. Si sta applicando nel migliore dei modi. In alcune gare di Europa League non l’ho convocato per farlo lavorare, ma si sta impegnando nella direzione giusta affinché la nostra classifica possa migliorare.

GLI AVVERSARI

Il Cagliari è in un buon momento ed ha meritato nelle ultime due gare: la compagine sarda può contare su ottimi interpreti e dovremo lavorare su di noi perché loro ci affronteranno per crearci delle insidie, dovremo avere più voglia. Le motivazioni dovranno essere altissime e faranno la differenza anche nella giornata di domani. I sardi cambiano spesso interpreti e senza Pavoletti potrebbero giocare con Joao Pedro e Farias o con Cerri che è un calciatore più fisico. I cagliaritani sono ben allenati e sono organizzati, la gara sarà determinata dalla determinazione, vogliamo tornare alla vittoria”.

Fonte: sslazio.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio-Fiorentina, Provedel: “Importante la solidità dimostrata, dispiace non aver parato il gol”

Published

on

 


Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, il portiere della Lazio Ivan Porvedel ha commentato il pareggio maturato all’Olimpico contro la Fiorentina per 1-1.

Queste le sue parole:

La Fiorentina è una squadra forte, ha fatto una bella partita, è una squadra che ha molti punti in meno per quello che esprime, peccato non aver concretizzato qualche occasione per portare la vittoria a casa. L’hanno giocata a viso aperto, per me è importante la solidità dimostrata, cerco di fare sempre il mio meglio delle volte ci sono riuscito delle volte no, il percorso è di crescita. La Fiorentina pressava a uomo e  giocavano alti, per noi che giochiamo palla a terra il lavoro si è fatto più difficile per cercare di evitare i rischi, potevamo gestire qualche pallone, loro sono stati bravi. Dobbiamo fare  ancora meglio, per me la prestazione è positiva e la Fiorentina è stato un avversario molto difficile. Cambi? Io penso che gli ingressi siano stati positivi ma non dipende da chi entra, ma dallo spirito del collettivo. Mi dispiace non aver parato il gol”.

Queste le parole dell’estremo difensore in zona mista:

È stata una partita molto dura, loro sono una squadra forte, con molti punti in medo di quelli che meriterebbe secondo me. Sono venuti a fare una gara importante, peccato non essere riusciti ad allungare nuovamente le distanze, ma siamo stati solidi e questo è l’importante. Se le squadre ci lasciano gli spazi è più facile uscire, loro ci hanno pressato molto forte e gli spazi che hanno chiuso nella nostra area ce li hanno concessi più avanti. Per me la prestazione è da tenere, un punto da portare a casa anche se si poteva fare meglio. Lanci lunghi? Noi cerchiamo l’uscita da dietro, delle volte non si riesce e quindi se abbiamo gli spazi chiusi cerco la profondità“.

“Le proteste di Immobile per il recupero? Io non ho parlato con l’arbitro, per me sono cose che contano il giusto. Avrei preferito qualche minuto in più, però se hanno deciso così va bene. Guardando le occasioni in generale si poteva portare a casa la vittoria, non ci siamo riusciti. Poi per gli episodi finali è un punto guadagnato“.

Per me questa è un’esperienza molto positiva: ho avuto la fiducia della società che ha deciso di prendermi, io cerco solo di ripagarla nel quotidiano e in partita. In alcuni casi il mio contributo è stato sufficiente, in altri non sono riuscito ad essere perfetto. Penso faccia parte del percorso di crescita“.

Vedo il bicchiere mezzo pieno. Quello che forse ci era mancato nel tempo era la solidità. In alcuni casi, se non puoi vincere la partita non la devi perdere. Dopo prestazioni di un certo tipo non deve calare l’attenzione. Oggi non è successo. Bisogna dare anche merito agli avversari. Siamo in crescita“.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW