Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Inzaghi, Simone decide il destino di Pippo

Published

on

 


Bologna-Lazio (ore 15) a Santo Stefano, i due fratelli si sfidano per la prima volta da tecnici in serie A. L’allenatore rossoblù rischia l’esonero in caso di sconfitta ma quello biancoceleste non può fare sconti.

Sognano questo giorno da quando hanno cominciato ad allenare, uno i ragazzi della Lazio e l’altro quelli del Milan: sarebbe bello se un giorno ci affrontassimo su due panchine di serie A. Per Santo Stefano succederà: Bologna-Lazio (ore 15 su Dazn) sarà Filippo contro Simone, la sfida dei fratelli Inzaghi. Ma non sarà bello come immaginavano. Anzi, sarà crudele. La Lazio nelle ultime settimane ha sofferto, però contro il Cagliari si è ripresa: un 3-1 ampio e netto che ha restituito luce al percorso dei biancocelesti, anche perché la caduta del Milan li ha catapultati di nuovo al quarto posto. Pure il Bologna ha respirato un po’, in cinque giorni ha fermato prima il Milan e poi – in trasferta – il Parma, ma i due punti non sono stati sufficienti ad allontanare le ombre dalla panchina del più grande degli Inzaghi. Il quale (e qui c’è la crudeltà del confronto in famiglia) potrebbe essere licenziato proprio a causa di una sconfitta contro la Lazio di Simone. L’esonero probabilmente non sarebbe immediato, ma il destino di Filippo sarebbe segnato: il 29 il Bologna giocherà a Napoli e in caso di nuova sconfitta – ampiamente preventivabile visti i valori in campo – il suo addio sarebbe pressoché certo. Pippo e Mone, come si chiamavano l’un l’altro da bambini quando giocavano assieme per le strade di San Nicolò (e come si chiamano ancora), si sentono e si scrivono tutti i giorni, più volte al giorno. Parlano dei figli di Simone, per i quali Filippo stravede, e ovviamente di calcio, in continuazione. Si scambiano idee, informazioni, suggerimenti. Forse non è un caso, ad esempio, se tutt’e due utilizzano lo stesso modulo. La Lazio di Inzaghi junior funzionava bene con la difesa a tre? Curiosamente il 3-5-2 è diventato il modulo con cui Inzaghi senior ha vinto la serie C con il Venezia, disputando poi un campionato eccellente anche in B. In questi giorni – garantiscono entrambi – parleranno un po’ più dei ragazzi di casa e un po’ meno di pallone. Anche se nessuno ha segreti per l’altro: conoscono perfino le virgole dei rispettivi avversari. Da questo punto di vista sarà una sfida alla pari. Per il nostro campionato, invece, sarà un momento storico, non unico ma quasi, perché – almeno dal Dopoguerra – soltanto una volta è successo che due fratelli si siano affrontati da allenatori in serie A. Prima degli Inzaghi ci sono riusciti Mario e Giovanni Varglien, a cavallo tra gli anni Quaranta e Cinquanta. Chi tra Filippo e Simone il giorno di Santo Stefano perderà, potrà comunque consolarsi correndo da Marina e Giancarlo, prima genitori di campioni, ora di allenatori. Perché i fratelli Inzaghi sono tutt’e due mammoni, benché volino decisamente oltre i quaranta. Due ragazzi di mezza età solo famiglia e panchina. Finché Saputo e Lotito non gliela tolgono.

Corriere della Sera

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio, Cataldi torna sulla vittoria con il Milan: “Grande serata, insieme possiamo fare grandi cose” | FOTO

Published

on

 


Quella vista ieri sera è stata una delle migliori Lazio della stagione, se non proprio la migliore. Di Milinkovic-Savic, Zaccagni, Luis Alberto e Felipe Anderson le firme sul 4-0 finale contro il Milan. Danilo Cataldi, attraverso un post sul proprio profilo ufficiale Instagram, è tornato sul successo biancoceleste contro i rossoneri, continuando ad esultare, ma tenendo alta la guardia. Le immagine pubblicate, sono accompagnate dal messaggio: “Una grande serata davanti alla nostra gente. Continuiamo con questa voglia, tutti uniti. Insieme possiamo fare grandi cose”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Danilo Cataldi (@danilocat32)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW