Connect with us

Per Lei Combattiamo

5 buoni propositi per il 2019

Published

on

 


Anno nuovo, obiettivi nuovi. La banda Inzaghi ha chiuso il girone di andata al quarto posto e dopo la sosta sarà subito chiamata a dei test importanti. Nelle giornate iniziali infatti, i biancocelesti avranno a che fare con le prime della classe, ed affronteranno quindi il Napoli in trasferta e la Juventus a Roma. La parola d’ordine ora è ricaricare le batterie e farsi trovare pronti per questi appuntamenti, senza ovviamente dimenticare la gara di Coppa Italia in programma sabato 12 gennaio all’Olimpico contro il Novara.

L’anno che si è appena concluso è stato un vero e proprio anno da Lazio. Grandi imprese, magari anche inaspettate, alternate a piccole delusioni e a qualche problemino di troppo con il Var. Ora comunque è tempo di rialzare la testa, archiviare l’ultima gara e tutte le polemiche di Lazio-Torino, per proiettarsi al nuovo anno, che sarà ricco di impegni importanti.

Cosa augurarsi per questo 2019? Ecco 5 buoni propositi per il nuovo anno:

CHAMPIONS LEAGUE – Non lasciare nulla al caso e non perdere punti per strada. Che l’ultima gara della scorsa stagione contro l’Inter, sia un esempio. Arrivare alla fine del campionato con poco distacco dalle avversarie potrebbe giocare il brutto scherzo che è costato la Champions League ad Inzaghi ed i suoi. Importante dunque fare il massimo, sia con le big che con le squadre meno quotate. Solo così si raggiunge il 4° posto.

NO AI BLACK-OUT – Soprattutto in Europa League. I “famosi” minuti di Salisburgo insegnano che in campo europeo non puoi concederti distrazioni. Mantenere la lucidità e l’attenzione, dà quel qualcosa in più che serve ad una squadra protagonista in questa competizione. Dal passato si può apprendere e certi errori vanno poi archiviati, dimostrando sul campo di essere cresciuti, soprattutto mentalmente.

RECUPERARE BERISHA – Sfortunatamente l’infortunio lo ha tenuto per molto tempo fuori dal rettangolo verde, ha giocato poco e non ha avuto quindi modo di farsi vedere. Resta il fatto però che la sua grinta non è passata inosservata: seppur per qualche minuto, in  partita ha fatto notare il suo carisma ed è uno di quei giocatori importanti per la causa biancoceleste. Uno di quelli che non molla mai.

MILINKOVIC E LUIS ALBERTO AL TOP – Se è vero che sono i big della Lazio, è vero anche che le loro prestazioni non proprio al top hanno inciso sul rendimento dei biancocelesti. Avere questi due fuoriclasse in forma, significa che la Champions non è un’utopia. Dalle loro giocate si accende l’intera squadra ed il fatto che siano due giocatori fondamentali è fuori dubbio.

IMMOBILE CAPOCANNONIERE – Il gol è la sua passione. Ogni volta che prende la palla ha un solo obiettivo: insaccarla in rete. Azione o rigore che sia non fa differenza, il bomber sa essere spesso velenoso. Se lo scorso anno ha raggiunto il suo traguardo personale insieme ad Icardi, la speranza è quella che possa ripetersi guidando la Lazio a suon di gol.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

21° SERIE A | LIVE HELLAS VERONA-LAZIO 1-1

Published

on

 


 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW