Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Lo stadio pieno che sa di inferno: il modello Siviglia per la Lazio | FOTO&VIDEO

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Il 12° uomo in campo. Quante volte è stato usato, anzi abusato, questo termine per parlare della spinta che possono dare i tifosi? A Siviglia non è esagerato dirlo: è proprio così. Perché il Ramón Sánchez Pizjuán è uno stadio che ti mette i brividi già quando è vuoto, figurarsi durante una partita. Lo sa bene la Lazio: mercoledì era un inferno, nonostante giorno e orario (mercoledì alle 18) non fossero dei migliori. Un vero e proprio catino difficile da espugnare. Imparagonabile all’Olimpico dell’andata. Non è un caso infatti che la Juventus sia stata l’unica italiana ad espugnarlo e che anche big come Real Madrid e Barcellona siano cadute più volte nell’impianto di proprietà degli andalusi.

45.500 posti, neanche troppi. Ma con gli spalti vicini al campo, senza la pista atletica. E uno stadio sempre pieno. 90′ infiniti, per gli avversari. Un boato al momento dei gol, fischi assordanti nei momenti di sofferenza della squadra di Machin. E allora ecco che sognare, almeno per un secondo, diventa inevitabile: come sarebbe lo stadio di proprietà della Lazio? Ma soprattutto: come sarebbe uno stadio della Lazio sempre pieno? Due domande alle quali vorremmo rispondere molto presto. Forse però siamo troppo ottimisti.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Toma Basic presente alla finale di Coppa di Croazia per seguire il suo ex club

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Toma Basic era oggi presente al Poljud di Spalato, dove è andata in scena la finale di Coppa di Croazia tra il Rijeka e l’Hajduk Spalato terminata 1-3, a testimoniarlo una storia pubblicata su Instagram dal calciatore biancoceleste stesso. L’Hajduk Spalato che ha oggi conquistato la finale, è una ex squadra del centrocampista croato, nella quale egli ha militato dal 2015 al 2018, prima di trasferirsi in Francia al Bordeaux.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW