Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – La difesa regge bene, Romulo un motorino perpetuo. Immobile e Correa non pungono

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Strakosha 6 – Praticamente inoperoso visto che gli attaccanti del Milan non pungono mai. L’unica conclusione dei rossoneri è con un colpo di testa di Piatek che termina alto. L’albanese si limita a qualche uscita al limite dell’area.

Patric 6,5 – I compagni non lo abbandonano e il canterano della Masia gioca una gara tranquilla. Attento su Borini e intraprendente nel proporsi in aiuto a Romulo.

Acerbi 6,5 – Ha da controllare il cliente più scomodo di tutto il campionato e ci riesce senza grossi affanni. Rispetto al solito è meno preciso quando imposta l’azione dopo aver recuperato il pallone.

Bastos 6,5 – Non è al meglio ma stringe i denti per esserci e sfodera una prestazione concentrata senza sbavature. Soffre per i crampi nei minuti finali ma non molla un centimetro.

Romolo 7 – Se serviva, ecco come si interpreta il ruolo di esterno a tutta fascia. Spinge provando a saltare Laxalt e ripiega in aiuto a Patric. L’unico appunto è nei cross poco precisi ma ha meritato e meriterà ancora la maglia da titolare.

Dal 90′ Marusic SV

Parolo 6,5 – Spesso confusionario col pallone fra i piedi ma sempre presente. Il suo peso specifico lo fa sentire tutto aiutando i compagni sia in fase difensiva che offensiva.

Dal 73′ Luis Alberto SV

Lucas Leiva 7 – Nonostante sia il più basso, giganteggia in mezzo al campo con personalità. Alterna interventi di classe a recuperi con cattiveria per non permettere mai al Milan di innescare le punte.

Milinkovic 6 – E’ il grande rammarico della serata. Non gioca male ma poteva sfruttare di più le sue doti fisiche specialmente dopo l’uscita dal campo di Kessie.

Lulic 5,5 – Bene in fase difensiva nel raddoppiare su Suso, meno quando deve offendere visto che Calabria riesce a tenerlo senza particolari affanni.

Correa 5,5 – Doveva essere lui ad accendere la luce ma va troppo a corrente alternata. Non riesce mai a fare bene due cose consecutive e questo non rende sufficiente la sua prestazione.

Immobile 5,5 – Pesa sulla coscienza del napoletano l’occasione del primo tempo che spedisce fuori da posizione favorevole. Per il resto tanto movimento ma poco produttivo per la squadra La prima grande occasione capita sui suoi piedi ma spedisce al lato.

Dall’81’ Caicedo SV

All. Inzaghi 6,5 – Le difficoltà erano tante ma la Lazio fa la partita che doveva fare. Non subisce gol e questo è un fattore positivo anche perchè non soffre mai, la pecca è non essere riusciti a farlo rimandando tutti i discorsi alla gara di ritorno.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lotito: “Dopo la Juventus, la Lazio ha vinto più di tutte”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Claudio Lotito nella giornata odierna ha preso parte alla presentazione del libro “La Regina del Fioretto” di Valentina Vezzali, alla Casina dell’Orologio a Villa Borghese. Dopo l’evento il presidente della Lazio ha parlato in merito alla situazione attuale della sua squadra e ha poi espresso un pensiero sulla recente vittoria della Conference League da parte dei giallorossi.

Sulla Lazio: “Più che di rivoluzione parlerei di rinnovamento, un perfezionamento di un lavoro intrapreso e che porteremo a compimento. I cambiamenti saranno quelli giusti e necessari per rendere ancor più competitiva la squadra e potere lottare per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Sulla Roma: “Se la vittoria della Roma in Conference mi dà stimoli? Vedo sempre le cose in casa mia e non quello che succede in casa degli altri. I miei stimoli nascono dal fatto che, dopo la Juventus, la Lazio ha vinto più di tutte, con tre Coppa Italia e tre Supercoppa Italiana. E poi si è sempre classificata nelle posizioni di alta classifica. Come laziali abbiamo nel nostro palmares una storia di vittorie e trofei molto importanti. Detto questo, ogni volta che vince il merito fa sempre piacere. Nel momento in cui ci sono competizioni internazionali – ha concluso – sono un italiano e faccio in modo che prevalgano gli interessi nazionali”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW