Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Derby, Ballotta: “Un favorito non esiste! In quelle partite avrei sempre voluto avere Nesta con me”. E su Inzaghi…

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’ex portiere biancoceleste Marco Ballotta si è raccontato ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, in occasione del derby di stasera. Tra ricordi e considerazioni su questo Lazio-Roma, ecco le dichiarazioni dell’estremo difensore, cresciuto con il mito di Dino Zoff: “Chi è la favorita? Nel derby non esiste. Speriamo che oggi arrivino i tre punti, sarebbero fondamentali in chiave Champions. Punto sulla personalità di Immobile, nonostante non sia al top della forma. Dall’altra parte Dzeko è sempre un fattore, c’è anche la sana sfrontatezza di Zaniolo. Mentre tra i biancocelesti non vedo un elemento capace di fare davvero la differenza in questo momento”.

I ricordi –Giocavo con compagni talmente forti…difficile scegliere chi avrei sempre voluto con me per Lazio-Roma. Magari Nesta. Era quello che dava più sicurezza: faceva reparto da solo, risolveva tante problematiche, tipo Totti. Bene o male ha sempre fatto un sacco di gol nel derby. Lo sentiva e lo dominava. Per noi della Lazio era sicuramente l’avversario da fermare”.

Perdevamo 1-0, in quel marzo del 2000. Poi Veron e Nedved ribaltarono la situazione: io entrai a fine primo tempo e siamo riusciti a tenere il risultato. Niente vittoria a Torino, niente scudetto. Ce lo meritavamo, perché nelle due stagioni precedenti tra Coppa Uefa e campionato siamo inciampati sul traguardo”.

Reggina –Surreale. Per quasi un’ora siamo stati attaccati alla radiolina per capire che cosa stesse succedendo a Perugia. Gli attimi più lunghi della mia vita, ero in spogliatoio, le notizie sotto la doccia, insieme a buona parte del gruppo. Altri invece stavano in tribuna, in attesa con i tifosi. Tutti ci aspettavamo almeno il pareggio della Juve, invece…”.

Inzaghi –Lo ammetto, non me lo vedevo tanto da allenatore. Ho conosciuto bene il calciatore e il ragazzo, so bene com’è fatto. Abbiamo sempre avuto un bel rapporto, passavamo tanto tempo insieme nel prepartita e in ritiro. Giocando a biliardo, per esempio. Lui voleva sempre vincere. Anche rubando eh! Era una costante, la voglia di vittoria ce l’ha di natura, doveva riuscirci in qualsiasi modo. Quando perdeva buttava per aria tutto. Ora lo vedo ed è proprio bravo. Inzaghi sta dimostrando quanto vale, tenendo testa a tutte le pressioni che mette una piazza come Roma. E questo lo fa crescere in fretta come allenatore. Non faccio paragoni. Ma il mio primo grande allenatore è stato Ancelotti, nell’anno del suo debutto in panchina”.

  

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

MOVIOLA | Lazio-Verona: bravo Colombo nella gestione dei cartellini. Sul 3-3 possibile fallo su Kamenovic

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

E’ l’arbitro Andrea Colombo, sezione di Como, a dirigere l’ultima partita della Lazio in stagione. Il 32enne gestisce bene la gara, soprattutto per quanto riguarda i cartellini gialli che vengono sventolati ogni qualvolta serva. Ecco la moviola di Lazio-Verona, finita 3-3:

Al 10′ un replay mostra una forte e continua trattenuta ai danni di Luiz Felipe nel corso della punizione calciata da Cataldi dalla destra. Mentre il pallone percorre rapidamente tutta l’area di rigore, l’italiano viene trattenuto vistosamente. L’arbitro non vede, il VAR non interviene.

Dubbi sul gol del 3-3 del Verona: Hongla colpisce Kamenovic in scivolata dopo che il difensore della Lazio ha preso il pallone che beffa l’uscita di Strakosha.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW